Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

I primi passi, dubbi, domande e richieste.
Rispondi
Piero
=|o|=
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 7 marzo 2019, 17:43

Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

Messaggio da Piero » sabato 13 aprile 2019, 20:29

Buonasera amici del forum,
ho di recente acquistato una armonica Lee Oskar della Tombo in tonalità di Sol.
Il problema che riscontro è che aspirando dal 3 foro il Sol B non esce proprio, se aspiro piano si sente un fischio sibilante ad altissima frequenza, non appena aumento ad aspirare esce direttamente il Fa.
Ho provato anche a chiudere i fori adiacenti con del nastro carta e provato ad aspirare a varie intensità ma il Fa# non ne vuole sapere di uscire.
Sapete dirmi il motivo; è un difetto di accordatura?
Come si può risolvere?
Considerate che l'armonica è stata appena sballata e provato i fori soffiati e aspirati ad intensità normale, ed ho subito riscontrato questo difetto.


Avatar utente
DeMello
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 238
Iscritto il: giovedì 23 gennaio 2014, 10:12
Località: Tra i monti del Trentino

Re: Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

Messaggio da DeMello » domenica 14 aprile 2019, 12:32

Ciao Piero, non so risponderti con precisione quindi prendi ciò che dico con "le pinze"; il terzo foro della diatonica in Sol è piuttosto ostico all'inizio e accade che, se non si usa la corretta respirazione, per riuscire a suonare si muove la lingua o si pronunciano delle lettere (i o), tecnica che generalmente si usa per eseguire i bending. Il mio consiglio è quindi di verificare se la respirazione è corretta, il basso addome si muove, dal naso non deve passare aria e il Fa# deve suonare anche aspirando pochissimo, senza troppa forza.
Se sei sicuro che il problema non sia questo, forse bisogna regolare leggermente il gap delle ance.
In ogni caso, prima di mettere mano alle ance aspetta anche l'opinione di qualcuno più esperto di me.

Buona domenica.
Alessio
Peace and Love
Avatar utente
Stefano Andreotti
Livello: Moderatore
Messaggi: 1239
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 11:17

Re: Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

Messaggio da Stefano Andreotti » domenica 14 aprile 2019, 15:02

Buonasera Piero,
ricordo, ancora una volta, a te come a tutti gli amici del forum:

1) Di leggere le risposte che gli altri utenti, cortesemente, ci forniscono, se desideriamo essere ancora aiutati.

2) consultiamo il forum prima di postare
Leggiti tutta la discussione che ti ho suggerito in precedenza:
"Consigli per gli acquisti: l'armonica non fa l'armonicista"
viewtopic.php?f=30&t=7226

dove, forse, avresti potuto trovare una possibile soluzione al tuo problema
Stefano Andreotti ha scritto:Esempi classici di questi suoni mancati: fori che "non suonano", ance "pigre", fischi, effetti laser, suoni metallici, bending, overbending e via dicendo.
viewtopic.php?f=30&t=7226

Al fine di rendere facilmente fruibile e consultabile per tutti il forum

3) Cerchiamo di postare nelle sezioni appropriate.
Il tuo messaggio andrebbe nella sezione per chi inizia (ora è stato spostato).
Dove hai postato era la sezione "Tutto ciò che vi va di dire"
sottotitolo "Sfogatevi ed esprimete le vostre considerazioni sull'armonica".


4) Diamo dei titoli significativi ai post: Problema con Lee Oskar in G è fuorviante,
"bending involontario x° foro o ancia scordata?"
sarebbe più appropriato.

Entrando nel merito del tema:
Piero ha scritto:
sabato 13 aprile 2019, 20:29
ho di recente acquistato una armonica Lee Oskar della Tombo in tonalità di Sol.
Il problema che riscontro è che aspirando dal 3 foro il Sol B non esce proprio
Mi stupirei del contrario: dal 3° foro aspirando puoi ottenere Re#, Re, Do#, Do.
Vedi lo schema sotto:
https://www.bluesharmonica.com/sites/bl ... %5D_24.pdf

Se ottieni il Fa aspirando, forse stai semplicemente creando un bending involontario: apri la bocca, tieni la lingua sul fondo della stessa in modo naturale, fai cadere il mento in modo rilassato e la lingua e prova pronunciando "i-o" con voce bassa, senza respirare dal naso, fai finta di essere raffreddato (Come ha suggerito DeMello)

Ti rimando ancora una volta alla sezione per chi inizia: viewtopic.php?f=30&t=7303
Nel post c'è un'immagine che potrebbe aiutarti per ottenere l'imboccatura corretta.

Infine segnalo il video di J. P. Allen che spiega come imboccare correttamente l'armonica per suonare le note singole e pulite:


Poi tanta pazienza e tanto esercizio.

A meno che non si tratti davvero di un problema relativo all'ancia.

Buona fortuna.
Stefano

P. S.
Aggiungo che non è una cattiva idea consultare il sito del produttore della propria armonica:
nel sito della Lee Oscar (della Tombo) c'è una pagina dedicata proprio alla risoluzione delle difficoltà comuni nel suonare i vari fori del'armonica:

https://leeoskar.com/ufaqs/troubleshoot ... ficulties/
Leeoscar.com ha scritto:For example, draw 1, 2 or 3 may sound muted, airy, distorted, or flat.
Tradotto alla buona:
Per esempio i fori aspirati 1, 2 o 3 possono suonare "mutati", deboli (ariosi), distorti o abbassati di intonazione.

Consiglio a tutti il sito perché è pieno di informazioni preziose.
Ultima modifica di Stefano Andreotti il martedì 16 aprile 2019, 12:19, modificato 15 volte in totale.
Piero
=|o|=
Messaggi: 12
Iscritto il: giovedì 7 marzo 2019, 17:43

Re:Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

Messaggio da Piero » domenica 14 aprile 2019, 15:16

Mi stupirei del contrario: dal 3° foro aspirando puoi ottenere Re#, Re, Do#, Do.
Stefano l'armonica in questione è in Sol, le note a cui ti riferisci sono in tonalità di mi?!?
A me è il fa# che non esce. O sbaglio?
Grazie dello schema e del link.
Avatar utente
Stefano Andreotti
Livello: Moderatore
Messaggi: 1239
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 11:17

Re: Terzo foro: fischi e bending involontari di un tono. Tecnica o ance scordate?

Messaggio da Stefano Andreotti » domenica 14 aprile 2019, 15:29

Scusami, ho preso un granchio,
hai perfettamente ragione riguardo alle note.
(così imparo a consultarlo io lo schema :oops: ).

Prova a tappare i fori adiacenti a quello "rognoso" con le falangette degli indici che si indicano l'una l'altra, perchè se i fori sono bloccati solo con il nastro carta, la mascella potrebbe essere comunque troppo serrata e di conseguenza costringere il flusso d'aria, creando così un bending involontario.
Avendo, invece, gli indici in bocca, sei obbligato ad aprirla di più, imboccare l'armonica più profondamente ed a tenere la mascella più abbassata.

Se senti che il suono migliora ottenendo la nota naturale che dovrebbe suonare normalmente (un fa#), togli pure le dita
e piano, piano apri la bocca, rilassa la mascella, abbassa il mento, adagia la lingua sul fondo del cavo orale, rilassa le labbra, imbocca profondamente l'armonica e poi prova a pronunciare "oh" mentre aspiri lentamente dal foro, con il naso tappato (come se fossi raffreddato).

Se non funziona, purtroppo, l'armonica potrebbe essere scordata, in tal caso se l'acquisto è recente prova a fartela sostituire (soluzione da preferire).

Seconda chance: aprila delicatamente, procedi piano, svita le viti laterali e togli le cover. Esamina la terza ancia del porta ance inferiore e vedi come è messa. Se puoi fai una fotografia chiara e allegala. Cercheremo di capire il problema. Potrebbero essere presenti sostanze estranee o residui di saliva che vanno delicatamente rimossi, magari con l'aiuto di uno stuzzicadenti.

Terza possibilità: sostituire il portaance
https://www.amazon.it/Lee-Oskar-Armonic ... B0002H0S80

Quarta opzione: fartela sistema da un esperto ad esempio

Claudio De Simone – Via L. Acciaiuoli n° 49
66026 – Ortona (Ch)
cell 3477553934 – cloud_blues@libero.it
Sito: http://desimonecustomharp.blogspot.com

Extrema ratio: prova ad accordare la terza ancia del porta ance inferiore con molta cautela, armandoti di pazienza e gli strumenti giusti asportando poco materiale per volta dalla parte finale (quella non fissata, libera di muoversi)
https://www.doctorharp.it/manutenzione- ... larmonica/


Buona fortuna.
Rispondi