Over Drive MR-300

Non abbiate timore, parlate di voi della vostra armonica. Aneddoti e storie di tutti i tipi.
Rispondi
Avatar utente
gimasa
=|o|o|o|=
Messaggi: 143
Iscritto il: mercoledì 14 dicembre 2011, 21:25

Over Drive MR-300

Messaggio da gimasa » lunedì 19 novembre 2012, 10:29

Incuriosito e spinto dal desiderio di eseguire correttamente i bending, per cercare di stare "al passo" con quanti cominciano a studiare la diatonica, ho acquistato, da prima, una Suzuki Pro Master Valved (MR-350) e, successivamente (purtroppo), una Suzuki Over Drive MR-300.
La prima non mi ha dato niente di diverso da quanto riuscivo ad avere dalle normali Tombo, Seydel e Honer che già possedevo; vale a dire il bending non veniva e, se quel suono che veniva fuori, era un bending, allora era meglio non farlo (esattamente come mi accade con le altre armoniche).
La Over Drive, invece mi consentiva di ottenere un suono che, da assoluto principiante, paragonandolo ai bending scaricati da internet, sembrava buono.
Il problema sta nel fatto che, per ottenere i bending occorre chiudere con le dita uno dei venti fori che sono presenti sulla cover (dieci sopra e dieci sotto) di questa armonica :mrgreen: .
E' semplicemente mostruoso! Se si vuol sentire una nota alterata con il bending è di una facilità estrema, tappi il foro praticato sulla cover, in corrispondenza della nota che vuoi alterare e soffi (o aspiri a seconda del caso), ottenendo un suono pulito e corrispondente alla nota alterata.
Il problema più grande è legato al modo di impugnare l'armonica perchè, è ovvio, non si devono tappare i fori sulla cover e nello steso tempo si devono avere le dita disponibili per poter chiudere quello corrispondente alla nota da alterare.
Cosa ancora più seccante è che se, per esempio, chiudi per errore un foro per ottenere un bending su una nota aspirata e soffi su questa nota, non esce nessun suono.
Peccato! L'armonica ha 20 note più altre venti che si possono ottenere chiudendo i fori sulla cover, ma per suonarla ci vuole un mostro :mrgreen: .
E' un'armonica in D, mi piace la sua linea e il suo colore, ogni tanto ci suono qualche motivetto (di quei quattro che sono riuscito ad imparare) e poi la pulisco e la conservo nella sua custodia. Sono contento d'averla acquistata a prezzo super scontato in un negozietto che stava per chiudere l'attività, ma credo che resterà a lungo nel cassetto riservato alle armoniche che non utilizzo.
Se qualcuno di voi la possiede e può darmi qualche dritta per ricavarne qualcosa di utile, mi farebbe un piacere.


Marco S
----------------------
Siate il meglio di qualunque cosa siate.
(Douglas Malloch)
Avatar utente
Freud
=|o|=
Messaggi: 14
Iscritto il: giovedì 8 novembre 2012, 17:57

Re: Over Drive MR-300

Messaggio da Freud » martedì 20 novembre 2012, 19:09

Sono entusiasta quanto te di questa armonica anche se non la possiedo, ma ho visto diversi video sul tubo e senza dubbio è una grande innovazione. Personalmente però non la comprerei ora. Questo perchè sono agli inizi e suonare tappando i buchi per fare gli overdraw e gli overblow non mi sembra giusto verso il percorso che sto fancendo... NO PAIN NO GAIN... quando saprò fare perfettamente bending, overdraw e overblow magari l'acquisterò, è un bel gioiellino :mrgreen:
Rispondi