HERING. ..

Per tutti coloro che suonano questo strumento.
Rispondi
Avatar utente
Giuliano
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1286
Iscritto il: sabato 16 giugno 2012, 9:12

HERING. ..

Messaggio da Giuliano » venerdì 18 maggio 2018, 5:45

Mi rivolgo qui a Carlo Manxcat. Ho letto da qualche parte che possiedi e suoni delle Hering. Qual è il modello che maggiormente si distacca.? E perché. .? E la Baritono com'è. .? Grazie per una tua review....


Logic will get you from "A" to "B". Imagination will take you everywhere...
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7657
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: HERING. ..

Messaggio da Manxcat » venerdì 18 maggio 2018, 12:26

Ciao Giuliano, grazie innanzitutto per avermi chiesto un parere sulle cromatiche della Hering.
Attualmente ho la 5164 Chromatic e la Baritono 48 Professional.
Ho avuto in passato la 1040 Vintage https://www.harmonica.com/hering-vintag ... 51374.html
Allora, la 5164 è la copia della Hohner 280: sembrano gemelle in tutto, dalla forma, al suono, alla scatola.
La Baritono è un'ottima armonica, meccanicamente ben costruita, dal suono dolce, profondo e melodioso. Logicamente non si parte dal DO centrale, C4, ma da quello dell'ottava prima, C3. Ottima, quindi, per suonare brani posti su quel range di note, oppure, perché no, per dare un colore diverso a brani che si prestino in tal senso, suonandoli un'ottava sotto a quella in cui sono stati scritti all'origine. E' una delle mie armoniche preferite, per quei brani che si adattino a quel tipo di armonica; il comb è in plastica marrone e sembra legno, ma non lo è; lo slide ha una corsa breve e precisa: come dicevo, è ben fatta e te la consiglio.
La 1040 indubbiamente si distacca, come dici tu . . .
Si distacca da ogni regola .
Da me denominata "ermafrodita", altro non è che una bluesharp a dieci fori, accordata Richter, con il registro ed i relativi semitoni. Insomma una bluesharp dotata di bendings già fatti!
Purtroppo, però, i bendings veri sono un'altra cosa e danno al brano timbriche particolari, personali, proprio perché sono note create dall'esecutore e non integrate nello strumento; ma, a parte questo, in realtà tale strumento è troppo grande e pesante per poter competere con una normale bluesharp, e inutile come cromatica, per la mancanza di note dovuta all'accordatura Richter sui 10 fori. Non fa al caso tuo, e nemmeno al mio, ed infatti è una delle poche armoniche di cui mi sono liberato.
A presto,
Carlo
Pagu genti, bona festa (Luisiccu)
Rispondi