"EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Fai commentare qui i tuoi esperimenti musicali.
Rispondi
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

"EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » sabato 16 giugno 2018, 11:59

OCCHI DI RAGAZZA Armonica Hohner Tremolo Soloist

Nel thread "PRIMAVERA 2018 Atto II" avevo ripreso, con la canzone "Roberta", la serie tratta dalla collana "Emozioni in Musica", ripartendo da dove ero rimasto nel 2016.

viewtopic.php?p=60146#p60146

Ebbene, stamani, però, ho deciso di continuare detta serie in una sua apposita discussione, che è questa, sulla quale proseguo il mio percorso musicale, con una canzone tratta dal CD n.16 ed un'altra tratta dal CD n. 17, che troverete, come al solito, qui sotto.

E quindi sembrerebbe tutto a posto, tranne però il fatto che manchino gli ascoltatori . . .!

E allora?

Allora, nulla . . .
Continuerò a mettere le mie canzoni molto volentieri, usando, in un certo senso, il nostro bellissimo Forum a mo' di "cloud", dando ai miei brani una allocazione supplementare, diversa dall'HD del mio computer, e dalle mie chiavette USB, che potrebbero anche danneggiarsi, ed avere così un backup dei lavori che, oltre a servirmi per averlo a disposizione da qualsiasi postazione in qualsiasi momento, potrebbe anche, al limite, essere oggetto di qualche ascolto . . .
Pertanto, mettiamola così . . .!!

Seconda limitazione: se mancano gli ascoltatori ed i loro relativi ascolti, a maggior ragione mancano anche i commenti, no?
Ebbene, nessun problema, a tutto c'è rimedio, tranne alla morte, mi ha insegnato mia mamma.
Ho deciso che ad ogni mio brano allegherò anche un piccolo commento, una specie di autocritica, finalizzata a mettere in risalto, in luce, soprattutto i difetti, così sarà anche un commento sincero, fatto con cognizione di causa, visto che a farlo sarà l'autore stesso, che ben conosce come si è svolta tutta l'operazione . .
E, tutto considerato, credo sia il miglior sistema.
Insomma, me la suono e me la canto, tutti contenti e amici come prima. A me va benissimo, a voi? Ah, già, ma "voi" chi, se non ci siete? Ma è ovvio che mi riferisca ai presenti!

Eh sì, perché non si può non approfittare di queste belle opportunità che il Forum offre, di tanto in tanto, in cui esso ti si pone come una bellissima città in una domenica di agosto, allorquando sono andati tutti in vacanza, chi al mare, chi in montagna, ed hai tutto a tua completa disposizione, senza confusione, senza traffico, senza tutti quegli aspetti negativi che possono rendere insostenibile la tua permanenza, come è successo a tutti coloro, la stragrande maggioranza, direi il 99% (!) che hanno preso baracca e burattini, in questo caso le armoniche, dirigendo verso altre rotte . . .

E c'era pure qualcuno che sosteneva che la causa di tutto ciò ero io, con la mia invadenza, con le mie intolleranze . . .
Così decisi di ritirarmi, di non alimentare più il Forum con le mie bischerate, né tantomeno il ML con le mie vecchie e trite canzoni . . .
Ma non ho visto una grande rifioritura delle attività partecipative, né il ritorno a frotte da parte di coloro che si erano ritirati.
Ora sono tornato, con spirito diverso, con intenti diversi, ma sempre molto motivato.

In estrema sintesi, e per tutta chiarezza, intanto affermo, al di là di ogni ragionevole dubbio, di voler introdurre, per le mie canzoni, come detto sopra, queste due importanti novità:

1) Forum come CLOUD personale;

2) principio di AUTOCOMMENTO dei brani.

E veniamo alla prima canzone di questa nuova fase delle "Emozioni in Musica", fase che nasce sotto l'egida dei due principi testé annunciati, e che, lo sento, mi darà tante e tante soddisfazioni!

Si tratta del CD n. 16 dei 60 che compongono la collana. Le due canzoni più famose delle 14 in esso contenute sono "Margherita" di Riccardo Cocciante e "Occhi di Ragazza" di Gianni Morandi; poiché la prima l'ho già fatta ed è presente, da qualche parte, nel ML, ho scelto la seconda, visto che almeno una per CD mi è d'obbligo farla, me lo sono imposto.

Veniamo quindi al commento.

Cominciamo con la scelta dell'armonica. Non sono uno che afferma di scegliere, che so, la CX12 anziché la 270 perché ha il suono più "dolce", "vellutato", meno "metallico", più adatto, quindi, a quel determinato brano. Non sono capace a cogliere certe finezze e giungere a simili conclusioni; per me la scelta dell'armonica si basa essenzialmente sul principio del tipo di armonica che ho voglia di suonare, tra cromatica, tremolo, bluesharp e ottave; poi, scelto il tipo, la selezione si basa, ovviamente, sulla disponibilità e su una certa rotazione che mi piace fare per capire cosa ci sia di diverso.

Nel caso specifico di questa canzone, avevo voglia di suonare una tremolo, ed ho usato la Hohner Tremolo Soloist, un'armonica a doppia imboccatura, in tonalità di DO e di SOL, accordata "Solo", quindi a scale diatoniche complete, due ottave intere per parte, non Richter; e l'ho usata a prescindere da quanto il brano si presti ad essere suonato con una tremolo, che, tra l'altro, nemmeno saprei dirlo, ma solo in quanto avevo voglia di suonare quel tipo di armonica.
Ora dico: se l'avessi suonato, che so, con una Suzuki Humming 24, il risultato sarebbe stato significativamente diverso? Non credo. Sempre scialbo e modesto, sarebbe stato, con poca fantasia musicale, poca caratterizzazione dello strumento "armonica tremolo", poca partecipazione personale al brano (anche perché non mi ispirava molto) e forse anche scelta poco appropriata del tipo stesso di armonica.

Ma la canzone è stata un successo di Gianni Morandi, all'epoca, 1970, e l'ho ascoltata decine di volte; me la ero dimenticata, e la ritrovo con grande piacere, tra le ance di quell'armonica tremolo di cui sopra, per quanto assai misero e privo di pathos possa essere questo mio rifacimento.

E termino qui, anche perché devo presentare e commentare anche l'altra canzone, la seconda di stamani, che ha una storia completamente diversa.

L'ho fatta lunga?
Sì?
Certo, l'ho fatta lunga volutamente, prendendomi un certo anticipo anche per quando non avrò alcuna voglia di scrivere qua sul Cloud, né di commentare le mie canzoni; bisogna battere il ferro quando è caldo, ed il mio stamani era bello caldo. Poi, alle 12, cominciano le partite, ed oggi ce ne sono ben 4. Senza l'Italia è molto più divertente, almeno non c'è da soffrire.
In un certo senso è un po' come il Forum!

Saluti e abbracci.
Allegati


Occhi di Ragazza.mp3
(2.53 MiB) Scaricato 9 volte

Occhi di Ragazza.png
Occhi di Ragazza.png (137.23 KiB) Visto 369 volte
CD16.jpg
CD16.jpg (55.92 KiB) Visto 369 volte
Ultima modifica di Manxcat il sabato 16 giugno 2018, 15:50, modificato 3 volte in totale.


Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » sabato 16 giugno 2018, 13:10

"SPAGHETTI A DETROIT" Armonica Hohner Chrometta 8

Il CD n. 17 contiene almeno tre brani molto famosi: "Spaghetti a Detroit", "Barbera e Champagne" e "Sapore di Sale"; la seconda è già presente come mia esecuzione sul ML e la terza la feci in duetto con Walter, NPW, ai Giochi, non ricordo di quale anno.

Pertanto avrei subito scelto la prima, senza alcun dubbio, se non fosse che se andate alla rubrica "I Vostri Brani" della Homepage, troverete una versione di questa canzone suonata da certo Giancarlo Casati: ebbene, quella versione rappresenta un piccolo capolavoro, e, a mio parere, è interpretata talmente bene che vale più, da sola, di tutte le canzoni da me suonate in questi anni in compagnia degli amici del Forum, messe insieme.
E' stato così che, risentendola, mi sono demoralizzato al punto tale non da rinunciare al brano, ma da desiderare di rinunciare all'armonica stessa e darmi, che so, all'ippica!

Ho dibattuto il problema nella mia mente per un paio di giorni, poi ho preso una decisione, una di quelle che poco mi si addicono e che non avevo mai preso in vita mia, in nessuna circostanza. Di cosa si tratta?
Si tratta semplicemente di questo: mi sono detto perché non superare questo ostacolo psicologico, questo senso di frustrazione, cercando, per una volta nella vita, di accettare, con sano ed umile spirito emulativo, di prendere spunto (leggi "copiare" qualcosina), in maniera tale da cogliere l'occasione per rendere detta frustrazione un momento di arricchimento e di miglioramento? Ebbene sì, ho fatto proprio così, anziché rinunciare, poiché la mia versione non mi sarebbe affatto piaciuta, ho deciso di prendere spunto da Giancarlo, soprattutto per quanto riguarda il ritornello; la strofa, invece l'ho suonata più a modo mio; l'assolo non l'ho preso neppure in considerazione, tanto non ci avrei cavato niente. Complimenti a Giancarlo, veramente bravo!

E vengo al commento finale di quanto è scaturito da questa mia versione del brano.

Avrei voluto usare una bluesharp, ma ci sono delle alterazioni momentanee e non sono abbastanza bravo con i bending, così ho usato la Chrometta 8, piccola "quasi" come una bluesharp, e che consente di essere racchiusa nelle "coppa" formata dalle mani, per eventuali effetti.
Il suono non ha avuto nessun additivo di post produzione, quale equalizzazione, compressione o riverbero, solo quanto registrato dal microfono.
E' un brano semplice, e come tutte le cose semplici, hanno senso se vengono fatte bene, nel qual caso perdono questa loro semplicità e possono diventare anche dei capolavori inimitabili, mentre se fatte male, alla "Carlona", restano semplici e chiunque può farle, chi meglio, chi peggio.
Io sono uno di quei "chiunque", e l'ho fatta da "chiunque", ma, grazie a quanto ero riuscito ad apprezzare dell'interpretazione di Giancarlo, il risultato finale appare senz'altro di un livello superiore alla mia consueta mediocrità e sono rimasto molto soddisfatto di quel lavoro a cui avevo deciso di rinunciare per paura di rimanerne deluso e frustrato.
Con questo non voglio assolutamente sostenere quanto ho sempre avversato e contestato, e cioè che per fare qualsiasi cosa ci si debba sempre ispirare agli altri, come sembrano affermare in molti: questa è una teoria che continua a non appartenermi. Dico, però, che non si possa prescindere dalla conoscenza di quanto è stato fatto precedentemente da altri, in qualsiasi campo, e, da questa conoscenza, partire verso il proprio traguardo, su percorsi diversi, ciascuno in base ai propri mezzi ed alle proprie capacità. Grazie Giancarlo, convinto di non essere stato inopportuno a fare per un attimo tesoro del tuo grande talento musicale!

Nuovi saluti e nuovi abbracci.
Allegati


Spaghetti a Detroit.mp3
(2.19 MiB) Scaricato 7 volte

Spaghetti a Detroit.jpg
Spaghetti a Detroit.jpg (11.15 KiB) Visto 363 volte
CD17.jpg
CD17.jpg (105.64 KiB) Visto 363 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Luisiccu » domenica 17 giugno 2018, 10:38

I discorsi introdotti e no solo in questo settore del forum meriterebbero un lungo commento che al momento non mi è possibile mettere in essere.
Ottimi come al solito i brani presentati.
Salutissimi armonici
Luisiccu
Avatar utente
Lorenz
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 255
Iscritto il: martedì 16 ottobre 2012, 9:51
Località: Trento

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Lorenz » lunedì 18 giugno 2018, 11:35

Sono brani che ricordo bene e riconosco senza difficoltà la briosa linea melodica tracciata da Carlo.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » lunedì 18 giugno 2018, 15:45

Luisiccu ha scritto:
domenica 17 giugno 2018, 10:38
I discorsi introdotti e no solo in questo settore del forum meriterebbero un lungo commento che al momento non mi è possibile mettere in essere.
Ciao Luigi, non ti preoccupare, avrai modo, con calma, tanto questo thread rimarrà attivo e attuale, spero, per lungo tempo.
Lorenz ha scritto:
lunedì 18 giugno 2018, 11:35
Sono brani che ricordo bene e riconosco senza difficoltà la briosa linea melodica tracciata da Carlo.
Vedo che di canzoni ne conosci moltissime, e non solo quelle degli alpini! :D Bravo.
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 20 giugno 2018, 12:02

Buongiorno.
Vedo con piacere che c'è stato un certo movimento di attività musicale, cosa che non guasta mai!
A Luisiccu pare gli sia ritornata la linea di rete, e speriamo che gli duri a lungo, non come qui da me che, ogni tanto sparisce e non si sa nulla del perchè . . .
Sono al CD 18 dell'ormai nota collezione; alcune di queste le ho già fatte, tipo "E perso a Te" di Lucio Battisti e "Vivro" di Alain Barriere, e per stamani ho scelto una di quelle melodie di Nicola di Bari che non smetterei mai di ascoltare, per quei passaggi bellissimi che caratterizzano le sue canzoni di un tempo.
L'ho suonata con una CX12 Tenor, un'armonica particolare, visto che comincia con un'ottava bassa, dal C3, dal suono veramente ammaliante, giusto per questo pezzo, che ha delle note basse, oltre il DO sotto il rigo, e per cui avrei dovuto usare una sedici fori, oppure una "Tenor", così come ho fatto!
Buona giornata.
Allegati


Chitarra suona più piano.mp3
(3.59 MiB) Scaricato 11 volte

CD18.jpg
CD18.jpg (52.26 KiB) Visto 323 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
carlodivers
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1274
Iscritto il: mercoledì 31 luglio 2013, 11:24
Località: Genova

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da carlodivers » mercoledì 20 giugno 2018, 19:14

Ciao Carlo,
Nicola di Bari! Un bel personaggio con occhialini, Forse mai stato apprezzato fino in fondo, ma dalle buone doti melodiche ( che usavano a quel tempo)
Ottima la tua bella armonica fila liscia via che è una meraviglia, limpida e precisa..
Grazie per la proposta "Made in Italy" ,alla prossima
Buona serata
Carlo
I momenti si dimenticano,la musica li ritrova.
Avatar utente
Baffo77
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 440
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 18:30
Località: Pavia

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Baffo77 » giovedì 21 giugno 2018, 22:49

Bellissima canzone a parer mio e da te eseguita molto bene (invidio la tua capacità nell'utilizzo degli abbellimenti). La tenor potrebbe essere un compromesso al 'dilemma' 16 o 12 fori...
Bravo Carlo!
Baffo77
---------------------
[b]Armonicando...[/b]
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 24 giugno 2018, 15:19

Allora, giovedì c'è stata la canzone di Lorenzo, venerdì ho aspettato, per non sovrappormi subito, visto che le partecipazioni sono così poche e non vale la pena accavallarsi.
Ieri ho resistito con fatica, anche se rompere il mortorio del fine settimana sarebbe stata cosa buona e giusta.
Oggi, però, mi dispiace per voi, ma mi rifaccio anche di quanto omesso ieri.
Dico ad Andrea che non ho usato l'armonica della domenica, perché mi sono voluto divertire con una diatonica a 10 fori, e, per la precisione, quell'armonica che sceglierei se fossi costretto ad averne un solo tipo, e cioè la Suzuki Promaster MR 350. Meravigliosa sotto ogni profilo.
L'ho usata per due brani, uno facente parte delle "Emozioni in Musica", ed uno che avevo in mente da alcuni giorni ed aspettavo l'occasione giusta per vedere cosa sarei riuscito a tirarci fuori.
Sono arrivato al CD 19, come potete vedere sotto; ho scelto, per non averla mai suonata, la vecchia e famosissima "California Dreaming", un "MUST"!
Come risulta nell'immagine del CD, tra le 14 canzoni c'è anche "Anima mia" dei Cugini di Campagna; è stata uno dei miei duetti con Roberto, mitico,sia Roberto che il duetto, e la voglio riproporre qua, anch'essa, come ospite d'onore, in aggiunta intrusiva. :D Tanto è tutto gratis!
Auguro una buona domenica ad eventuali passanti, e, in mancanza, buona settimana prossima a tutti.

Carlo
Allegati


California_Dreaming.mp3
(2.31 MiB) Scaricato 8 volte


Anima Mia.mp3
(3.47 MiB) Scaricato 8 volte

CD 19.jpg
CD 19.jpg (57.23 KiB) Visto 293 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Baffo77
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 440
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 18:30
Località: Pavia

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Baffo77 » domenica 24 giugno 2018, 22:50

Caro Carlo , ti perdono l'uso dell'armonica NON della domenica poiché sia l'originale di 'Sognando la California' sia il duetto sono proposte piacevoli all'ascolto, diverse tra loro e interessanti. Non conosco bene la diatonica che hai utilizzato, ora la cerco su internet e mi documento...!
Buona serata.
Grande anche Roberto, ovviamente...
Baffo77
---------------------
[b]Armonicando...[/b]
Avatar utente
carlodivers
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1274
Iscritto il: mercoledì 31 luglio 2013, 11:24
Località: Genova

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da carlodivers » lunedì 25 giugno 2018, 16:26

Un grande brano per una "piccola" ma grande armonica quale è la tua diatonica Suzuki Promaster MR 350!
Un suono forte,deciso, e melodico allo stesso tempo. Proprio una bella esecuzione di "California Dream".

In quanto "Anima Mia" oserei direi che è uno dei più belli "Duetti" che mai siano stati qui pubblicati su Doctor Harp. Sia tu che Roberto ci avete messo proprio...." Anima mia". Una meraviglia di alternanze in perfetta sintonia.
Bei tempi.....eppure non sono passati decenni ma solo qualche anno, ma le cose sono così cambiate...
Buona serata.
Carlo
I momenti si dimenticano,la musica li ritrova.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » giovedì 28 giugno 2018, 12:32

Buongiorno, del CD n. 20 ho scelto 3 canzoni e ce l'ho pronte.
C'è qualcuno che le voglia ascoltare?
Intanto invio cari saluti.

Carlo
Allegati
CD 20.jpg
CD 20.jpg (55.78 KiB) Visto 248 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » domenica 1 luglio 2018, 6:21

Manxcat ha scritto:
giovedì 28 giugno 2018, 12:32
Buongiorno, del CD n. 20 ho scelto 3 canzoni e ce l'ho pronte.
C'è qualcuno che le voglia ascoltare?
Intanto invio cari saluti.

Carlo
Viste le innumerevoli richieste di voler ascoltare le tre canzoni tratte dal CD n. 20, comincio con la prima, una canzone del 1969 di Rosanna Fratello
https://youtu.be/US9Ker8lKSU
L'ho suonata con la mia vecchia Hohner 280, previa piccola lubrificazione al registro in quanto, per il poco uso, non scorreva più come avrebbe dovuto; ma, a parte la linea un po' goffa e antiquata, diciamo "classica", questa armonica è una garanzia sotto tutti i punti di vista, come suono, meccanica, reattività delle ance: massima affidabilità al giusto prezzo.
Buona domenica.
Carlo
Allegati


Non Sono Maddalena.mp3
(2.94 MiB) Scaricato 9 volte

Non sono Maddalena.png
Non sono Maddalena.png (83.78 KiB) Visto 220 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Baffo77
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 440
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 18:30
Località: Pavia

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Baffo77 » lunedì 2 luglio 2018, 18:54

Non solo l'armonica...anche l'esecutore e' una garanzia...brano che hai seguito molto bene con un uso molto bilanciato del vibrato che valorizza l'esecuzione e rende, a parer mio, fedelmente, l'originario 'spirito' della canzone e dell'epoca a cui la stessa risale.
Bravissimo Carlo, in attesa delle altre due proposte (e ulteriori successive...).
Baffo77
---------------------
[b]Armonicando...[/b]
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » lunedì 2 luglio 2018, 21:26

Baffo77 ha scritto:
lunedì 2 luglio 2018, 18:54
Non solo l'armonica...anche l'esecutore e' una garanzia...brano che hai seguito molto bene con un uso molto bilanciato del vibrato che valorizza l'esecuzione e rende, a parer mio, fedelmente, l'originario 'spirito' della canzone e dell'epoca a cui la stessa risale.
Bravissimo Carlo, in attesa delle altre due proposte (e ulteriori successive...).
Grazie, Andrea; aspettavo che qualcuno mi rispondesse, ed uno mi basta, di questi tempi, per mettere le altre due canzoni che ho pronte da diversi giorni :D
Ma, sai, luglio e agosto è stato quasi sempre così, anche quando eravamo in più! Sono andato e rileggermi qualche messaggio dei vari mesi estivi di questi anni, dal 2009 in poi, ed ho trovato diversi inviti alla partecipazione e notifiche di sparizione da parte di questo e di quello . . .
Queste due canzoni, per farla breve, (il Giappone ha fatto gol!), sono due musichette abbastanza banali, ma entrambe costituiscono degli ottimi esercizi per l'armonica, e carine da ascoltare. Si tratta di "Anna da dimenticare" dei Nuovi Angeli, del 1972 e di "Susan dei Marinai" cantata da Michele (Il Giappone ha fatto un altro gol!!) nel 1971.
https://youtu.be/8NFIr_CmdhE
https://youtu.be/Kd3GKYI3sNY
Susan dei Marinai 1971.png
Susan dei Marinai 1971.png (120.53 KiB) Visto 199 volte

Le armoniche usate sono rispettivamente la Hohner CX12 Jazz e la Hohner Discovery 48, un'armonica dal suono un po' "appannato", ravvivato con un po' di riverbero.
A risentirci presto, saluti.

Carlo

P.S. Belgio - Giappone 2 a 2 !!!

P.P.S. Incredibile rimonta del Belgio che vince 3 a 2 !!!
Allegati


Anna da Dimenticare.mp3
(2.99 MiB) Scaricato 7 volte


Susan dei Marinai.mp3
(2.21 MiB) Scaricato 6 volte

Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » martedì 3 luglio 2018, 14:36

CD 21

Non vi preoccupate, scrivo solo per me, mi piace rileggermi a distanza di un po' di tempo; il Forum me ne dà l'opportunità, e lo faccio con piacere.
Parlo anche da solo, è uno dei miei passatempi preferiti.
Anche le canzoni che metto mi piace riascoltarle in seguito; qua sono al sicuro, a portata di mouse in ogni momento, in qualsiasi parte uno si trovi, come averle tutte dietro con sé !

Venendo alle Emozioni in Musica, devo dire che non sempre è facile trovare un brano da suonare che valga la pena di perderci del tempo, anche perché mi è capitato quasi sempre, fino a qui, che se nel CD c'è qualcosa di intrigante, ebbene, quello l'ho già suonato!
Stamani, per esempio, ho dato un'occhiata a questo CD 21, per vedere quale sarebbe stata la prossima canzone che mi aspetta:
CD 21.jpg
CD 21.jpg (54.21 KiB) Visto 182 volte
Ebbene, come potete vedere in ogni CD ci sono 14 brani; di questi, nella fattispecie, 7 li ho già suonati e registrati, e precisamente:

"A Chi", fatta con la CX12;
"Quando Quando Quando", fatta con la Meisterklasse;
"Angelitos Negros", fatta con la Super 64X;
"Il Mondo", fatta con una tremolo, non ricordo quale, ma mi sembra la mia Tombo Band 21; però sento un cambio di tonalità, da DO a RE, perciò dopo tale cambio l'unica armonica tremolo che ho in RE è la Hohner Highlander, che ho sicuramente usato nella seconda parte del brano.
"La Bambolina che fa no", fatta con la 270;
"Se >Piangi, Se Ridi", fatta con la Super 64X;
"Senza Fine", fatta con la SCX56.

Per cui la scelta si riduce a 7 brani: ho scelto "Un Anno d'Amore" di Mina, per cui dovrò approntare una base e vedere cosa ne uscirà fuori. E' comunque una canzone stupenda, che spero di mettere presto.
Nel frattempo, per ricordare le canzoni già suonate sopra elencate, ho allestito una piccola raccolta (avrei voluto chiamarla "medley", ma mi sembrava un nome troppo pretenzioso!) con degli estratti di quelle canzoni e la offro qua, a chiunque volesse ascoltarla, gratuitamente.
Premetto che alcune di esse risalgono a tempi in cui l'armonica era ancora tutta da scoprire, le registrazioni molto più embrionali di oggi e la tecnica, come ad esempio il vibrato, ancora tutta da imparare; diciamo che se oggi sono a 1 su 10, lì, in molti casi, ero a 0!
Buon pomeriggio, buona serata e buona giornata per domani . . . :D

Carlo
Allegati


Medley Emozioni in Musica.mp3
(3.21 MiB) Scaricato 6 volte

Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Baffo77
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 440
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 18:30
Località: Pavia

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Baffo77 » mercoledì 4 luglio 2018, 1:18

Ottimo Carlo. Sia nel medley, interessante l'idea di riproporre estratti del passato in cui emerge un Carlo meno esperto ma già bravo, sia nei precedenti due brani di Michele e dei Nuovi Angeli, in cui emerge tutta l'esperienza e finezza dell'esecutore, bravissimo nei passaggi veloci. Non conoscevo 'Anna da dimenticare', vado a riascoltarla...l'hai resa davvero bene (ho ascoltato anche l'originale, grazie per avermi fatto scoprire un nuovo brano...!).
Baffo77
---------------------
[b]Armonicando...[/b]
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 4 luglio 2018, 8:35

Baffo77 ha scritto:
mercoledì 4 luglio 2018, 1:18
Ottimo Carlo. Sia nel medley, interessante l'idea di riproporre estratti del passato in cui emerge un Carlo meno esperto ma già bravo, sia nei precedenti due brani di Michele e dei Nuovi Angeli, in cui emerge tutta l'esperienza e finezza dell'esecutore, bravissimo nei passaggi veloci. Non conoscevo 'Anna da dimenticare', vado a riascoltarla...l'hai resa davvero bene (ho ascoltato anche l'originale, grazie per avermi fatto scoprire un nuovo brano...!).
Ciao Andrea, qualcuna può sfuggire, ma certamente non sei uno che non conosce il pop italiano, anche definite "canzonette".
Io sono di estrazione molto popolare, e le mie fonti musicali sono state fondamentalmente tre, con l'aggiunta di una quarta: la prima era Radio Montecarlo in onde medie, non in FM, in quanto allora non c'era, ma in AM, ampiezza modulata, dove, se c'era il temporale, si sentivano anche le scariche elettriche! La seconda erano le sale da ballo; la domenica pomeriggio si andava a ballare (leggi a cercare le ragazze) ed allora le sale non erano "discoteche", ma la musica veniva proposta da vere e proprie orchestrine, con musicisti in carne ed ossa! Le "discoteche" erano, parallelamente alle "biblioteche", luoghi pubblici, gestiti dalle istituzioni locali, in cui potevi andare a cercare ed ascoltare musica, di ogni genere, scegliendo tra un'infinità di dischi. La terza fonte musicale era il Festival di Sanremo, i primi anni anch'esso solo in radio, di cui ogni anno acquistavo anche il paroliere che veniva proposto puntualmente sulle edicole, in un minuscolo libercolo che le conteneva tutte. Chi ha più di 60 anni ricorda sicuramente queste cose.
La quarta fonte, quella aggiunta ed occasionale, era rappresentata da un amico molto più acculturato di me, che veniva dalla città, ogni anno in vacanza nella villa in campagna di famiglia; faceva, ovviamente il Liceo Classico, ed era un secchione, appassionato di musica americana e portava ogni anno nuovi dischi di Elvis Presley, Frankie Lane, Cliff Richard, Paul Anka, tra quelli che mi ricordo. E quelle costituivano per me le uniche evasioni dalla musica italiana della radio e delle balere. Ma questo amico era anche appassionato di musica classica, ed aveva una collezione notevole di dischi a 33 giri, tutti della Deutsche Grammophon, in quanto, diceva, erano registrati meglio! Da lui ho imparato ad ascoltare la musica classica, appassionandomi soprattutto al personaggio del più grande direttore d'orchestra di tutti i tempi, Arturo Toscanini.
Insomma, scusami per questa "biografia musicale", era solo un modo per raccontarti le origini della mia conoscenza di canzonette! :D
Grazie della tua gradita risposta.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Baffo77
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 440
Iscritto il: domenica 19 luglio 2015, 18:30
Località: Pavia

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Baffo77 » venerdì 6 luglio 2018, 0:00

Grazie a te Carlo! Racconto di una realtà di grande fascino!
Baffo77
---------------------
[b]Armonicando...[/b]
Avatar utente
carlodivers
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1274
Iscritto il: mercoledì 31 luglio 2013, 11:24
Località: Genova

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da carlodivers » venerdì 6 luglio 2018, 16:13

Per ascoltare musica, e ancor di più per farla, bisogna essere in buone condizioni fisiche e mentali,infatti solo ora ne sento il bisogno e il piacere... Niente di grave ,ma un'operazione chirurgica ad una certa età...è sempre abbastanza impegnativa..

Comunque sia ora trovo molto gradevole, ed una bella idea, il tuo " Medley " che riunisce una sequenza di mitici brani che noi tutti conosciamo bene, in particolare mi è piaciuta "A chi"
Buon weekend a tutta...armonica!
Carlo
I momenti si dimenticano,la musica li ritrova.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » giovedì 12 luglio 2018, 11:56

carlodivers ha scritto:
venerdì 6 luglio 2018, 16:13
Per ascoltare musica, e ancor di più per farla, bisogna essere in buone condizioni fisiche e mentali,infatti solo ora ne sento il bisogno e il piacere... Niente di grave ,ma un'operazione chirurgica ad una certa età...è sempre abbastanza impegnativa..
Carissimo Carlo, quanto affermi sulla prima riga rappresenta una inconfutabile verità, in molti casi, non solo per la musica.
Ma, a parte questo, leggo solo ora di questo tuo piccolo incidente di percorso e ti faccio tutti i miei complimenti per averlo superato brillantemente e con coraggio, e che tutto sia passato. Te lo dice uno paurosissimo, ipocondriaco, sempre preoccupato per le condizioni di salute.
Un caro saluto.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » venerdì 13 luglio 2018, 10:04

Buongiorno a tutti i superstiti, ed ecco un'altra canzone da mettere al sicuro nella cartella "Emozioni in Musica" del cloud di Doctorharp.
Si tratta del brano preannunciato, dal CD 21, quello, per intenderci, in cui poche sono le canzoni che non ho già fatto, da cui, appunto, il medley del post sopra.
Si tratta di una canzone portata al successo da Mina, "Un anno d'Amore", che non presenta grosse difficoltà esecutive e nella quale c'è solo da profondere un po' di passione, un po' di amore. Non posso dire se ci sono riuscito, ma posso dire che il brano mi piace molto, e questo è senz'altro un punto di aiuto. In ogni caso ce l'ho messa tutta, come sempre e come tutti.
Non aggiungo altro; eventuali altre considerazioni le tengo in serbo nel caso mi dovessi dare una risposta da solo, tra qualche giorno.
Buona giornata.
Carlo

P.S. Suzuki SCX 48.
Allegati


Un anno d'amore.mp3
(3.79 MiB) Scaricato 1 volta

CD21.jpg
CD21.jpg (96.83 KiB) Visto 79 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » lunedì 16 luglio 2018, 15:23

Ed eccomi qua, come accennato nel post precedente, a rispondermi da solo. Ho poco da dire, nel senso che quel po' di fiato che avevo l'ho speso per una nuova canzoncina dal CD 22, di cui allego, come di consueto l'immagine.
Ah già, dimenticavo che tanto non frega nulla a nessuno, e quindi che lo dico a fare?
Lo dico perché mi piace dirlo, e voglio che la mia risposta a me stesso sia articolata ed esaustiva. non vorrei rimanerci insoddisfatto. :D
In questo CD non ci sono molti brani intriganti; ci sarebbe "Arrivederci", una delle canzoni preferite da Giuliano, credo, ma, proprio per questo è già stata fatta, e anche più di una volta, persino sotto mentite spoglie . . .!!!
E così, canzoncina per canzoncina, anziché una lenta ho scelto un motivetto allegro, un twist, che fu un tormentone proposto da Peppino di Capri in una X estate . . .
Saint Tropez Twist.png
Saint Tropez Twist.png (116.47 KiB) Visto 61 volte
Eh sì, certo, se, anche solo un paio di anni fa, mi avessero detto che questo Forum sarebbe finito così e che nel Music Lab, pur se in 4 o 5 attivi, come del resto siamo sempre stati, non saremmo stati in grado di mantenere un piccola esile fiammella di interesse anche per quanto fanno gli altri, con un qualsivoglia cenno di presenza, ebbene, NON CI AVREI CREDUTO, lo giuro.
Ma è andata così, pazienza, e pace. :(
In fin dei conti non c'è nulla di dovuto, e suonare qualcosa che piace è un momento di positività in primis per chi riesce a farlo; inoltre i brani creati si riascoltano volentieri attraverso piccole compilations da utilizzare, per quanto mi riguarda, soprattutto quando si è in auto da soli, ed a me capita spesso, fortunatamente. E quante e quali riflessioni essi riescono a suscitare! Col passare del tempo detti brani cambiano completamente all'ascolto; molti di quelli che ti piacevano non ti piacciono più, altri che non ti avevano dato grande soddisfazione cominciano a piacerti, e il senso critico, la percezione dei difetti accresce a dismisura . . .
Va bene, termino qua, come non detto; per il brano ho usato la SCX 48: interessante, vero?
Buona giornata a me ed ai vari ed eventuali altri ospiti e frequentatori :D

Carlo
Allegati


Saint Tropez Twist.mp3
(3.7 MiB) Scaricato 3 volte

CD 22.jpg
CD 22.jpg (102.24 KiB) Visto 61 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Giuliano
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1262
Iscritto il: sabato 16 giugno 2012, 9:12

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Giuliano » martedì 17 luglio 2018, 3:49

Ciao Carlo. Come mia abitudine scelgo la notte per visitare il Music Lab. Mi sveglio verso le tre e vago in rete su alcuni blog e sulla posta. Poi più tardi le BBC news. Fortunatamente ho un quartiere notturno esclusivamente mio, e così posso fare ciò che mi pare senza disturbare nessuno, a qualsiasi ora. Ho pure uno splendido piano digitale in camera; ne ho anche uno acustico in casa, ma ne volevo uno esclusivo per la mia sfera privata. Lo racconterò ad Andrea alla prossima occasione.
Dei tuoi ultimi due brani mi piace molto "Un anno d'amore". Bella esecuzione, bella interpretazione, bella atmosfera. E l'armonica un bel suono. Soprattutto ascoltata la notte.
Per quanto riguarda il twist trovo che la base sia troppo invasiva. C'è n'è troppa. E comunque è un genere che personalmente non suonerei mai con l'armonica.
Il brano ARRIVEDERCI che hai menzionato qui sopra effettivamente l'avevo postato una volta sul M.L. Trovo che sia una bellissima melodia, anche se per qualche motivo non l'ho conservata nel mio repertorio.
Mi piacerebbe che Harrel postasse ARRIVEDERCI suonato con la tromba...
Logic will get you from "A" to "B". Imagination will take you everywhere...
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » martedì 17 luglio 2018, 11:05

Fermi tutti! Giuliano parla di sé, fa un'apertura, pur se con poche parole, ma lunghissima rispetto al suo essere breve e lapidario, e arriva addirittura ad esprimere sentimenti tra l'affetto e la nostalgia per i trascorsi del Forum! Inaudito. La cosa mi riempie, oltre che di meraviglia, di vera gioia!
Giuliano ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 3:49
Ciao Carlo. Come mia abitudine scelgo la notte per visitare il Music Lab. Mi sveglio verso le tre e vago in rete su alcuni blog e sulla posta. Poi più tardi le BBC news. Fortunatamente ho un quartiere notturno esclusivamente mio, e così posso fare ciò che mi pare senza disturbare nessuno, a qualsiasi ora. Ho pure uno splendido piano digitale in camera; ne ho anche uno acustico in casa, ma ne volevo uno esclusivo per la mia sfera privata. Lo racconterò ad Andrea alla prossima occasione.
Per Andrea intendi il maestro Nacci, vero?
Giuliano ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 3:49
Dei tuoi ultimi due brani mi piace molto "Un anno d'amore". Bella esecuzione, bella interpretazione, bella atmosfera. E l'armonica un bel suono. Soprattutto ascoltata la notte.
Anche a me piace quella.
Giuliano ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 3:49
Per quanto riguarda il twist trovo che la base sia troppo invasiva. C'è n'è troppa. E comunque è un genere che personalmente non suonerei mai con l'armonica.
A parte la base, che trovo orrenda e suona pure male, in quanto il midi è fatto male e meglio non l'ho trovato, anche se l'ho molto migliorato, la cosa vera è che non riesco ad andare a tempo sulla base, non ce la faccio proprio. Di quel CD avrei potuto scegliere, oltre al tuo "Arrivederci", anche un'altra nenia simile, "Lombardia" di Herbet Pagani, ma, dovendone scegliere una, per non saltare il CD 22, alla fine ho scelto il Twist, ma svogliatamente.
Giuliano ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 3:49
Il brano ARRIVEDERCI che hai menzionato qui sopra effettivamente l'avevo postato una volta sul M.L. Trovo che sia una bellissima melodia, anche se per qualche motivo non l'ho conservata nel mio repertorio.
No, no, le cose non stanno esattamente così. Non ti preoccupare, ti spiego tutto io . . . :D
Tu, quando ancora non avevi raggiunto il livello di narcisismo attuale, e mettevi i brani su Doctorharp e non solo video su YouTube, imponendoci così, a noi amici del blog, come dici tu, di andare, per ascoltare il tuo tango, a sorbirci il video di te che suoni, senza nemmeno offrirci mai pur un accenno di sorriso, tanto per dirne una, mettesti, nel luglio 2014, la canzone Arrivederci qua sul forum: viewtopic.php?p=48045#p48045
Io ti feci subito notare che per quella canzone avrei citato Marino Barreto Jr, più che Umberto Bindi, anche se proprio Bindi l'aveva scritta . . .
Poi, nell'ottobre 2016, il colpo di scena: eccoti ripresentare la stessa identica canzone, e non un rifacimento della stessa, ma questa volta con tanto di parole, e con la specificazione "parole e musica di Sergio Endrigo"! Grandioso. Divertiti a rileggere il post: altri tempi . . .
viewtopic.php?p=57865#p57865
Giuliano ha scritto:
martedì 17 luglio 2018, 3:49
Mi piacerebbe che Harrel postasse ARRIVEDERCI suonato con la tromba...
Questi tuoi voli di nostalgia sono veramente encomiabili, mi piacciono; eh si, piacerebbe anche a me poter ancora godere della compagnia di alcuni degli amici che portavano con noi il vessillo dell'armonica come pura passione e diletto, tra i quali, sicuramente, Harrel.
Grazie, Giuliano, di questo tuo "caloroso" intervento, scusami per il benevolo sfottò, e buona giornata.

Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7596
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: "EMOZIONI IN MUSICA" due anni dopo.

Messaggio da Manxcat » mercoledì 18 luglio 2018, 9:32

Buongiorno.
Dal CD 23 della collana ho scelto due canzoni, che devo preparare; la prima che farò è la famosa "Mi sono innamorato di te" di Luigi Tenco, anche se nel CD stesso viene presentata nella versione di Ornella Vanoni; io, comunque mi rifarò più alla versione di Tenco.
Faccio questa introduzione, cercando di stimolare qualche interesse, in quanto della suddetta canzone esistono, qua sul Forum, ben due versioni, entrambe molto, molto belle, realizzate da due mostri sacri quali, in ordine di tempo, Roberto e Giuliano.
La più bella, secondo me, è quella di Roberto, in quanto lo sento dotato di grande musicalità, estroversione e fantasia che qua tra noi non ho riscontrato mai in alcuno. Ma molto bella, completa e articolata è anche quella di Giuliano, che mi piace molto.
Pertanto sarò qua a fare il terzo arrivato, in tutti i sensi, sia dal punto di vista del risultato che da quello temporale. :(
Ma il confronto tra noi è sempre molto interessante e costruttivo, e la speranza è sempre quella di suscitare qualche intervento e qualche considerazione di ordine musicale: ma da chi?
Aggiungo solo che, di fronte a due esecuzioni così importanti, con le quali mi trovo a dovermi confrontare, non potrò certo cercare di stupire con la mia, poiché ritengo i due amici citati molto più bravi e capaci di me; per cui la farò breve, e mi affiderò alla semplicità, sia per la base, che per la melodia.

Intanto ecco i link con i quali andare ad ascoltare la versione di Roberto e quella di Giuliano:

viewtopic.php?p=39904#p39904 Roberto

viewtopic.php?p=53397#p53397 Giuliano

E, tanto per lasciare un piccolo omaggio anche da parte mia, metto pure un'altra canzone tra quelle di questo CD 23, che suonai un po' di tempo fa con la Meisterklasse 7565 e . . . tante notine doppie!

E anche per oggi il mio contributo l'ho dato; speriamo che altri seguano, sarebbe auspicabile.

Bene, siamo giunti ai saluti, con l'augurio di una buona giornata.

Carlo
Allegati


Sono Bugiarda.mp3
(2.73 MiB) Scaricato 1 volta

CD23 Two Songs.jpg
CD23 Two Songs.jpg (51.77 KiB) Visto 17 volte
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Rispondi