Angelo Adamo: “My Foolish Harp”


E’ sempre un piacere, ma anche una gradevolissima sorpresa, scoprire cosa c’è di nuovo nei lavori discografici di Angelo Adamo.
 “My Foolish Harp” è un lavoro che si basa su un repertorio Jazz standard eterogeneo, privo di vincoli, ma con echi e rimandi stilistici, disponibile a essere giudicato esclusivamente per il valore dell’interpretazione e per la classe delle riletture.

Una bella prospettiva, nella quale si percepiscono le cose sotto una nuova e fascinosa luce; una performance ineccepibile, capace di dare nuovo smalto ai brani. Epperò l’eterogeneità del repertorio gioca a suo sfavore: se da un lato ne esalta la versatilità e la competenza, dall’altro impedisce di gustarne appieno l’intensità emotiva.

Fra le doti degli esecutori coinvolti spiccano il tocco deciso del trombettista Fabrizio Bosso; ovunque i suoi assoli distillano sicurezza e una vena melodica limpida e proficua. L’eleganza del batterista Alessandro Minetto e la persuasione del contrabbassista Giuseppe Bassi. Guido Di Leone alla chitarra è un ottimo complice ma anche leader quando si libera negli assoli. Gianluca Barbaro al flauto e Roberto Ottaviano sax soprano arricchiscono con classe le esecuzioni.

http://www.angeloadamo.com – info@angeloadamo.com

Leonardo Triassi


Condividi su