Metodo
L'armonica diatonica
Prima di iniziare...
Impugnatura
Singole Note
Posizioni e Tonalità
Respirazione
Il Bending
I Primi Brani
Strumenti didattici
Paper Generator
Audio

 Partiture e Spartiti
Scarica le partiture
Inserisci la tua

 Armonica Cromatica
La prima cromatica
Quali metodi
La CX 12 della Hohner
L'armonica classica
Introduzione
Willi Burger

 Armonica Tremolo
Le Armoniche Tremolo
Introduzione
Tabelle Accordature
Accordature

 Manutenzione
Prima di iniziare...
Attrezzi
Pulizia
Accordatura
Sostituzione ance

 Sondaggi
Quali sono le tue armoniche
preferite ?

Tombo Suzuki
Hohner Huang
Hering Altre


[pagina1] [pagina2] [pagina3] [pagina4] [pagina5] [pagina6] [pagina7]

ARMONICA, SOUL e RHYTHM AND BLUES

    Fino ad ora abbiamo parlato di armonicisti blues, la cui espressività è dovuta in gran parte allo strapazzamento che i neri fecero dell'armonica diatonica, strumento che era nato per eseguire motivi popolari, anche intercalando la melodia all'accompagnamento, grazie all'accordatura Richter.
    Dando poi un'occhiata ai vari cataloghi, soprattutto quello della Hohner, scopriamo armoniche di tutti i tipi: accordate in ottava, armoniche basso, armoniche per eseguire accordi e naturalmente la classica armonica cromatica; questo per dire che con tale strumento si può suonare praticamente qualsiasi genere musicale, e di conseguenza, tornando all'armonica diatonica in chiave blues, ad un certo punto si è cominciato a deviare dalle classiche dodici battute, approfittando anche dello spostamento di questa espressione musicale verso un genere meno sofferto, che risentiva del miglioramento delle condizioni di vita dei neri negli Stati Uniti d' America: il soul ed il rhythm and blues.

    Tra i primi ad esplorare questi territori troviamo Little Sonny, pseudonimo abbastanza inflazionato ma che, in questo caso, risponde al nome di Aaron Willis, nato nel 1932 a Greensboro, Alabama, il quale, agli inizi degli anni settanta incise alcuni album per la Stax, etichetta storica che annovera tra i suoi artisti nomi come Rufus Thomas, Little Milton, Booker T & The MG'S.
   
Sebbene i fraseggi di Little Sonny siano abbastanza scarni, essi vengono proposti con accompagnamenti ed arrangiamenti tipici del R & B come è possibile ascoltare nel disco " BLACK AND BLUE " CD SXE 057 che contiene, oltre ad alcuni brani scritti da Willis, anche una versione strumentale del celebre spiritual " Wade in the water ".

    Chi però ha sviluppato maggiormente questo stile nell'ambito dell'armonica diatonica è stato sicuramente Lee Oskar, armonicista di origine danese che racconta: "...quando avevo sei anni la moda del momento fra i ragazzi del quartiere era l'armonica così anch'io ne comprai una, l'anno dopo fu la volta dello yo yo, ma io continuai ad insistere con lo strumento..."
    Alla fine degli anni '60 nei clubs di Los Angeles si esibiva un gruppo chiamato Nightshift composto esclusivamente da musicisti di colore. Essi vennero notati dal produttore Jerry Goldstein che li segnalò ad Eric Burdon, cantante inglese all'epoca molto conosciuto che con il suo gruppo, The Animals aveva inciso anche con Sonny Boy Williamson II durante il soggiorno di quest'ultimo in Europa.
    Burdon e Oskar stavano cercando una nuova situazione musicale e, favorevolmente impressionati dai Nightshift, iniziarono insieme una serie di concerti dando al gruppo il nome provocatorio di " War " e nel 1970 incisero il primo album " ERIC BURDON DECLARES WAR " CD ARG RECORDS BMG 74321 30526 2 a cui seguì il disco doppio " BLACK MAN'S BURDON " CD ARG RECORDS BMG 74321 30742 2. Nel 1971 Burdon abbandonò il gruppo incidendo però, con alcuni di loro, ed insieme a Jimmy Witherspoon " GUILTY " LP UNITED ARTISTS UAG 29251 un concept album dedicato ai problemi di chi vive in carcere; Lee Oskar è presente in due brani ed il disco contiene una versione di " Goin' down slow " registrata dal vivo nel penitenziario di San Quintino eseguita con la San Quentin Prison Band.

    I War iniziarono così una carriera autonoma diventando ben presto una delle band di colore più popolari in quegli anni, impegnandosi anche in concerti a supporto della causa per i diritti civili dei neri, vendendo milioni di copie dei loro dischi e scalando anche le classifiche con diversi singoli come " Cisco kid " e " Gypsy man ".
    In questo ambito il lavoro di Oskar si sviluppa principalmente creando, assieme al sax di Charles Miller, delle essenziali linee di supporto e accompagnamento, ma anche il suo fraseggio risente dello stile tipico dei fiati. Pur facendo parte integrante dei War, spesso, durante i concerti, Lee Oskar se ne stava seduto a lato del palco intervenendo solo quando i brani lo richiedevano, come testimoniano anche le incisioni dal vivo della band " WAR LIVE " CD ARG RECORDS BMG 74321 30730 2.
    Nel 1976 Oskar incise il primo disco a suo nome pur continuando a far parte dei War che abbandonerà definitivamente nel 1992 per dedicarsi interamente alla carriera solista ed alla produzione delle armoniche che portano il suo nome. I War tra defezioni e lutti continuarono la loro storia senza però raggiungere i successi dei primi tempi ed ancora oggi seguitano ad esibirsi con una formazione che comprende l'armonicista Tetsuya Nakamura.

    Lasciando ampia libertà di scegliere a propria discrezione nella vasta discografia di Lee Oskar, che comprende anche alcuni suoi album in stile latin fusion, consiglio però l'ascolto di " Blues for Memphis Slim " un'articolato slow dall' album " Eric Burdon declares War " che contiene " Danish Pastry " un' improvvisazione di Oskar che, a mio parere, costituisce un'equilibrato connubio di tecnica e sentimento, nonchè un valido esempio di come costruire un'assolo.


<< I    I >>

Franco "DoctorBlow" Anderlini

 Newsletter

Iscriviti alla newsletter per ricevere le nostre news.

Forum


 Community

HarpBlog

Chat
Forum
Guestbook
Archivio NewsLetter
Calendario Concerti
Calendario Eventi
Archivio Eventi
Glossario
Domande frequenti
Le vostre lettere
Armonica sul Web
Siti amici
Harmonica Games
Download
Foto
Video

 Gli Strumenti
Armoniche a confronto
Microfoni
Gli amplificatori
Accessori
Harmonica Shops

 Custom Harp
Custom by Plunz
Custom by De Simone
Custom by G & G
Custom by Manganelli

 Uomini e Storia
La storia dell'armonica
Armonicisti
Foto
Gli stili
Recensioni CD e Libri
Discografia
Sound Sample
Vintage



DoctorHarp dal 2000 © Sichelia.Net - PI: 04844510828 - Tutti i diritti
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.