Mi presento

Da dove vengo, chi sono e cosa è la mia musica.
Rispondi
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Mi presento

Messaggio da AnasseN » lunedì 7 settembre 2015, 16:13

Salve a tutti, mi chiamo Anasse (Enés, sì proprio come "an ass"), ho 18 anni e sono un grandissimo appassionato di jazz e blues (sopratutto jazz). Mi sono avvicinato al mondo dell'armonica spinto dal voler suonare il sax o la tromba, ma siccome di soldi per un sax o per una tromba non ne ho...ho puntato su questo bellissimo strumento economico e dinamico. Amore dal primo soffio. Grazie al vostro sito/forum mi sono preso una Marine Band e ho iniziato, circa due mesi fa, ora riesco più o meno a fare le singole note...il bending lasciamo stare, so che ci vuole tempo e non ho fretta. Mi piace molto Howard Levy e Carlos Del Junco, che penso prenderò in considerazione come obbiettivo, la loro tecnica s'intende. Che dire, fatemi qualche domanda se volete, non sono molto bravo con le presentazioni. :)


https://anassenabil.wordpress.com/
Avatar utente
Nicola
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 649
Iscritto il: venerdì 4 aprile 2008, 20:12
Località: Vicenza
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da Nicola » lunedì 7 settembre 2015, 17:31

Ciao, benvenuto e complimenti per i gusti musicali!
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » lunedì 7 settembre 2015, 19:01

Grazie mille per entrambe le cose. :D
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » lunedì 7 settembre 2015, 19:28

Temo che abbiamo Fatto entrambi la stessa fine, anche io sono partito come un grande appassionato di jazz (Coltrane e Davis sono ed erano i miei idoli) poi per non lasciarci lo stipendio per un sax tenore decente mi sono comprato la marine band e via col blues :) per poi scoprire che un ampli decente costa quanto un sax se non molto di più :)
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » lunedì 7 settembre 2015, 19:40

Ahahah penso che appena comincio a lavorare il sax me lo prendo, contralto però. Ampli? No, quello può aspettare ahahah a me basta suonare, anzi, imparare a suonare. :D
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » lunedì 7 settembre 2015, 19:49

Pensa che ci sono fior fior di musicisti che usano l'armonica cromatica (ad esempio Max De Aloe) nel jazz, ma per me il sax o la tromba (il mio secondo amore) non si battono...
Si tratta di una armonica completamente cromatica con anche 4 ottave di estensione (più di un sax o di una tromba addirittura :D)
Avatar utente
robertoguido
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 3090
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2010, 1:21
Località: Milano
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da robertoguido » lunedì 7 settembre 2015, 22:43

Benvenuto Anasse!
Sono molto contento che un altro appassionato di Jazz si sia aggiunto al gruppo! :D
Però lasciami dire (per esperienza) che il Jazz con la diatonica non è per nulla facile... Hai considerato anche la cromatica?
Il Meneghin Fuggiasco
Che l'Harp Spirit sia con te!
https://soundcloud.com/roberto-aproma
[*]https://www.reverbnation.com/bobharp8
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » lunedì 7 settembre 2015, 23:01

Penso che lui con la diatonica voglia fare blues (giustamente) perché ha detto di essere un appassionato anche di quello... Anche perché, seppur con ovvie differenze nella complessità, sono generi simili nell' "intenzione"...
Avatar utente
robertoguido
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 3090
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2010, 1:21
Località: Milano
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da robertoguido » martedì 8 settembre 2015, 1:18

Greyfox ha scritto:Penso che lui con la diatonica voglia fare blues (giustamente) perché ha detto di essere un appassionato anche di quello... Anche perché, seppur con ovvie differenze nella complessità, sono generi simili nell' "intenzione"...
Beh... Facciamocelo raccontare da lui :wink:
Il Meneghin Fuggiasco
Che l'Harp Spirit sia con te!
https://soundcloud.com/roberto-aproma
[*]https://www.reverbnation.com/bobharp8
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 2:51

Ora vi dico tutto (se scrivo male, è perchè sono sbronzo). Io vorrei fare jazz con la diatonica (perchè la cromatica, boh, non mi piace molto come suono) come Howard Levy ad esempio. Ok, come lui è esagerato però come obbiettivo io punto sempre in alto, se no non s'impara. Poi tanto, quando avrò i soldi il sax sarà già li, nella sua valigetta, che poi tanto nella valigetta non starà. :D Chiaro che il blues ci vuole sempre, anche per sfogo, per serate come questa che alle due tre di notte sei in giro e fai vibrare le ance con pianti trascendentali. Io, non essendo molto fornito di carta dominante (soldi), apprezzo a pieno il buon vecchio blues del Mississipi, quello dei poveri, e mi piace anche farlo! Non so se rendo...
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » martedì 8 settembre 2015, 9:37

Mi sa che si sente che sei ubriaco :)
Per fare jazz con la diatonica hai bisogno di padroneggiare sia la tecnica del bending (tutti i diatonici la sanno fare) sia overbending (non tutti i diatonici sanno farla). La prima e' ottenibile con un po' di studio e quindi lo sviluppo della tecnica ed e' fondamentale nel blues, la seconda si ottiene con un tecnica e modificando leggermente le ance dell'armonica. L'overbending non e' necessario nel blues (anche se può far comodo) ma assolutamente indispensabile nel jazz. Howard Levy e' stato il primo ad utilizzare l'overbending negli anni 70. Ti chiederai, a questo punto a cosa servono queste due tecniche? Si usano per ottenete le note non normalmente ottenibili da una diatonica, che, senza l'uso di queste tecniche, e' carente di molte note.
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 15:39

Ok, del bending lo sapevo ma dell'overbend no, pensavo fosse un qualcosa da fare se si vuole ma non indispensabile. Comunque io volevo lo stesso prendere una cromatica, anche per vedere un po' cosa succede... magari usandola e avendola mi piace, solo che ho visto prezzi da strapparsi i capelli...e quelli economici boh, non m'ispirano per niente. Ah, sì, volevo dirti/dirvi che ora vorrei prendere una diatonica nuova e pensavo ad una suzuki olive o promaster, cosa dici/dite? Qual'è meglio?...Cerco un suono che sia pulito, assolutamente non grezzo da blues e sopratutto deve suonare anche al minimo soffio, quindi tenuta buona.
https://anassenabil.wordpress.com/
Avatar utente
robertoguido
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 3090
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2010, 1:21
Località: Milano
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da robertoguido » martedì 8 settembre 2015, 16:04

Viste le ambizioni jazz prova a considerare anche l'acquisto di una diatonica valved. Per esempio una Seydel PT Gazell.
In questo modo, quando avrai imparato a gestire i bending avrai la possibilità di suonare qualche nota in più senza dover ricorrere alla tecnica dell'overbending
Il Meneghin Fuggiasco
Che l'Harp Spirit sia con te!
https://soundcloud.com/roberto-aproma
[*]https://www.reverbnation.com/bobharp8
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 16:14

Troppi soldi per la Seydel che dici. Non c'era la versione valved (che poi qualcuno se fosse così gentile da spiegarmi coa significa valved) della promaster? Quella non va bene? Ho un budget di 50 euro.
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » martedì 8 settembre 2015, 16:16

Suzuki=grande qualità. Olive e manji sono due grandi armoniche, sono uguali eccetto per le cover ed il suono e' un po' quello del legno come pure il feeling sullo strumento. Le promaster hanno il comb in alluminio e le ance uguali alle manji e olive, le harpmaster e bluesmaster sono pure uguali tranne nelle cover. Sono i modelli bassi e hanno perciò il comb in plastica. Io adoro il suono marine band ma siccome di regalare 40€ alla hohner per la Deluxe che e' uguale alla Classic se non per le viti non mi andava allora preferisco aggiungere 10€ e prendere una Manji. Qualitativamente di gran lunga superiori. Per un suono però più "preciso e pulito" direi promaster...
Valved significa che hanno le valvole sopra le ance come una cromatica, il che, aumentando la tenuta, ti fa uscire i bending più facilmente del normale. Ma se sei all'inizio prendi quella normale e non la valved...
P.S. Per la questione dell' overbending, sicuramente nei video che hai visto di Levy lui lo usa... Altrimenti non sarebbe possibile fare quelle esecuzioni.
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 16:23

Ok capito. Io guardo anche l'estetica, per carità voglio suonare uno strumento che mi piace, quindi ci sono la promaster e la olive che mi garbano assai (in realtà il mio sogno è la pure harp, ma lasciamo stare). Da quello che dici punterei sulla promaster allora...la vedo più, come dire, professionale ahah. :)
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » martedì 8 settembre 2015, 16:43

Promaster e Manji e Olive sono le diatoniche che la Suzuki consiglia per i professionisti, ovviamente ce ne sono altre (come pure harp) che sono altamente professionali (ma costano un occhio)...
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 17:15

Eh già, troppi soldi. Quindi vada per promaster, almeno son sicuro di avere uno strumento professionale. :D Prossimamente (tra una settimana piu o meno) lo acquisterò!
https://anassenabil.wordpress.com/
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Mi presento

Messaggio da Greyfox » martedì 8 settembre 2015, 17:27

Hai deciso in che tonalità? Mi e Fa sono le più acute e le più difficili da suonare. Il Do e' quella centrale ed e' quella più didattica, La, Lab, Sib e forse sol sono bellissime da suonare (secondo me) e si usano volentieri nel Blues... Poi ci sono tutte le note alterate tipo Fa# o Reb ecc... Nel jazz non saprei quali sono le più utilizzate...
AnasseN
=|o|=
Messaggi: 21
Iscritto il: giovedì 23 luglio 2015, 0:37
Località: Bassano Del Grappa (VI)
Contatta:

Re: Mi presento

Messaggio da AnasseN » martedì 8 settembre 2015, 17:34

La prendo in Do che già ho fatto la cavolata di prenderla in La ahah.
https://anassenabil.wordpress.com/
Rispondi