CHE STRANO

Per discutere sui vostri brani pubblicati alla pagina: https://www.doctorharp.it/home/vostribrani.html
Rispondi
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1367
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

CHE STRANO

Messaggio da Luisiccu » venerdì 8 marzo 2013, 14:38

Che strano!
Questa sezione, che dà l’occasione di commentare i brani che, in genere, sono fra i più belli che i nostri amici pubblicano sul sito, è scarsamente visitata e ancor meno commentata.

Fa tanta malinconia!

Soprattutto, mi pare che non dibattere su interpretazioni che, quasi sempre sono pezzi di bravura tecnica e comunicativa, sia un togliersi la possibilità di crescere nei propri gusti musicali.

Privarsi di un confronto con chi dà il meglio di se stesso e lo propone alla nostra attenzione. Passare sotto silenzio, o quasi, brani come quelli di Basilio Bruno o Giulio Brouzet, sconcerta e disorienta.

Nel passato, forse anche più del presente, ci si è sempre lamentati che i grandi girano al largo dal nostro forum e ci lasciano cuocere nel nostro brodo.

Quando qualcuno si è affacciato è stato preso a bastonate o quasi. Oppure semplicemente ignorato.

A me pare che per far diventare discussioni le nostre chiachiere dobbiamo fare uno sforzo di umiltà e di attenzione.

Riusciamo ad immaginare un amante della letteratura che ignora i capolavori dei migliori scrittori o che tratta questi con sufficienza e li ignora?
Ebbene nei confronti di questi maestri armonicisti ci stiamo comportando in questo modo.

E vero che ognuno ha i propri gusti musicali e le proprie preferenze.
Magari uno preferisce il cosidetto libro da spiaggia del famoso scrittore americano super pubblicizzato.
Ma possibile che non ci si ricordi dei Dante, dei Dostoievskj, che si ignori Pirandello e Verga, Eugenio Corti ec.?

E’ possibile che nessuno trovi il modo ascoltare questi pregevolissime interpreatzioni e di commentarle?

Possibile?
I
n preda a questo sconcerto ancora una volta segnalo un altro bel brano di Corrado: Milonga in Re di A. Piazzolla eseguito con l'armonica cromatica Larry Adler 16.

https://www.doctorharp.it/home/vostribrani.html#corrado

Un pezzo difficile ed impegnativo nonostante possa apparire il contrario. Interpretato con la solita maestria da Corrado che, de sempre prima di pubblicare un brano ci studia e si suona sopra ricercando livelli di eccellenza e precisione notevoli.
Livelli che personalmente non mi sogno nemmeno di emulare.

Un brano che solo pochi armonicisti anche famosi ritengono di dover affrontare perché molto difficile da rendere in maniera opportuna.

Per me, fanatico della armonica che canta da sola, è stata veramente bello ascoltare questo amico che non si ferma davanti anessuna difficoltà tecnica ed interpretativa.

Bello


Luisiccu
Masnado
=|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 368
Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2012, 21:35
Località: Verona

Re: CHE STRANO

Messaggio da Masnado » venerdì 8 marzo 2013, 18:43

Mmh...Caro Luigi, io non ci trovo nulla di strano nel non dibattere, chiacchiarare o commentare su brani / esecuzioni che non vengono proposti dai diretti interssati.
Credo che Music Lab abbia proprio questo intento, mentre la sezioni a cui fai riferimento tu mi sembra avere ben altro scopo: se si vuole si possono ascoltare i brani per farsene un opinione e finisce lá.
Anche perché sarebbe anche brutto criticare, magari anche negativamente, un brano in assenza dell'esecutore o senza che quest'ultimo abbia chiesto nulla.

É per questo che mi astengo dal commentare anche il brano da te evidenziato. :mrgreen:
Salvatore
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1367
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: CHE STRANO

Messaggio da Luisiccu » sabato 9 marzo 2013, 11:41

Salvatore,
non condivido quanto affermi.

Mi vorresti far credere che se un grande scrittore o un grande musicista non presenta personalmente il suo lavoro tu non lo prenderesti in considerazione e avendone l’opportunità non esprimeresti la tua valutazione?

Ti richiamo il grido di lancio posto dal gestore del sito e del forum Leonardo Triassi per questa sezione:

“ I vostri brani
Per discutere sui vostri brani pubblicati alla pagina: https://www.doctorharp.it/home/vostribrani.html


Questa sezione del forum è nata proprio per questo: discutere sui brani pubblicati nella sezione del sito “I vostri brani”. Sezione che, fra l’altro ha un pregio di non poco conto.

Infatti riunisce in un solo settore tutti i brani sinora pubblicati dal sito. In ordine. Facilmente recuperabili e scaricabili. Nome di esecutore a corredo.

Senza limiti troppo ristretti sulla lunghezza dei brani.

Tutto insomma per avere un’importanza ed un rilievo adeguati.

A prescindere dal fatto che numerosi brani sono stati presentati dagli stessi autori e non hanno avuto, comunque, risposte adeguate. Numerosi sono veri capolavori sia dal punto di vista tecnico che interpretativo. Ovviamente secondo il mio modestissimo parere. Così li ho trovati anche quando i gusti miei erano ben lontani da quelli che mi venivano proposti.

L’unico problema è che i brani devono passare per la mani della redazione che, per ovvi motivi non può avere la stessa immediatezza, per esempio, del Musiclab

Mi risulta che più di un proponente ha non solo presentato il brano ma anche risposto alle osservazioni.
Adesso, ma anche quando mancava, nel forum, questa sezione di discussione.

Uno dei motivi per cui invece trovo difficile partecipare attivamente alle discusssioni del Musiclab è che di lab mi sembra ci sia ben poco e che somigli sempre di più ai Giochi d’Autunno.

Questi nella durata limitata hanno un pregio notevole. Consentono una partecipazione meno estuanata ed estenuante. Anche se il numero elevato di brani presentati non permette l’ascolto meditato che meriterebbero.

Hanno una sistemazione ordinata dei brani, in apposito sito. Forse anche più efficace della sezione “I Vostri brani” del sito del Doctor Harp.

In coda anche, se fuori tema, voglio farti i complimenti per i tuoi brani proposti al Musiclab. Però ho un problema: non riesco a scaricare quelli proposti tramite sito di rimando. Come si può superare l’inghippo?

Salutissimi armonici
Luisiccu
Masnado
=|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 368
Iscritto il: venerdì 7 dicembre 2012, 21:35
Località: Verona

Re: CHE STRANO

Messaggio da Masnado » sabato 9 marzo 2013, 12:00

Hey Luigi,
continuo a non essere d'accordo con te, per il semplice fatto che leggo, proprio alla pagina da te linkata:
"Vuoi farti conoscere? Hai dei brani che vorresti inserire su DoctorHarp e farli ascoltare ai nostri lettori ?"

Ecco, la sezione serve appositamente per farti conoscere da un pubblico ben più ampio di quello del forum...

Il fatto che si possa discutere dei brani è una cosa naturale nel momento in cui sia qualcuno a chiederlo, in primis l'autore che deve comunque accettare, nel momento in cui la chiede, qualsiasi critica anche negativa che può essere mossa...

Ma ti immagini se qualcuno di noi apre un post appositamente per dire peste e corna di qualche brano presente in quella sezione?
Credo che non sarebbe una bella cosa...

Secondo il mio modesto parere il Music Lab è una sezione di chiacchiera su esperimenti degli utenti, in cui la chiacchiera non solo è gradita, ma è indispensabile ed è anche la ragione principale dell'esistenza della sezione; mentre il settore a cui tu fai riferimento è una vetrina dove la discussione non è necessaria. Gradita sì, nel momento in cui viene proposta, ma non necessaria...

Luigi, grazie per i complimenti.
E per quanto riguarda il problema da te posto (immagino quindi che non sei riuscito a sentire l'ultimo brano Wave :( ), la soluzione si troverebbe se al forum venisse concesso un aumento delle dimensioni degli allegati... :D

Ad ogni modo provo a trovare una soluzione alternativa...

;)
Salvatore
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7527
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: CHE STRANO

Messaggio da Manxcat » sabato 9 marzo 2013, 13:21

Luisiccu ha scritto: Uno dei motivi per cui invece trovo difficile partecipare attivamente alle discusssioni del Musiclab è che di lab mi sembra ci sia ben poco e che somigli sempre di più ai Giochi d’Autunno.
Buongiorno.
Non entro nel merito degli endorsement di Luisiccu nei confronti di alcuni brani pubblicati su "I Vostri Brani", in quanto ciascuno scrive, ovviamente, quello che vuole; poi saranno le risposte e le manifestazioni di interesse a decretarne l'eventuale successo.
Dico semplicemente che mi trovo pienamente d'accordo con quanto affermato da Salvatore, che, secondo me, ha messo anche perfettamente a fuoco le differenze tra la rubrica citata e quella denominata "Music Lab": non facciamoci trasportare dalla fantasia suscitata dalle parole; "Music Lab - Fai commentare qui io tuoi esperimenti musicali", non significa proporre armoniche elettroniche, strumenti da suonare col naso anziché con la bocca o nuovi modi di suonare l'armonica, ma semplicemente proporre i brani che sperimenti, suonandoli, dopo averli imparati, e cercando di renderli piacevoli ed interessanti, per una ragione o per l'altra, all'ascolto dei praticanti del Forum e dei passanti.
Vengono proposti dei brani sempre nuovi e sempre diversi, da chi vuole e come vuole, quando vuole, niente a che vedere con i Giochi d'Autunno.
Non c'è bisogno di commentare nulla, parlano i numeri: nonostante la scarsissima partecipazione numerica dei suonatori, a meno di un anno dalla nascita della sezione, che è nata alla fine di marzo del 2012, i suoi, ad oggi, 198 argomenti hanno generato 2562 messaggi.
Si provi a fare il confronto con un anno di un'altra sezione, e se ne capirà il significato e l'interesse.
Questo era quanto dovevo e volevo dire, in difesa del Music Lab, visto che ne sono sempre stato un assiduo frequentatore.
Un caro saluto ad entrambi, e a chi legge.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
IlGrandeCocomero
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 867
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:17
Località: Bari

Re: CHE STRANO

Messaggio da IlGrandeCocomero » sabato 9 marzo 2013, 14:12

Ciao e buon sabato a tutti, scrivo perchè, ormai, da assiduo frequentatore del forum e del music lab, non posso non dire la mia.
Ovviamente, rispondo per me, ma credo che siano in tanti ad avere questa mia idea.

Ormai, da manico e amante dell'armonica in tutte le sue sfaccettature, ascolto tantissima musica e tanti armonicisti che fanno magie con questo strumento, e tra questi anche, gli armonicisti che pubblicano le canzoni su "i Vostri Brani"; io le ho ascoltate e riascoltate praticamente tutte, per imparare e carpire, ad ogni ascolto, sempre più segreti.

Il motivo per cui non commento è solo uno: il livello delle canzoni che si ascolta in questa sezione è alto, quasi professionistico, anzi, in alcuni casi è addirittura professionistico...Adesso, il parere che viene da uno che suona l'armonica da meno di un anno, a loro, intendo ai professionisti, cosa può interessare? Finirei per scrivere le solite banalità come "pezzo sublime, straordinario" oppure scrivendo complimenti all'autore, complimenti che non ha bisogno di ricevere perchè sa già che sa suonare...
Le canzoni vengono pubblicate per avere un parere tecnico? Bene, io ascolto, e con enorme piacere, ma non posso dare un parere tecnico perchè non ne sono capace, e allora mi sto zitto.
Negli ultime settimane, mi trovo anche in difficoltà a commentare i brani che vengono pubblicati nel "Music Lab", proprio perchè mi sono accorto che scrivevo le solite banalità, e allora non esprimo non mio parere, o al massimo faccio sapere che la canzone l'ho ascoltata ed è stata gradita.
Questo è il mio pensiero, condivisibile o meno.
Ciao
Rispondi