Bending, secondo step

Tutto sulla tecnica delle piegature delle note.
Rispondi
Avatar utente
Jethro
=|o|o|o|=
Messaggi: 128
Iscritto il: martedì 21 febbraio 2012, 13:19
Località: Treviso

Bending, secondo step

Messaggio da Jethro » venerdì 2 marzo 2012, 1:44

Ciao ragazzi......chiedo a voi quali potrebbero essere gli esercizi sucessivi dopo aver imparato a piegare le note nel modo in cui lo insegnano praticamente tutti e cioè in modo legato......Ho potuto appurare che una volta imparato a piegare non è sufficiente per affrontare un pezzo contenente dei bending non legati che io definisco (secchi).A questo punto voi cosa mi consigliate?...devo fare esercizio per riuscire a piegare le note in modo staccato rendendole scandite ad ogni nota...???non so se mi sono spiegato bene.....

ciao e grazie in anticipo del sostegno che date a noi autodidatti.....
Ultima modifica di Jethro il venerdì 2 marzo 2012, 14:39, modificato 1 volta in totale.


THE BLUES NEVER DIE...
Avatar utente
Nickblues
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 224
Iscritto il: domenica 22 agosto 2010, 8:06
Località: Reggio Emilia
Contatta:

Re: Bending, secondo step

Messaggio da Nickblues » venerdì 2 marzo 2012, 9:31

Ciao, sicuramente iniziare a "prendere" le note già piegate è sicuramente un ottimo esercizio, ma credo che altrettanto importante sia dare un contesto musicale ai bending.
Mi spiego meglio: piegare le note di per sè non è nulla, l'importante è allenare l'orecchio (magari eseguendo delle scale) per inizare ad utilizzare le note piegate all'interno di una frase musicale articolata e di senso compiuto, esattamente come se stessi parlando.
Per rispondere alla tua domanda, quindi, fare esercizi per allenarti a prendere le note già piegate (particolare cura soprattutto sul 3° foro che deve produrre tre semitoni ben distinti), esercitarsi sulle scale, ma soprattutto suonare su basi (su youtube ne trovi quante vuoi).
Buono studio
Nicola
Avatar utente
Jethro
=|o|o|o|=
Messaggi: 128
Iscritto il: martedì 21 febbraio 2012, 13:19
Località: Treviso

Re: Bending, secondo step

Messaggio da Jethro » domenica 4 marzo 2012, 1:16

Grazie Nickblues......
THE BLUES NEVER DIE...
Avatar utente
Aldouz
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 931
Iscritto il: venerdì 22 giugno 2007, 14:43
Località: Reggio Calabria
Contatta:

Re: Bending, secondo step

Messaggio da Aldouz » lunedì 4 giugno 2012, 21:04

Ciao Jethro,
un altro esercizio veramente interessante consiste nel cercare di riprodurre con l'armonica melodie o assoli eseguiti originalmente con altri strumenti.
Ti accorgerai che in alcuni casi, per riprodurre fedelmente il tema, è necessario iniziare una melodia con il bending piuttosto che arrivarci gradualmente.
L'ascolto di alcuni armonicisti piuttosto che altri ti può aiutare a capire come dev'essere il risultato finale... al momento mi vengono in mente Gary Primich e Mark Ford
Il primo spesso riprende brani jazz degli anni 20/30 e riproduce con l'armonica il tema che in origine era affidato all'orchestra.
Il secondo invece ha un modo di suonare molto 'chitarristico' e il suo attacco delle note (con bending o no) è di una forza e incisività senza eguali.

Un altro esercizio che puoi fare è quello di concepire una melodia in cui devi utilizzare tutte le note che ti permette di prendere il terzo o il secondo foro e provare ad eseguirla prima lentamente poi sempre più velocemente.

Ti avrei consigliato inoltre di suonare sui dischi o sulle basi... ma ci ha già pensato Nick ;)

Buon lavoro!

Dom The Chili Pusher
Avatar utente
Jethro
=|o|o|o|=
Messaggi: 128
Iscritto il: martedì 21 febbraio 2012, 13:19
Località: Treviso

Re: Bending, secondo step

Messaggio da Jethro » martedì 5 giugno 2012, 18:14

Grazie Aldouz dei tuoi consigli.....mi darò da fare.....


ciao
THE BLUES NEVER DIE...
margilca
=|o|=
Messaggi: 8
Iscritto il: sabato 8 dicembre 2012, 20:09

Re: Bending, secondo step

Messaggio da margilca » mercoledì 12 dicembre 2012, 17:46

Jehtro,
sono anche io piu' o meno nella stessa posizione tua.
Vedo di utilizzare anche io i consigli che ti hanno dato.
Ciao
Marco
Rispondi