"EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Fai commentare qui i tuoi esperimenti musicali.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 2 febbraio 2020, 14:39

Manxcat ha scritto:
domenica 23 giugno 2019, 14:02
Nel frattempo ho dato un'occhiata al CD 36 della collana oggetto di questo thread e, a parte alcuni brani già suonati in passato, quattro dei quali li ripropongo in breve sintesi, un frammento di ciascuno, non trovo null'altro da prendere in considerazione e salto a piè pari al CD 37, e vedremo, al momento, cosa potrò tirarne fuori, forse il prossimo autunno, chissà . . .
Buon estate a tutti.
E' quanto scrissi, nel post sopra, datato domenica 23 giugno 2019, allorquando mi riservai di scegliere qualcosa dal CD n. 37 dell'ormai nota collana, dalla quale traggo titoli di canzoni da suonare per questo thread.
Ebbene siamo a domenica 02-02-2020 e mi è venuta voglia di rianimare il thread stesso, con questa premessa, che mi porta a delle riflessioni.
Del CD 37, del quale mostro qua, come di solito, la copertina,
CD 37 (Small).jpg
CD 37 (Small).jpg (58.42 KiB) Visto 1433 volte
già a suo tempo avevo scelto tre canzoni da suonare:
I Giardini di Marzo di Lucio Battisti;
Luglio di Riccardo del Turco;
Scende la Pioggia di Gianni Morandi.
Per quanto concerne la prima l'ho già suonata e proposta sul Music Lab, inserendola, per errore, non su questo thread, ma su uno nuovo,
viewtopic.php?p=61946#p61946 dove, peraltro, ha avuto un "like" per me molto speciale e gradito da parte di Corrado Tagliavini; per quanto riguarda gli altri due brani, devo dire che al momento non sento minimamente la voglia e l'entusiasmo di mettermi a fare con essi tutto quanto c'è da fare per registrare un nuovo brano, ed ho deciso di sostituirli con uno solo, e cioè con Cervo a Primavera di Riccardo Cocciante, che trovo sia una bellissima canzone, così come I Giardini di Marzo.
Ecco, vedete come si cambia idea facilmente? A distanza di sette mesi la scelta cade su due canzoni, di cui una scartata al momento della prima scelta, quella a giugno. All'insegna del fatto che nella musica, le scelte, i gusti personali, l'approccio con lo strumento, siano tutti elementi di grande variabilità, elementi soggettivi, carichi di tanti dubbi e di poche certezze.
Pertanto mi metto all'opera per poter registrare la suddetta canzone di Cocciante, e la proporrò ad eventuali ipotetici ascoltatori (?) non appena ne avrò realizzato la creazione, con la Suzuki SCX 56, creazione che mi accingo a cominciare.
Saluti e a presto,

Carlo
Allegati
Cervo a Primavera.mp3
(5.85 MiB) Scaricato 14 volte


I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » venerdì 24 aprile 2020, 13:05

Rimasto fermo dal 2 febbraio scorso, con il Cervo a Primavera di Cocciante, sono lieto di aver ritrovato un po' di voglia per riprendere questo mio percorso lungo i 60 CD della collana della Emozioni in Musica, della quale ho scritto ieri sera, per chi non sapesse di cosa si tratta e di cosa sto parlando, sul Compendio Musicale: viewtopic.php?p=62308#p62308

Sono giunto al CD 38, che contiene, come tutti gli altri, 14 brani che vi mostro, allegando la fotocopia della copertina stessa, come sono solito fare, per una migliore comprensione e per ritrovare meglio la canzone. Di questo CD, per ora, ho scelto il secondo brano, quello di Nicola di Bari, e che mi ricorda belle stagioni di quando la domenica pomeriggio si andava a ballare. Altre le ho già fatte, a prescindere dal fatto che si trovassero su questi CD, allorquando i CD giacevano su una libreria, coperti di polvere e non pensavo minimamente di trarre spunto da essi per decidere cosa suonare.
Di certo mi ricordo di "Un angelo blu" dell'Equipe 84 e "Lisa dagli occhi blu" di Mario Tessuto , come due canzoni che ho già rispolverato. :)
CD 38.jpg
CD 38.jpg (64.48 KiB) Visto 1280 volte

Questo "Il mondo è grigio il mondo e blu" l'ho trovato un titolo che esprime un un po' la condizione del mondo come la stiamo vivendo adesso e mi è sembrata adatta al momento.
Ho deciso di suonarla con la tremolo, però questa volta a note singole, come conviene ad una melodia accompagnata da una base molto conforme a quella originale. Eh sì, perché anche le tremolo si possono e si debbono suonare a note singole, quando la circostanza lo richiede, ed evidenziare così la loro natura di strumento dal dolce suono.
Le canzoni che si trovano in questi CD sono tutte in versione originale, cantate dai loro interpreti originali, eccola qua, estrapolata dal CD stesso e convertita in MP3 tramite il software CDEx:
AudioTrack 02.mp3
(3.85 MiB) Scaricato 5 volte
La scelta della tremolo mi ha creato un piccolo imprevisto, che ho risolto con un po' di fortuna: dopo che avevo deciso con cosa suonarla, mi sono accorto che nella seconda parte il brano cambia di tonalità.
Nicola di Bari ai tempi cantava in SOL, ed era la sua tonalità, come si evince anche dall'originale allegato; poi sale di mezzo tono e va al SOL diesis;
guarda caso, ed è proprio un caso, ho una tremolo in quella tonalità:
Sol Diesis.jpg
Sol Diesis.jpg (46.13 KiB) Visto 1280 volte
E' una Kongsheng, ed è quella che, unita ad un'altra in LA uguale e identica, mi consente di creare una "cromatica-tremolo".
Questa volta mi ha fatto comodo per andare dietro alla voce di Nicola di Bari!
Nella prima parte, invece, ho suonato una Hohner ECHO 64.
Insomma, come sempre, ogni canzone ha una sua storia e forse, uno di questo giorni, sul Compendio, proverò a raccontarvi dettagliatamente le varie fasi di preparazione di un brano, dal concepimento dell'idea, ai vari momenti della sua realizzazione, perché credo che a qualcuno potrebbe anche interessare, non si sa mai!
Grazie per l'eventuale attenzione.
Metto l'armonica in bocca e vado ad appoggiarmi alla base.

Carlo

Il mondo è grigio il mondo è blu.mp3
(3.81 MiB) Scaricato 6 volte
Nicola.png
Nicola.png (99.65 KiB) Visto 1280 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Woyzeck
=|o|o|=
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 31 marzo 2020, 16:37

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Woyzeck » venerdì 24 aprile 2020, 13:17

Carlo,
sei veramente inesauribile e infaticabile... mi riprometto di scorrere questa discussione, appena avrò un po' di tempo, e di ascoltare queste canzoni. Ho visto che ci sono alcuni dei miei cantanti preferiti (ad esempio Adamo e Fred Bongusto), quindi lo farò con moltissimo piacere.
Complimenti per tutto, ed anche per il tuo... arsenale di armoniche! Credo che sia una collezione veramente invidiabile.
Grande! ;)
"When I was a boy, the moon was pearl / the sun a yellow gold / when I was a man, the wind blew cold / the hills were upside down... "
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » venerdì 24 aprile 2020, 14:54

Grazie, Woyzeck.

Andrà tutto bene!!!!!!
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 26 aprile 2020, 18:22

Bene, la ripresa della serie "Emozioni in Musica" con la canzone di cui sopra, ha avuto addirittura n.1 riscontri, da parte di Woyzeck, riscontro assai gradito, al quale dico che Salvatore Adamo è anche uno dei miei interpreti preferiti: andavo pazzo per le sue canzoni e qua in giro ce ne sono più di una.

Stamani, prima di lasciare il CD 38 e passare al 39, ho deciso di fare un'altra canzone dal 38 stesso, e precisamente "Casa Bianca" di Don Backy, la canzone che fu portata a Sanremo nel 1968, l'anno in cui vinsero Sergio Endrigo e Roberto Carlos con "Canzone per te"; Casa Bianca fu cantata da Ornella Vanoni e da una grande Marisa Sannia, la cui versione è quella che mi piace più di tutte, e arrivò seconda. https://youtu.be/xIz373-MbcE

Essa fu la causa del dissidio tra Don Backy e il Clan Celentano, con la successiva uscita di Don Backy dal Clan stesso; ci fu infatti una disputa per questioni di paternità della canzone, che era stata scritta dallo stesso Don Backy, ma non poteva portarla a Sanremo come sua in quanto la sua iscrizione alla SIAE come paroliere non glielo consentiva: ma è una lunga storia, che finì a carte bollate tra Celentano e Don Backy.
La canzone, comunque, ebbe un grande successo.

L'ho fatta con una Suzuki SCX 48, e per non essere tentato a concludere con quella stupida frase che si mette in questi casi, e cioè "speriamo che vi piaccia", dico semplicemente che ci ho trascorso, con questa canzone, un'ora piacevole, pur essendo partito con poco entusiasmo; nel ricordarla mi è piaciuta e mi ha veramente riportato a quegli anni, l'indimenticabile 1968!

Carlo
Casa Bianca.mp3
(4.46 MiB) Scaricato 7 volte
CD 38.jpg
CD 38.jpg (107.54 KiB) Visto 1253 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Elena
=|o|o|=
Messaggi: 62
Iscritto il: domenica 22 marzo 2020, 20:13

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Elena » domenica 26 aprile 2020, 19:39

Ciao Carlo,

le registrazioni di tua produzione sono sempre ben suonate e registrate.
Purtroppo, a parte "Testarda Io", non conosco queste canzoni, lontane dalle mie conoscenze musicali sia per il genere (non amo il pop italiano) sia perché non rientrano nella musica che ho avuto occasione di ascoltare dai media negli anni passati. Quindi i miei commenti possono essere solo stringati.
Ammetto che mi rimane la curiosità di sentire viaggiare una delle tue cromatiche su qualcosa di più recente o internazionale, ma giustamente, siamo qui per divertirci ed è giusto che ciascuno suoni ciò che gli piace!
Grazie per aver condiviso con noi il brano.

Buona serata!
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 26 aprile 2020, 21:34

Elena ha scritto:
domenica 26 aprile 2020, 19:39
Purtroppo, a parte "Testarda Io", non conosco queste canzoni, lontane dalle mie conoscenze musicali sia per il genere (non amo il pop italiano) sia perché non rientrano nella musica che ho avuto occasione di ascoltare dai media negli anni passati. Quindi i miei commenti possono essere solo stringati.
Ciao Elena, sei molto gentile, ma non preoccuparti delle mie canzoni di oltre cinquant'anni fa, come è quella di oggi. Sai, si rimane segnati dagli eventi dei propri vent'anni, dei propri trent'anni, eventi che restano, per chi li ha vissuti, sempre attuali e che continuano ad influenzare le proprie scelte anche dopo decenni.
Della musica attuale conosco poco o nulla.
In ogni caso, quando vorrai, eventuali commenti su qualcosa che conosci giungeranno graditi anche se stringati.
A presto.
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Woyzeck
=|o|o|=
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 31 marzo 2020, 16:37

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Woyzeck » domenica 26 aprile 2020, 23:07

Manxcat ha scritto:
domenica 26 aprile 2020, 18:22
Bene, la ripresa della serie "Emozioni in Musica" con la canzone di cui sopra, ha avuto addirittura n.1 riscontri, da parte di Woyzeck, riscontro assai gradito, al quale dico che Salvatore Adamo è anche uno dei miei interpreti preferiti: andavo pazzo per le sue canzoni e qua in giro ce ne sono più di una.

Stamani, prima di lasciare il CD 38 e passare al 39, ho deciso di fare un'altra canzone dal 38 stesso, e precisamente "Casa Bianca" di Don Backy, la canzone che fu portata a Sanremo nel 1968, l'anno in cui vinsero Sergio Endrigo e Roberto Carlos con "Canzone per te"; Casa Bianca fu cantata da Ornella Vanoni e da una grande Marisa Sannia, la cui versione è quella che mi piace più di tutte, e arrivò seconda. https://youtu.be/xIz373-MbcE

Essa fu la causa del dissidio tra Don Backy e il Clan Celentano, con la successiva uscita di Don Backy dal Clan stesso; ci fu infatti una disputa per questioni di paternità della canzone, che era stata scritta dallo stesso Don Backy, ma non poteva portarla a Sanremo come sua in quanto la sua iscrizione alla SIAE come paroliere non glielo consentiva: ma è una lunga storia, che finì a carte bollate tra Celentano e Don Backy.
La canzone, comunque, ebbe un grande successo.

L'ho fatta con una Suzuki SCX 48, e per non essere tentato a concludere con quella stupida frase che si mette in questi casi, e cioè "speriamo che vi piaccia", dico semplicemente che ci ho trascorso, con questa canzone, un'ora piacevole, pur essendo partito con poco entusiasmo; nel ricordarla mi è piaciuta e mi ha veramente riportato a quegli anni, l'indimenticabile 1968!

Carlo

Casa Bianca.mp3

CD 38.jpg
Mi fa piacere incontrare un altro estimatore di Salvatore Adamo, una delle voci più particolari della sua epoca, con il suo timbro adolescenziale. Oggi purtroppo dimenticato, l'italo-belga ha inciso canzoni stupende: le mie preferite sono La notte e Sasso Rosa Sasso Blu, dal bellissimo testo del compianto Herbert Pagani.
Anche Don Backy è un autore assolutamente di primo piano. Nella movimentata diatriba che citi su Casa Bianca, i cui toni non si sono mai sopiti, ho sempre parteggiato per Don. La canzone è notevole, una delle più belle che abbia scritto. Sono tantissimi i successi inanellati dall'autore/cantante toscano: personalmente, a parte L'immensità, adoro Canzone e Sognando, ma anche Bianchi cristalli sereni, Poesia, L'amore... se mi metto ad elencarle tutte faccio notte. :) L'ho anche sentito in concerto e devo dire che è uno degli artisti più solidi che abbia mai visto, per passione, fierezza e presenza scenica.
Inutile dire, Carlo, che la tua versione mi è piaciuta. Ho una curiosità (mi perdonerai, l'avrai già detto altrove ma ancora non ho ancora letto tutte le discussioni sugli ascolti, mi piace centellinare): quanto tempo impieghi per studiare un pezzo, ad entrarci dentro e a suonarlo?
Registri più versioni e poi scegli oppure è sempre "buona la prima"?
"When I was a boy, the moon was pearl / the sun a yellow gold / when I was a man, the wind blew cold / the hills were upside down... "
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » lunedì 27 aprile 2020, 11:07

Ciao Woyzeck, grazie della domanda che ci porta verso tanti risvolti e richiede una risposta un po' articolata, altrimenti avrebbe poco senso. Sì, se n'è parlato anche in precedenza, soprattutto quando erano presenti alcuni forumer che si davano da fare a registrare ed a migliorare, fino a proporre cose molto interessanti e, tutti insieme, partendo pressoché da zero, arrivammo a registrare l'armonica in modo decente ed accettabile, unitamente ai ritmi ed alle armonie delle basi, fatte spesso da noi con software del tipo di "Band in a Box", o per quanto mi riguarda, con la mia Yamaha Tyros, un arranger che senz'altro conosci.
Ma veniamo all'oggi. Circa il tempo che mi ci vuole per sentirmi in grado di registrare un brano, fare una media è un po' azzardato, perché dipende molto dal brano, e dal livello di quel sentimento che io chiamo micro-panico, panico da microfono, che ti porta a sbagliare di più quando hai un microfono davanti; ma quello, dopo tante registrazioni, è passato.
Diciamo che, per quel che mi riguarda, una canzone facile come quella di ieri, in meno di un'ora riesco a suonarla. Devo avere lo spartito, ed è anche per questo che amo così tanto i midi, che mi consentono di stampare la musica della sola linea melodica ed avere subito quindi la parte dell'armonica.
Per un brano per me difficile, il tempo che posso impiegarci in un giornata, diciamo due o tre ore, non mi basta, e mi occorre altrettanto tempo nel secondo giorno, dopo averci dormito sopra.
Difficoltà oltre questi limiti non sono mai andato a cercarle, anche perché le canzoni che amo sono di natura melodica e non richiedono grandi virtuosismi.
Le analizzo, solfeggiandole in una sorta di solfeggio cantato, tipo quello della famosa tablatura, e dal range di note vedo se mi può bastare una 12 fori o se mi occorre una 14 o addirittura una 16. Comincio a suonarla, frase per frase, per capirne le eventuali difficoltà; per frase intendo poche battute alla volta, ripetendole con l'armonica 4 o 5 volte. A questo punto direi che sono in grado di suonarla tutta, ma gli errori, specie alla prima ed alla seconda volta, non mancano mai e quindi la suono diciamo dalle 5 alle 20 volte, in base alla difficoltà del brano stesso. A questo punto, ma non immediatamente, sono pronto per tentarne la registrazione.
Buona la prima?
Assolutamente mai! E ti spiego.
Anche se venisse bene la prima, così come l'avevo pensata, tipo il caso di ieri, avendo fatto così veloce pensi subito che potresti farla meglio e ci riprovi. Ieri per esempio, mi era venuta abbastanza bene alla prima, in quanto canzone che più facile non si può, lenta, orecchiabile, composta di due parti brevi che si ripetono due volte e non offrono alcuna difficoltà.
Ebbene, la seconda parte mi sembrava fatta col copia e incolla, uguale identica alla prima, e così ho deciso di rifarla, solo la seconda parte; ho pensato di metterci qualche "svisata" o "svisatura", come dir si voglia, e qualche ritardo di espressione, così, tanto per differenziare un po' le due parti.
Il discorso è questo: bene la prima vale, ad esempio, per le mie suonatine dalla bici, fatte in agosto per gli amici di Facebook, oppure quanto sono andato a suonare le due Ave Maria, quella di Schubert e quella di Gounod nell'abside della pieve romanica di Romena, per sentirne l'acustica, e varrebbe se uno suonasse in sala di registrazione con un'orchestra live. Ma se uno registra nella pace più assoluta del suo studio, il "bene la prima" non ha motivo di esistere, visto che, prima di registrare, hai già potuto constatare il livello di apprendimento che hai raggiunto su quel determinato brano, e che adesso si tratta solo di registrarlo il meglio possibile, senza troppi patemi d'animo.
E' un po' come una fotografia di reportage alla Cartier Bresson e una foto in sala da posa.
Nella seconda conta il risultato e non come è nata, mentre nella prima l'essenza è la cattura dell'attimo fuggente. E le registrazioni, come le foto, sono impietose, ed una volta fatte, restano per sempre, e non conviene che contengano errori grossolani.
Per cui se lo sbaglio, come la nota strozzata o la nota che frigge, o quando arrivi ad una nota lunga completamente sfiatato e non ce la fai, oppure quanto trovi quel giorno che non ti vengono le note pulite nemmeno a pagare, capita all'inizio, ricomincio da capo, se capita più vicino alla fine, riparto dall'inizio della strofa o dall'inizio del ritornello, fatta salva la parte che è venuta bene. La registrazione è questo, poi ci sono i concerti e le varie esibizioni dal vivo degli gli artisti e di coloro che lo fanno di mestiere.
Se il brano presenta grosse difficoltà può essere anche utile fare più di una registrazione e scegliere la migliore, o parti di esse, i cosiddetti "take", ma, onestamente, ho sempre preferito abbreviare, in quanto quando registro sono ansioso di finire e non mi va di perdermi in tante finezze . . .
Comunque il discorso è abbastanza complesso e non so se ho risposto abbastanza esaurientemente e se ho tralasciato qualcosa di importante, ma spero di aver esaudito almeno in parte la tua lecita curiosità.

Carlo
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Woyzeck
=|o|o|=
Messaggi: 65
Iscritto il: martedì 31 marzo 2020, 16:37

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Woyzeck » lunedì 27 aprile 2020, 14:34

Grazie della spiegazione Carlo. Io invece sono abituato, improvvisando, sempre ad "attaccare sull'uno" (come diceva Miles Davis) e a registrare con la regola del "buona la prima". Certo, alcune cose vengono proprio inascoltabili e sono da cestinare per una questione di amor proprio ( :mrgreen: ) mentre comunque si tende a fare dell'editing successivo per dare dei confini alle impro, che altrimenti in genere risultano troppo lunghe. Quindi si taglia, si sfuma, ecc.
Da un po' di giorni mi sta ronzando in testa qualcosa... se mai prenderà una forma la registrerò e la posterò, anche perché è da tanto che non faccio più niente e sarebbe ora di riprendere. :)
"When I was a boy, the moon was pearl / the sun a yellow gold / when I was a man, the wind blew cold / the hills were upside down... "
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » martedì 28 aprile 2020, 11:06

INTRODUZIONE AL CD 39

Continuando il percorso attraverso i 60 CD della collana, da ciascuno dei quali scelgo almeno 1 canzone per farne una cover con l'armonica, sono arrivato a questo CD 39, che s'intitola "Ditelo con i fiori".
Dei 14 brani ve ne vorrei proporre almeno 5, di cui uno ce l'ho già pronto in quanto già suonato precedentemente, e gli altri 4 saranno per me 4 nuove storie, tutte da imparare e raccontare.
Ecco la copertina con i titoli delle canzoni:
CD 39.jpg
CD 39.jpg (64.22 KiB) Visto 1198 volte
Avrei pensato di fare Rose Rosse di Massimo Ranieri, la canzone di Wilma Goich, che mi piace molto, Renzo Arbore e Nino Frassica, per un po' di allegria e la bellissima canzone, poco nota, di Alberto Fortis.
La canzone di Riccardo del Turco, o meglio di Gilbert Bécaud, "L'importante è la rosa", ce l'ho già e fu una delle prime registrate con la Suzuki Humming Pipe.
L'important c'est la rose.mp3
(1.99 MiB) Scaricato 6 volte
A seguire un altro post con altri allegati che non posso mettere qui, in quanto c'è il limite di 5.
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » martedì 28 aprile 2020, 11:27

Woyzeck ha scritto:
lunedì 27 aprile 2020, 14:34
Da un po' di giorni mi sta ronzando in testa qualcosa... se mai prenderà una forma la registrerò e la posterò, anche perché è da tanto che non faccio più niente e sarebbe ora di riprendere. :)
Non ti preoccupare, le registrazioni si fanno quanto uno ne ha voglia e si sente ispirato, e quello che ti posso dire è solo il fatto che, quando qualcosa prenderà forma, per quanto mi riguarda sarò ben lieto di ascoltarla.
Elena ha scritto:
domenica 26 aprile 2020, 19:39
Ammetto che mi rimane la curiosità di sentire viaggiare una delle tue cromatiche su qualcosa di più recente o internazionale, ma giustamente, siamo qui per divertirci ed è giusto che ciascuno suoni ciò che gli piace!
Una curiosità che posso toglierti abbastanza facilmente, se conosci, per esempio, per stare in un ambito non italiano, ma più internazionale, Simon and Garfunkel, oppure se ti piacesse Demis Roussos . . .
The Boxer.mp3
(3.99 MiB) Scaricato 6 volte
Bridge Over Troubled Water.mp3
(3.86 MiB) Scaricato 6 volte
Good bye my love good bye.mp3
(3.6 MiB) Scaricato 7 volte
Mourir aupres de mon amour.mp3
(3.9 MiB) Scaricato 6 volte
Insomma, anche se non italiani, quasi sempre generi melodici e di diversi anni fa.

Auguro a tutti una buona giornata.
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Elena
=|o|o|=
Messaggi: 62
Iscritto il: domenica 22 marzo 2020, 20:13

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Elena » martedì 28 aprile 2020, 12:37

Ahhh, ossigeno per le mie orecchie!! Grazie Carlo!! Fantastiche. Soprattutto Simon & Garfunkel!! Complimenti!! 8)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » martedì 28 aprile 2020, 18:32

Elena ha scritto:
martedì 28 aprile 2020, 12:37
Ahhh, ossigeno per le mie orecchie!! Grazie Carlo!! Fantastiche. Soprattutto Simon & Garfunkel!! Complimenti!! 8)
E vai!!!!!!! Meno male! :lol:
Quando vorrai, tocca a te, e di roba da farci sentire hai già tanta :wink:
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Elena
=|o|o|=
Messaggi: 62
Iscritto il: domenica 22 marzo 2020, 20:13

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Elena » mercoledì 29 aprile 2020, 11:29

Ve bene, ecco qui!

Come avevo già detto tempo fa, ogni tanto condivido dei brevi video tramite Intagram. Metto qui la parte audio dell'ultimo che ho fatto, qualche settimana fa. Niente di eccezionale, ma mi piacciono le sonorità del brano. E'registrato semplicemente con un microfonino per il cellulare, quindi non aspettatevi una qualità audio elevata.
La base su cui ho improvvisato è realizzata da Nick Neblo:

https://www.youtube.com/user/nebloproject/featured

Base in A, armonica in G.

Andateci piano con le critiche, a quelle ci penso già io! :)
Allegati
Flamenco_Elena.mp3
(903.26 KiB) Scaricato 6 volte
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 29 aprile 2020, 12:03

Elena ha scritto:
mercoledì 29 aprile 2020, 11:29

Base in A, armonica in G.

Andateci piano con le critiche, a quelle ci penso già io! :)
Ottimamente, Elena, in alto il vessillo del sesso forte, brava!
Armonica un tono sotto la base, se non sbaglio, è una terza posizione, ma chiedi conferma a Nicola :D
Mi piacciono molto gli stacchi, quando togli l'armonica dalla bocca; lo avevo notato anche in altri brani e fa un bell'effetto.
Insomma, avevamo qualche bluesman, ma ora abbiamo una blueswoman; anche se il brano non è proprio blues, la scuola è quella.
Complimenti.
Ultima modifica di Manxcat il mercoledì 29 aprile 2020, 12:06, modificato 1 volta in totale.
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Elena
=|o|o|=
Messaggi: 62
Iscritto il: domenica 22 marzo 2020, 20:13

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Elena » mercoledì 29 aprile 2020, 12:06

Grazie mille Carlo per i tuoi gentili commenti!
Sì, il brano è in terza posizione (il pezzo infatti è in A minore).
Avatar utente
Stefano Andreotti
Livello: Moderatore
Messaggi: 1310
Iscritto il: venerdì 18 settembre 2009, 11:17

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Stefano Andreotti » mercoledì 29 aprile 2020, 15:24

Ciao Elena,
il pezzo è suonato ottimamente, anche la registrazione è buona a mio avviso.
Se ti va di proporre altri brani puoi sempre aprire un argomento nuovo nella sezione Music Lab in modo da avere dei comenti inerenti solo al tuo brano se ciò ti aggrada.
Anche se sono certo che Carlo ti ospiterà ancora volentieri nel suo argomento:"Emozioni in musica" due anni dopo.
La qualità c'è, la capacità c'è, le emozioni pure.
Tutto ottimo.
Un saluto.
Se la fatica supera il gusto... molla l'armonica e datti al lambrusco! :lol:


=>Clicca qui e scarica gratis la guida alle risorse on line per armonica diatonica<=
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 29 aprile 2020, 19:14

Bene, dopo il debutto di Elena, proseguo il mio percorso nel CD 39 con la prima canzone nuova tra quelle scelte, e, per offrire un momento di allegria, che non guasta affatto, comincio con "Grazie dei fiori bis" di Renzo Arbore.
Perché "Grazie dei fiori bis"?
Perché rifà un po' il verso alla canzone vincitrice del 1° festival di Sanremo, nel 1951:

viewtopic.php?p=46337#p46337

Ecco quindi questa mia "cover" di voce e armonica, con la quale mi sono divertito un po' stamani e un po' questo pomeriggio, anche se alcuni passaggi di armonica non sono stati facilissimi come mi erano sembrati!
Ho usato una Suzuki SCX 48.
Grazie dei fiori bis.jpg
Grazie dei fiori bis.jpg (102.39 KiB) Visto 1114 volte
Allegati
Grazie dei fiori bis.mp3
(5.92 MiB) Scaricato 6 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Elena
=|o|o|=
Messaggi: 62
Iscritto il: domenica 22 marzo 2020, 20:13

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Elena » mercoledì 29 aprile 2020, 19:59

Grazie Carlo e Stefano per i vostri bei messaggi!
Stefano Andreotti ha scritto:
mercoledì 29 aprile 2020, 15:24
Se ti va di proporre altri brani puoi sempre aprire un argomento nuovo nella sezione Music Lab in modo da avere dei comenti inerenti solo al tuo brano se ciò ti aggrada.
Anche se sono certo che Carlo ti ospiterà ancora volentieri nel suo argomento:"Emozioni in musica" due anni dopo.
... e chiedo venia al padrone di "casa" per l'intrusione, non ci avevo pensato! :o
Manxcat ha scritto:
mercoledì 29 aprile 2020, 19:14
proseguo il mio percorso nel CD 39 con la prima canzone nuova tra quelle scelte, e, per offrire un momento di allegria, che non guasta affatto, comincio con "Grazie dei fiori bis" di Renzo Arbore.
Grande Carlo! Ti sei divertito anche a cantare stavolta! Ad un primo ascolto, sembra un brano divertente!
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » giovedì 7 maggio 2020, 21:29

Questa canzone, tratta dal CD 39, partecipò al Festival di Sanremo del 1965, l'anno in cui vinse Bobby Solo con la canzone "Se piangi se ridi"

viewtopic.php?p=46714#p46714

Fu interpretata da una straordinaria Wilma Goich ancora bambina

https://youtu.be/eRCzFt7smAw

e dai Minstrels

https://youtu.be/FuUZtYk768U

e si classificò al 9° posto, anche se per molti fu considerata la vincitrice morale di quell'edizione del festival.

Qui l'ho suonata con la Suzuki SCX 56.

Cordiali saluti.

Carlo

Le colline sono in fiore (Small).jpg
Le colline sono in fiore (Small).jpg (59.42 KiB) Visto 953 volte
Allegati
Le colline sono in fiore.mp3
(4.29 MiB) Scaricato 5 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 13 maggio 2020, 20:10

Ancora un brano ispiratomi dal CD 39 della collana "Emozioni in Musica".
La Sedia di Lilla.jpg
La Sedia di Lilla.jpg (60.04 KiB) Visto 843 volte





La Sedia Di Lillà - Alberto Fortis

Stava immobile nel letto con le gambe inesistenti
E una piaga sulla bocca che seccava il suo sorriso
Mi parlava rassegnato con la lingua di chi spera
Di chi sa che è prenotato sulla Sedia di lilla'
Ogni volta che rideva si stracciavano le labbra
E il sapore che ne usciva era di stagione amara
Le sue rughe di cemento lo solcavano di rosso
Prontamente diluito da una goccia molto chiara
"Penso troppo al mio futuro" ripeteva delirando
"Penso troppo al mio futuro, penso troppo e vivo male
Penso che fra più di un anno cambieranno i miei progetti
Penso che fra più di un anno avro' nuove verita'
Ma tu non farmi questo errore vivi sempre nel momento
Cogli il giorno e tanto amore cogli i fiori di lilla'"
"Oh quanti amici hanno tradito" continuava innervosito
"Quanti amici hanno tradito per la causa dell'amore"
Sono andato a casa sua sono andato con i fiori
Mi hanno detto che era uscito che era andato a passeggiare
Ma vedevo un'ombra appesa la vedevo dondolare
L'ombra non voleva stare sulla sedia di lilla'

Si tratta di una stupenda canzone dei primi anni '80, che descrive le storia di un suicidio da parte di uno condannato per il resto dei suoi giorni alla sedia a rotelle.
Una canzone che ebbe allora un successo strepitoso e che portò Alberto Fortis tra i primi cento nella classifica dei cantanti più amati al mondo.
La mia interpretazione ne vuole rappresentare solo un ricordo celebrativo.

Con i più cari saluti,

Carlo

Hohner Tremolo Soloist
Allegati
La Sedia di Lilla.mp3
(5.1 MiB) Scaricato 8 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » venerdì 15 maggio 2020, 17:03

Buonasera, ultima canzone scelta tra le 14 del CD 39 delle Emozioni in Musica, Una bella canzone del 1970, portata al successo da Massimo Ranieri.

https://youtu.be/dJflYDnlh8g

CD 39.jpg
CD 39.jpg (59.96 KiB) Visto 807 volte



Apro una triste parentesi, in quanto prima di pranzo, mentre mi stavo esercitando con questa canzone, è arrivata la drammatica notizia della morte di Ezio Bosso, grandissimo musicista, ma soprattutto uomo grandissimo.
E' evidente che venga subito da pensare a come si possa ricevere tanto talento e, insieme, una simile malattia che si riprende tutto dopo soli 48 anni di vita.
Ma a certe domande non abbiamo risposte e non possiamo capire, nemmeno con la fede.
Vi propongo qua due video, in omaggio al Maestro Bosso, uno da giovane, prima della malattia, tra i pochissimi che esistono, e l'altro è quello della mitica intervista fatta al maestro da Paolo Bonolis, durante una sua trasmissione.

https://youtu.be/7SGsmMVUkm8

https://youtu.be/D4WtsWbTBxQ

Buon viaggio, Maestro.

Ovviamente la mia canzone qua diventa assolutamente secondaria, e approfitto così anche per fare gli auguri a Federico Carboni, uno dei musicisti più talentuosi che abbia conosciuto qua su questo Forum durante i miei 11 anni di partecipazione, che oggi compie gli anni; forse, chissà, potrebbe anche leggerci, di tanto in tanto . . .!

Buona giornata a tutti,

Carlo

Suzuki SCX48
Allegati
Rose Rosse.mp3
(4.3 MiB) Scaricato 6 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » lunedì 18 maggio 2020, 12:25

Buongiorno.
Il CD 40 presenta soltanto una canzone da poter prendere in considerazione, ed è "Il Cielo" di Renato Zero, che peraltro ho già registrato in precedenza, con consistenti schioppettii e crepitii dovuti ad una scheda del computer che al tempo faceva capricci; tra le altre 13 canzoni non saprei veramente cosa suonare, tanto sono sconosciute ed insignificanti, e pertanto, il prossimo brano sarà tratto da CD 41, non senza, però, riproporre qua quella registrazione de "Il Cielo" che quell'8 agosto del 2015 non mi consentì di godermi questa bella canzone.
La parte di armonica è suonata con la Suzuki SCX 48, mentre la parte finale con la fisarmonica.

CD 40.jpg
CD 40.jpg (38.23 KiB) Visto 758 volte
Allegati
Il Cielo.mp3
(3.79 MiB) Scaricato 4 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » giovedì 21 maggio 2020, 16:20

Del CD 41 ne scelgo una, giusto per rendere omaggio a Gianni Morandi, con questa canzone che ebbe un successo internazionale, e che, dalla metà degli anni '60, è giunta fino ai giorni nostri indimenticata.
Tra le altre, se ne dovessi scegliere anche soltanto una, non saprei quale prendere, in quanto nessuna fa parte dei miei ricordi e delle mie canzoni.

Cordiali saluti,

Carlo
Armonica Hohner CX12 Jazz
CD 41.jpg
CD 41.jpg (37.22 KiB) Visto 689 volte
Allegati
C'era un ragazzo.mp3
(4.2 MiB) Scaricato 3 volte
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
CCristian
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1411
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 7:44
Località: Oslo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da CCristian » martedì 2 giugno 2020, 13:58

Ciao Carlo,
Forse lo hai già detto in qualche post che non ho letto; ma suoni ad orecchio o ti procuri lo spartito?
Io amo molto Pierangelo Bertoli, ho trovato qualche spartito suo, ma purtroppo non dei pezzi che vorrei imparare di più.
Tornando alla tua proposta, grazie, mi è piaciuto ascoltare uno di quelli che io definsco "classici italiani" .
Only one rule: if you like it when you play it, is good. That's all. (Bob Brozman)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 28 giugno 2020, 15:59

CCristian ha scritto:
martedì 2 giugno 2020, 13:58
Ciao Carlo,
Forse lo hai già detto in qualche post che non ho letto; ma suoni ad orecchio o ti procuri lo spartito?
Io amo molto Pierangelo Bertoli, ho trovato qualche spartito suo, ma purtroppo non dei pezzi che vorrei imparare di più.
Tornando alla tua proposta, grazie, mi è piaciuto ascoltare uno di quelli che io definsco "classici italiani" .
Ciao Cristian, scusami per il ritardo con cui rispondo alla tua domanda.
Le melodie delle mie vecchie canzoni le imparo dallo spartito che, in mancanza, ricavo dal midi; poi quelle più facili, una volta imparate, provo anche a rifarle senza guardare lo spartito, ma la memoria quasi sempre mi tradisce, soprattutto nel distinguere tra il soffiato e l'aspirato . . .
Comunque le variabili individuali sono infinite e ciascuno adotta il sistema che più gli aggrada e l'importante è divertirsi, specie quando, come nel mio caso, si tratta di qualcosa che ti aiuta sia a mantenere una buona capacità respiratoria, sia ad esercitare la memoria.
Buon proseguimento della tua nuova vita, insieme con la tua compagna più l'erede.

Sono venuto, per quel poco che possano interessare, a continuare il ciclo delle mie rievocazioni storiche ispiratemi dai contenuti della collana di CD denominata "Emozioni in Musica", con questo nuovo brano di Bobby Solo, del 1965.

La Casa del Signore.mp3
(3.64 MiB) Scaricato 1 volta


Cordiali saluti,

Carlo.

Suzuki SCX 56
CD 42.jpg
CD 42.jpg (58 KiB) Visto 113 volte

P.S. Perché ho scelto questa canzone, tra le 12 del CD?
Semplicemente perché le due che avrei preferito le avevo già suonate e le altre, onestamente, non mi ispiravano più di tanto.
Le due preferite eccole qua, per chi fosse curioso di sentirle:

Dio come ti amo
Dio come ti amo.mp3
(3.13 MiB) Mai scaricato
Nel cuore, nell'anima
Nel cuore nell'anima.mp3
(2.23 MiB) Mai scaricato
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
AndresPrieto
=|o|=
Messaggi: 7
Iscritto il: giovedì 18 giugno 2020, 14:03
Località: Asturias

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da AndresPrieto » domenica 28 giugno 2020, 18:08

Non conoscevo "Dio come ti amo", bellissima. Sei bravo, Carlo, veramente!
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8124
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 28 giugno 2020, 22:37

Grazie, Andres, per il tuo gentile commento.
A presto,

Carlo
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Rispondi