Vibrato

Per capirne di più.
Rispondi
Avatar utente
Mallow
=|o|=
Messaggi: 14
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 11:34

Vibrato

Messaggio da Mallow » sabato 23 ottobre 2010, 15:01

ciao a tutti suono da poco la armonica e con le note singole riesco abbastanza bene e rieco quasi a fare oh susanna versione lenta senza errori. vorrei quindi anche iniziare a esercitarmi un po sul vibrato ma nn capisco che esercizi fare per arrivare a farlo di gola e in cosa consiste realmente. mi potreste dare qualche consiglio/spiegazione ?
grazie :)


Mallow
May the force be with us, always.
Avatar utente
cattagnus
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 497
Iscritto il: giovedì 22 maggio 2008, 21:19
Località: Faenza (RA)

Re: Vibrato

Messaggio da cattagnus » sabato 23 ottobre 2010, 20:33

tu fai finta di singhiozzare, sia in soffiato che in aspirato.
Vincenzo
andreaZan

Re: Vibrato

Messaggio da andreaZan » domenica 24 ottobre 2010, 0:41

Ciao Mallow, mi trovavo nella tua stessa situazione tre anni fa. Il vibrato se usato correttamente è una gran risorsa per noi diatonici (e non solo).
Personalmente, il primo consiglio prima di imbatterti in spiegazioni articolate quanto oscure è quello di ascoltare direttamente registrazioni di armonicisti come J.J.Milteau che fanno un uso impressionante del vibrato sulla diatonica (ad esempio nell'album Blue Third, puoi senire degli estratti gratuitamente su amazon su questa pagina http://www.amazon.com/Blue-Third-Jean-J ... B0000BXGC9).
Esistono vari tipi di vibrato: il vibrato di diaframma (e ci vorrà del tempo finchè ti spunti fuori) e il più comune vibrato ottenuto con l'articolazione delle lingua.
Per quanto riguarda quest'ultimo, ti consiglio di concentrarti sulle note più basse (è più facile per iniziare), in particolare sul II e III foro.
Tuttavia, prima di addentrarti nel mondo dei vibrati ti consiglio vivamente di concentrarti sulla tecnica del bending: indipendemente dalla musica che hai in serbo per la tua armonica, è una tappa obbligata e ti aiuterà per ottenre il vibrato.
Come saprai infatti, il vibrato fisicamente corrisponde ad una costante e rapida oscillazione della frequenza ...in pratica è come se dovessi fare dei rapidissimi bending sulla stessa nota...prova a partire ad esempio sul secondo foro aspirato lento e vai sempre più veloce...iiiiiiiiiiuuuuuuuuiiiiiiiiiiiiiiiiiiuuuuuuuiuiuiuiuiuiuiuiuiu
Ogni foro ha un suo "vibrato", e ciò dipende dal fatto che gli stessi bending (ad esempio sui primi tre fori) sono diversi timbricamente.
ti consiglio di partire da un'armonica in tonalità centrale (C) o un po' più bassa (Bb).
Ci vorrà del tempo ovviamente, i vibrati si seguiranno nel tempo, a distanza, prima magari quello sul secondo foro, poi quello sul terzo, ancora sul quarto ecc...ma sarà una grandissima soddisfazione!;)
non sottovalutare il mio consiglio iniziale: l'ascolto è fondamentale, avere in mente il suono che si vuole ottenere è metà del lavoro. ah, dimenticavo: non avere fretta, ti occorrerà un po' di pazienza..inoltre sappi che avere una buona armonica con il comb in plastica aiuta. Ti consiglio una Hohner Special 20, sono armoniche con ottima tenuta (ossia poca dispersione d'aria) ;)
Avatar utente
Mallow
=|o|=
Messaggi: 14
Iscritto il: martedì 19 ottobre 2010, 11:34

Re: Vibrato

Messaggio da Mallow » domenica 24 ottobre 2010, 9:52

Grazie per i consigli che ovviamente seguirò alla lettera :) . Cmq come armonica ho una ultimo della tombo in C regaltami qualche mese fa anche se ho iniziato a suonare da 3 gorni :) .
Mallow
May the force be with us, always.
andreaZan

Re: Vibrato

Messaggio da andreaZan » domenica 24 ottobre 2010, 13:40

ah allora vai tranquillo con la ultimo, è un'armonica molto sensibile :)
Rispondi