CROMATISMI DI TREMOLO

Sezione dedicata agli strumenti per la musica popolare.
Rispondi
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8145
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

CROMATISMI DI TREMOLO

Messaggio da Manxcat » sabato 25 gennaio 2020, 18:59

L'armonica tremolo è senza dubbio quella che esercita il maggior fascino, soprattutto per il suo suono, su quelli della mia generazione, allorquando si conoscevano solamente o le armoniche giocattolo da regalare ai bambini per Natale o per la Befana, o le belle e costose Bravi Alpini della Hohner, dal suono magico e affascinante.

Il fatto, però, che siano diatoniche e che possano pertanto riprodurre solo i suoni dei tasti bianchi del pianoforte, ed in più prive di alcune note su determinate ottave a causa del loro lay out in accordo col sistema Richter, le rendeva limitate a canzoni di un certo tipo e di facile melodia, così come risultano anche tutt'oggi.

Allo stato attuale delle offerte commerciali, però, il problema delle note mancanti è presto risolvibile, in quanto alcune ditte propongono armoniche tremolo ad ottave complete, e di grande qualità; resta solo il discorso della mancata disponibilità di tutte e 12 le note musicali, semitoni compresi, per potersi cimentare con ogni linea melodica e, perché no, con ogni genere musicale.

Ma chi l'ha detto?
C'è pur sempre la SCT 128 della Suzuki, uno strumento straordinario, il cui nome rappresenta il numero di ance che vibrano dentro il suo corpo: pensate, ben 128!
https://www.amazon.it/128-Tremolo-Chrom ... op?ie=UTF8

C'è solo un piccolo problema che, euro più, euro meno, ne costa all'incirca un migliaio, e non tutti sono disposti a spendere tale cifra su un'armonica per divertirsi a provare di suonare qualche melodia in più.

Ma non bisogna, però, certo perdersi d'animo, perché, volendo, tutto si può fare, e non mi riferisco certo a voler usare una tremolo a mo' di cromatica tentando degli improbabili bending, come qualcuno auspicherebbe, ma a qualcosa di molto più semplice, razionale ed efficace, bene o male alla portata di tutti. Una sorta di uovo di Colombo, insomma!

In fondo cos'è una cromatica? E' un'armonica che unisce una tastiera normale fatta di tre o quattro ottave in una certa tonalità, con un'altra tastiera perfettamente speculare, in tonalità più alta di mezzo tono; e lo fa a mezzo di una levetta, chiamata registro, che sposta il flusso dell'aria da una tastiera all'altra, a seconda delle necessità.

Forse non tutti hanno pensato che tale risultato si può ottenere, certo non senza qualche difficoltà in più, usando due armoniche contemporaneamente, tenendole accoppiate con le dita delle mani, ovvero, meglio, costruendo una sorta di accoppiatore, in base alla propria fantasia, dal nastro biadesivo, separando le armoniche con un piccolo supporto in modo che non stiano troppo appiccicate, a qualche altro supporto del tipo di un doppio reggi-armonica.

Personalmente ho fatto una prova, per quanto possa valere, semplicemente tenendo le due armoniche con le dita, una tra il pollice e l'indice delle due mani, l'altra tra l'indice ed il medio, come potete vedere nel video allegato sotto.

E' certo che bisogna prenderci un po' di confidenza con tale modo di procedere, specie se il brano contiene passaggi veloci e difficili ed ha molte alterazioni; per me è stata la prima esperienza, fatta alla meglio su un brano facile, ma ritengo che uno bravo, e con la prontezza di mente tipica della gioventù, possa imparare a fare bene in tempi accettabili.

A tal fine voglio mostrare qui un video che ho trovato su YouTube, dove c'è un'esecuzione di una ragazzina coreana: personalmente la trovo bravissima e direi eccezionale, all'insegna del "less is more" che piace a me, nel rispetto della musica, con amore per la musica e per il bello, con tanta scuola e con alle spalle qualcuno che le ha insegnato e le sta insegnando, ed al quale, alla fine del video, la ragazzina rivolge lo sguardo in cerca di approvazione.

https://youtu.be/a7knPLS3Vj0

Vorrei far notare, ad esempio, ai 20", la perfezione con cui esegue, quale momento ritmico, la serie basso-accordo-accordo-basso, o l'acciaccatura ai 38" e quella, soprattutto ai 2'17", oppure il suono a mandolino a 2", che ci fa ricordare che Santa Lucia è una canzone napoletana!

Io, a quella ragazzina, le voglio un sacco di bene, se lo merita.

Bene, il mio vuole essere un semplice assist per chi non avesse pensato ad una tale soluzione, e dopo una simile esecuzione della talentuosa ragazzina coreana, esecuzione che potrebbe sembrare facile e banale, ma che, secondo me, non lo è affatto, vi ci metto anche la mia prova, non sia mai detto che abbia voluto tirarmi indietro . . .!

Cordiali saluti,

Carlo
Allegati
Chromatic Tremolo.mp4
(7.88 MiB) Scaricato 43 volte


I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Stefano56
=|o|=
Messaggi: 10
Iscritto il: giovedì 9 gennaio 2020, 12:07

Re: CROMATISMI DI TREMOLO

Messaggio da Stefano56 » martedì 28 gennaio 2020, 17:19

Veramente geniale, complimenti
Rispondi