Pausa tra note

I primi passi, dubbi, domande e richieste.
Rispondi
Avatar utente
mauri
=|o|=
Messaggi: 48
Iscritto il: mercoledì 26 febbraio 2014, 3:24

Pausa tra note

Messaggio da mauri » mercoledì 21 maggio 2014, 21:02

Buonasera a tutti. Come state?
Mi servono un paio di consigli.
Metto in allegato un brano nel quale, a mio parere, si evidenziano tutte le mie magagne. Io le sento da sola ma, non avendo nessuno con cui confrontarmi non so come risolverle...
In breve:
C'è troppa pausa tra una nota e l'altra. E' una questione di mancanza di velocità (ricordatevi che suono da due mesi) oppure è proprio insito nello strumento che note distanti qualche foro tra loro non possano essere suonate legandole completamente? (io suono il piano, e anche quando alzi il dito dal tasto per una frazione di secondo la nota resta nell'aria. Nell'armonica non mi sembra accada.) Non lo so ancora fare io (e se così fosse per favore consigliatemi qualcosa) oppure è così non ci si può far nulla se non tentare di essere il più veloci possibile?

AVVISO AI NAVIGANTI: il file allegato non ha niente nè di artistico nè di musicale. Anzi, a dirla col linguaggio della mia terra "nan s po sentiri!" Lo allego solo perchè si capisce assai chiaramente (purtroppo) qual è il problema. Tra l'altro non è neanche a tempo... Se la domanda è chiara consiglio alle vostre orecchie di risparmiarselo. Buona serata a tutti.
Ps. il file ovviamente non è un word, l'ho rinominato per caricarlo. è un mp3
Allegati
Vuelvo 21-5.doc
(3.26 MiB) Scaricato 402 volte


Avatar utente
Bart Marino
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 214
Iscritto il: domenica 28 ottobre 2012, 22:59
Località: Trento

Re: Pausa tra note

Messaggio da Bart Marino » mercoledì 21 maggio 2014, 21:36

Non so come dirtelo, ma il file è proprio Word.

Comunque, con la pratica puoi ridurre i tempi del passaggio da un foro ad un altro. Ovviamente più i fori sono distanti e più sarà difficile, ma come ho detto, con la pratica...
Blues is all around me
Avatar utente
mauri
=|o|=
Messaggi: 48
Iscritto il: mercoledì 26 febbraio 2014, 3:24

Re: Pausa tra note

Messaggio da mauri » mercoledì 21 maggio 2014, 21:56

Il file è un.doc, se lo rinomini .mp3 funziona.
Quindi mi stai dicendo che con la pratica si migliora ma un legato completo tra note distanti più di una terza non si avrà mai?
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7561
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Pausa tra note

Messaggio da Manxcat » giovedì 22 maggio 2014, 9:09

Cara Mauri,
la tua domanda mi appare più una domanda retorica che una richiesta vera e propria, perché basta ascoltare qualsiasi brano veloce eseguito con l'armonica per rendersi perfettamente conto che il problema di legare le note anche su passaggi veloci non esiste ed è solo, come ti ha già detto Bart Marino, una questione di pratica.
Se mi posso permettere di dirti le mie modeste sensazioni all'ascolto del tuo pezzo, ho l'impressione che tu abbia una certa musicalità, ma che tu non ti sia ancora assuefatta al nuovo strumento ed al suo uso. La cosa che più appare evidente è che il 50% dell'energia da te profusa, quindi il fiato, vada perduta, provocando anche del rumore indesiderato. L'imboccatura è ovviamente molto importante e dovrebbe venire naturale, se non si è tesi, quasi in soggezione nell'affrontare lo strumento. Essa, l'imboccatura, deve essere profonda, non come dare un bacetto sulla guancia, ma le labbra devono avvolgere anatomicamente l'armonica ed assumerne la forma, in maniera tale da non disperdere l'aria, dando così al suono corpo e volume. Per fare questo le labbra, e quindi il musicista, devono essere tranquilli e rilassati, e non come di fronte ad una commissione di esame.
Il pezzo che hai scelto va benissimo come esercizio e, se tu non avessi gettato al vento gran parte del tuo fiato, lo avresti anche suonato bene; quindi io continuerei con quel brano, dando fiato alle ance e solo a quelle, e una volta ottenuto un suono pieno e rotondo, facile per te che prendi già le note molto pulite, potresti continuare aumentandone, di volta in volta, la velocità, con l'uso di un segnatempo. Se fai questo, e se nel giro di un paio di settimane riposti il tuo file.doc, sarai a buon punto, perché "chi ben comincia è a metà dell'opera".
Ti comunico che la sezione "Music Lab, la quale accetta i files MP3 senza bisogno di trasformazioni, è destinata a queste cose, e puoi tranquillamente effettuare le tue prove ed i tuoi esperimenti su quella sezione, senza timori di sorta. Ti comunico, infine, che, poco tempo addietro, anche coloro che oggi suonano meglio di te si trovavano a dover superare le tue stesse difficoltà. Questo è un dato da tenere sempre bene a mente. Scusami per il tono forse un po' paternalistico, ma io sono vecchio e credo di potermelo permettere.
Con simpatia.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
mauri
=|o|=
Messaggi: 48
Iscritto il: mercoledì 26 febbraio 2014, 3:24

Re: Pausa tra note

Messaggio da mauri » giovedì 22 maggio 2014, 13:03

Grazie mille delle tue parole e dei tuoi consigli. Alla quantità del fiato non avevo mai badato. Ci starò attenta :D E seguirò anche gli altri consigli. Grazie ancora
Rispondi