Metodo per Armonica Cromatica: Introduzione


L’armonica cromatica è un tipo di armonica che rapportata ad una tastiera, a differenza della diatonica, possiede tutti i tasti sia bianchi che neri.

Per questo motivo si presenta più grande e più pesante della maggior parte delle diatoniche, in particolare di quelle classiche a dieci fori che risultano quindi più “maneggevoli” e… gli armonicisti sanno cosa vuol dire per il nostro strumento questa parola: parte della bellezza del suono dipende proprio dagli effetti ottenuti anche con le mani.

Le ance (quelle lamine di metallo all’interno dell’armonica che, vibrando con l’aria che si soffia o si inspira, producono le note) risultano talvolta più grandi di quelle della diatonica e quindi forse leggermente meno “alterabili” (vedi “bending”), non per ultimo la differenza tra i due strumenti sta anche nel costo: a causa della sua complessa costruzione la cromatica viene a costare mediamente fino a cinque-sei volte, se non di più ancora, rispetto ad una qualunque diatonica a dieci fori.

Tutti questi piccoli “nei” vengono bilanciati dalla straordinaria completezza dello strumento che in soli dodici fori, e quindi tutto sommato in pochi centimetri di ingombro, riunisce tre ottave complete (con tutti i semitoni) più addirittura i primi due semitoni dell’ ottava successiva!
E’ forse questo l’aspetto che, a mio parere, rende più affascinante questo favoloso strumento, la caratteristica che, sempre a mio parere, supplisce di gran lunga la leggermente minore espressività nei confronti della piccola diatonica.

Insomma l’armonica cromatica è la sicurezza di avere sempre in tasca un vero e proprio strumento musicale composto da tre ottave capaci di suonare in qualunque tonalità (beh… ad essere sinceri, tanto dipende poi dall’abilità dell’armonicista…) contro l’esigenza di una… valigia di diatoniche oppure di viaggiare con un qualunque altro ingombrante, pesante e costoso strumento!

Il disegno che segue è lo schema delle note sul modello di armonica cromatica definibile come standard in quanto di gran lunga più diffuso ed usato come punto di riferimento: armonica a 12 fori in do (sigla internazionale “C”):

ARMONICA CROMATICA 12 FORI

ARMONICA CROMATICA 16 FORI


Su AMAZON


Stefano “Hozzenharp”


Condividi su