EMOZIONI IN MUSICA

a cura di Manxcat.
Analisi ed impressioni sulle proposte musicali; storie di armoniche e di armonicisti.
Rispondi
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8135
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

EMOZIONI IN MUSICA

Messaggio da Manxcat » giovedì 23 aprile 2020, 15:25

EMOZIONI IN MUSICA è il titolo di un mio thread sul Music Lab ancora incompiuto e che vorrei riprendere, per portarlo a termine.
Prima però vorrei parlarne qua, per spiegare o ricordare il significato di questo titolo, e di cosa si sta parlando.
Non vorrei che si pensasse che le emozioni di cui si parla siano quelle eventualmente prodotte dalle mie esecuzioni :oops:
Si tratta semplicemente di una collana di musica pop italiana, composta di 60 CD, e prodotta negli anni '90 del secolo scorso, distribuita nelle edicole con uscita settimanale. Il titolo della collana è, appunto, EMOZIONI IN MUSICA, da cui il titolo del mio Thread.
Il thread, che è suddiviso in due parti, o meglio tre, in quanto una canzone è rimasta isolata, ed è questa viewtopic.php?p=60146#p60146 , si compone, dicevo, di due parti: la prima parte inizia qua: viewtopic.php?p=56096#p56096 e la seconda inizia qua: viewtopic.php?p=60165#p60165 ; allo stato attuale esso contiene 73 canzoni di cui 1 suonata da Roberto Marini, un giorno ospite del mio thread, e 72 suonate da me, tutte del pop italiano.
Tale thread, prese inizio nel 2016, allorquando già si sentiva una certa stanca sul Forum, e si vede anche dai numeri; infatti se notate, nella prima pagina del Music Lab, i thread con numeri di visite a 5 o 6 cifre, sono tre, di cui le EMOZIONI IN MUSICA risulta essere l'ultimo.
Ad ogni buon fine, riporto integralmente quanto scrissi allorquando mi venne l'idea di questa iniziativa, per meglio comprenderne lo spirito e anche per capire le motivazioni delle scelta dei brani da eseguire, scelta subordinata ai titoli di quanto contenuto dai CD, dei quali le canzoni più belle le avevo già suonate per mia libera scelta, e per cui restavano, in gran parte, quelle a me meno note, ma pur sempre interessanti.


Buona domenica.
Canzoni e storie: mi sento un CANTASTORIE, o meglio, un SUONASTORIE!
Sta di fatto che verso la metà degli anni '90, nel 1995 e/o '96, la casa editrice De Agostini pubblicava una collana musicale in CD ed opuscoli che costituiva un'enorme raccolta di canzoni italiane dei cantanti più noti; tale collana, che forse alcuni di voi conoscono, si chiama "Emozioni in Musica" ed è costituita da 60 CD, ciascuno dei quali contiene 14 canzoni, per un totale di oltre 800 canzoni.
Sono rappresentati quasi tutti i cantanti più famosi, ciascuno con vari brani, non tutti scelti tra quelli di maggior successo, ma anche tra quelli meno noti e secondari, ma non per questo meno belli.
Forse, se avessero scelto di ciascuno solo le canzoni più famose, i costi dell'opera sarebbero lievitati e così fu fatta una media, ma di brani tutti interessanti e godibili, in versione originale.
Stamani, pensando al fatto che di canzoni "Pop" ne ho suonate tantissime, facevo la considerazione che non sempre ne ho pronta una nuova da suonare, e questo non stimola certo a prendersi l'onere di sobbarcarsi l'esercizio di una nuova canzone.
E' così che mi è venuta in mente la vecchia collana di esattamente 20 anni fa, che sta lì alla polvere, inutilizzata, e che potrebbe servirmi da punto di partenza per trovare nuovi input di interesse e ispirazione.
Certo, molte di quelle canzoni sono tra le mie preferite e le ho già suonate per mia scelta, ma moltissime altre, molto belle, possono entrare in una programmazione che potrebbe durarmi tranquillamente per tutto il 2016, e anche oltre.
In effetti, perlomeno per quanto mi riguarda, se pianifico un lavoro e mi sento motivato a portarlo avanti, ho buone possibilità di farlo, mentre sull'onda dell'improvvisazione non sempre riesco a trovare il giusto spirito per mettermi a soffiare dentro un'armonica, anche perché ho, come tutti, tante altre cose da fare, sia per hobby che per necessità.
Stabilito cosa suonare, vado alla ricerca del midi, che mi consente di stampare lo spartito della melodia, e siamo già a buon punto; poi, un'aggiustatina alle varie tracce, per quanto concerne livelli, tonalità, scelta degli strumenti, eliminazione di quanto non serve, ed il gioco è fatto. Hai la base, hai lo spartito della melodia, non resta che mettersi sotto ad imparare la canzone.
Così ho deciso che seguirò questa collana, dal primo CD al sessantesimo, e, anche con una sola canzone per CD, ne avrò programmate già 60, e ci sarà da lavorare per diversi mesi.
E questo sarà il mio passatempo con l'armonica per i prossimi mesi. Non è male, vero? Per me no, per voi non lo so . . .
Ciascun CD ha un suo titolo, che fa riferimento ad uno o più brani in esso contenuti; il primo si chiama "Fa che sia amore" e contiene 14 canzoni, di cui 4 le ho già suonate, e me ne rendo conto solo adesso, perché l'idea di suonarle non proveniva affatto da una ricerca su quella collezione.
Bene, oggi è domenica e per non farmi nuovamente cogliere in flagrante da Baffo 77 per aver sbagliato armonica, ho scelto ovviamente la mia ottima Meisterklasse 7565, per farvi ascoltare la prima canzone tratta dalla suddetta collezione.
Si tratta di un brano di Claudio Baglioni, che racconta la storia di due amanti, di cui lei sposata, con tutte le problematiche ed i sentimenti che ne derivano, e che si intitola "Signora Lia".

Buon ascolto, si fa per dire . . .

Con ritrovato entusiasmo,

Carlo



Ecco, credo di avere spiegato su cosa verte la collana, il perché del titolo del thread e cosa mi abbia ispirato la scelta dei brani; ora, il prossimo passo sarà quello di riprendere, con una nuova canzone, il mio percorso, ripartendo dal CD n. 38 dei 60 che compongono la collezione.
A presto sul Music Lab,

Carlo


I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Rispondi