quale tempo per iniziare?

Per capirne di più.
Rispondi
Avatar utente
CCristian
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1357
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 7:44
Località: Trento

quale tempo per iniziare?

Messaggio da CCristian » giovedì 12 gennaio 2012, 0:14

Ciao, sto facendo esercizi con il metronomo, questo perchè mi sono reso conto che il mio assegnare il tempo alle note, sembra quasi incoerente con il valore delle tali... insomma aumento e diminuisco come una molla.
Volevo chiedere con che tempo di metronomo è meglio esercitarsi. Nel senso che al metronomo faccio fare il tempo di 1/4 e cerco di seguire quello....dovrebbe essere più facile fare le note di durata di 1/4, 2/4, 3/4 e 4/4, spero che per gli ottavi il mio cervello sia in grado di dividere in due parti uguali il quarto (altrimenti sono cavoli amari)...per i sedicesimi, i trentaduesimi e isessantaquattresimi, aspetto di aver risolto con i più lenti e poi farò esercizi... ovviamente anche le terzine aspetteranno il loro turno :lol:
Quindi che valore mi consigliate? 60 bpm, 90 bpm, 120 bpm, o?
al momento utilizzerei lo stesso temo per il solfeggio parlato che per le prove con l'armonica.
Grazie dei consigli
Cristian


Only one rule: if you like it when you play it, is good. That's all. (Bob Brozman)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7569
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da Manxcat » giovedì 12 gennaio 2012, 10:06

Comincerei con un tempo che ti consenta un proficuo esercizio, non troppo veloce, per poi, successivamente, arrivare al tempo "reale", cioè al tempo con il quale ti piacerebbe eseguire il brano.
Scusamo Cristian, se sono noioso, ma questo tipo di problemi, secondo me, dovresti risorverteli da solo, con un po' di sicurezza e di fiducia nelle tue scelte. Non sto snobbando la tua domanda, perché, come vedi, ti rispondo, ma credo che non ci possa affidare al Forum per ogni minimo dubbio che possa passarti per la testa, perché così non si cresce, né musicalmente nè per altri scopi.
E' il mio punto di vista ed il mio consiglio: prendilo come vuoi.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
NPW
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 981
Iscritto il: giovedì 21 giugno 2007, 15:30

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da NPW » giovedì 12 gennaio 2012, 10:14

Sì, sì Carlo, hai ragione, ma se poi non c'è nessuno che ti consiglia, succede come nel mio caso, si inizia con 23 bpm e ... si resta a 23 bpm :cry:
Di lui ti devi preoccupare quando scrive, e non quando non scrive.
Lui è un pragmatico, e non si perde in chiacchiere.
(Manxcat)

http://soundcloud.com/n_p_w
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7569
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da Manxcat » giovedì 12 gennaio 2012, 10:15

NPW ha scritto:Sì, sì Carlo, hai ragione, ma se poi non c'è nessuno che ti consiglia, succede come nel mio caso, si inizia con 23 bpm e ... si resta a 23 bpm :cry:
Beato te . . . io sono ancora a 20!
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Exogino
=|o|o|=
Messaggi: 73
Iscritto il: giovedì 15 aprile 2010, 20:43

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da Exogino » giovedì 12 gennaio 2012, 16:16

se non ho capito male il problema è quello di mantenere le note per la giusta durata e non la velocità.
fossi in te proverei con i 4/4 con un tempo piuttosto veloce, tipo 80BPS, poi dimezzi i BPS a 40 suonando come gli 80, quindi in 2/4.
Poi raggiunto le note da 1/4 a 20BPS, prova ad alzare le frequenza poco per volta (23-28-31 ecc.) mantenendo le note da 1/4.
Avatar utente
CCristian
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1357
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 7:44
Località: Trento

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da CCristian » giovedì 12 gennaio 2012, 17:27

Exogino ha scritto:se non ho capito male il problema è quello di mantenere le note per la giusta durata e non la velocità.
.
.... si solo che era anche connessa un po' alla velocità, nel senso che dopo una certa velocità mi incasino.
Manxcat ha scritto:Comincerei con un tempo che ti consenta un proficuo esercizio, non troppo veloce, per poi, successivamente, arrivare al tempo "reale", cioè al tempo con il quale ti piacerebbe eseguire il brano.
Scusamo Cristian, se sono noioso, ma questo tipo di problemi, secondo me, dovresti risorverteli da solo, con un po' di sicurezza e di fiducia nelle tue scelte. Non sto snobbando la tua domanda, perché, come vedi, ti rispondo, ma credo che non ci possa affidare al Forum per ogni minimo dubbio che possa passarti per la testa, perché così non si cresce, né musicalmente nè per altri scopi.
E' il mio punto di vista ed il mio consiglio: prendilo come vuoi.
Carlo
Ciao Carlo, era più che un dubbio, un confronto; nel senso che quando l'ho scritto, mi stavo esercitando con 60bpm e sto continuando con questo, in quanto mi destreggio a sufficenza fino a 1/4 e faccio un po' fatica (anche se qualcosa viene) a 1/8... volevo però confrontarmi, così tanto per vedere, poi ovviamente la settimana prossima con la prima lezione di solfeggio, dopo avermi sentito, sarà il maestro a dirmi se per il mio livello è ok oppure no.
Intanto ora continuo così e per un po va bene, poi mi va in pappa il cervello... inizio a fare un macello.... riposo un po' smettendo di suonare... riprendo e riesco a fare qualcosa in più :lol:
Ciao
CCristian
Only one rule: if you like it when you play it, is good. That's all. (Bob Brozman)
Avatar utente
Andrew
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 697
Iscritto il: sabato 23 febbraio 2008, 17:48
Località: Lecce
Contatta:

Re: quale tempo per iniziare?

Messaggio da Andrew » venerdì 13 gennaio 2012, 0:07

60 alla semiminima va bene sia per l'armonica che per il solfeggio. E' esattamente un secondo di orologio e ti consente di quantizzare le note, quali che siano, in modo molto naturale. Oltretutto in mancanza del metronomo puoi fare riferimento anche alle lancette dell'orologio.
Rispondi