Come esercitarsi: scale e accordi?

I primi passi, dubbi, domande e richieste.
Rispondi
Avatar utente
Laura
=|o|=
Messaggi: 39
Iscritto il: venerdì 17 luglio 2015, 13:35
Località: Torino
Contatta:

Come esercitarsi: scale e accordi?

Messaggio da Laura » lunedì 21 dicembre 2015, 12:55

Ciao a tutti!
Abbiate pazienza se vi sommergo di domande :oops: , ma essendo proprio all'inizio (4° giorno!) i dubbi sono molti. Volevo chiedervi un parere circa che cosa fare per esercitarmi.
Per ora mi sto allenando a soffiare e aspirare nei singoli fori, cercando di tirarne fuori qualcosa di tollerabile (la strada è ancora lunga...). Poi, per divertirmi un po' e, diciamo, "concretizzare" gli esercizi, sto tentando di strimpellare «Oh Susanna» e «Silent Night», più che altro concentrandomi anche in questo caso sulle singole note, e non tanto sul ritmo (qui la strada è ancora più lunga, temo...).
Ora però vi chiedo: esistono anche delle scale da eseguire per esercitarsi? E se sì, quali sono?
E ancora: e gli accordi? Voglio dire: quali sono? Ed è il caso di esercitarmi anche in questi, o è meglio aspettare?
Grazie a tutti!
Ciao e buona settimana di Natale!!!


Laura
Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Come esercitarsi: scale e accordi?

Messaggio da Greyfox » martedì 22 dicembre 2015, 20:08

Detto in modo molto semplice le strade sono due:
1. Cercarsi un buon maestro
2. Studiare da autodidatta sui metodi (in inglese e in italiano)

Per la prima c'e' una sezione sul forum dedicata.
Per la seconda ti rimando a questo vecchio topic: https://www.doctorharp.it/forum3/viewtop ... arp#p53270
Avatar utente
Laura
=|o|=
Messaggi: 39
Iscritto il: venerdì 17 luglio 2015, 13:35
Località: Torino
Contatta:

Re: Come esercitarsi: scale e accordi?

Messaggio da Laura » mercoledì 23 dicembre 2015, 0:00

Grazie dei consigli. In effetti, avevo intenzione di cominciare con il metodo di DoctorHarp, giusto per prendere confidenza con lo strumento (piccolo, ma davvero non da sottovalutare!), per poi passare a un metodo tipo Triassi o Ganz – o magari tutt'e due. In internet ho scovato questo: https://www.youtube.com/watch?v=NIytddw ... F3F49608C1, che non mi spiace. Gussow invece faccio un po' fatica a capirlo, ma sarà il mio prossimo passo.
Ho letto il topic che mi hai indicato. Ti dirò: suonare come Robert Plant a me andrebbe già bene! :wink: A dire il vero, con buona pace di Dylan (che proprio non mi piace), sarei una donna felice se riuscissi a suonare come Roger Daltrey degli Who (vedi finale di Baba O'Riley e soprattutto di Magic Bus – che canzone!). Ma non credo che mi basterà una settimana!
Intanto ascolto il buon vecchio Sonny Boy, oltre a Muddy Waters e Paul Butterfield, che conobbi e imparai ad amare quando vidi per la prima volta The Last Waltz dei Band (all'epoca, dentro di me, sotto il grembiulino della scuola pulsava già un cuore blues).
Ancora grazie e buone feste!!!
Laura
Rispondi