Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Sezione dedicata agli strumenti per la musica popolare.
Rispondi
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » giovedì 2 aprile 2015, 17:37

Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...sono felice lo stesso con le mie tremolo...

Forse sembrera' un po' un topic sciocco...ma in questo video di Donald Black ...l'unica cosa che mi accomuna ..sono le due Hohner ECHO e Highlander ...per il resto...un abisso.

https://youtu.be/FfNdjQlwxoo

Io sono e restero' ...uno striminzito strimpellatore di armonica (mi accontento di quelle musichette facili e orecchiabili) ma devo anche confessare un piacere "fisico" ad avere tra le mani queste tremolo così massicce.

Le diatoniche , con le quali ho iniziato(e che ho ancora perfette) , conservo il piacere di seguire "stile karaoke" brani italiani e stranieri strafamosi ma quel piacere che viene dall'armonicona pesante tipo Mountain Harp 96 CG(in questi giorni in riparazione alla Seydel) o Hohner ECHO e Highlander da 80 fori...

L'unica eccezione...per questione di praticita' , ma il suono è sempre caldo e hohneriano...è la piccola Bravi Alpini da 28 fori in C.

Scusate per le chiacchiere forse inutili...ma

Viva le tremolo...ma fra poco vorrei provare anche un "Ottave".
Anzi se qualcuno le ha provate o le suona e mi da un suo parere ..
Ciao


Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » giovedì 2 aprile 2015, 17:44

Anche questo video...Black suona la nuova (penso che era appena uscita) Highlander...della Hohner.

https://youtu.be/NUQP9h3gF6g

ciao
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Luisiccu » venerdì 3 aprile 2015, 16:07

Se proprio vuoi salire in alto con l'armonica tremolo forse ti conviene guardare a Michelino Carta che suona senza bisogno di altri strumenti a supporto.

https://www.doctorharp.it/blog/post/inde ... ista-sardo

Ascoltalo in:

https://www.doctorharp.it/home/audio/Estonia.mp3

Cerca i suoi video su Youtube digitando: Michelino Carta.

Se poi cerchi, sempre su Youtube Franco Corrias ci vai abbastanza vicino a Michelino, quanto a bravura.

Se ti vuoi ascoltare anche Edoardo Loddo sempre su Youtube... digita:
Edoardo Loddo

Non ho conoscenza di grandi suonatori di armoniche ad ottave. Sicuramente ci sono. Ne conosco uno molto bravo del paese di mia moglie che però non ha inciso niente. Suona la HOHNER COMET WENDER.

Se le tue ambizioni sono più modeste rispetto a Black e soprattutto a Michelino Carta e ad Edoardo Loddo puoi ascoltare il sottoscritto che rompe i timpani con l'armonica ad ottave.

Intanto ascoltati questo ballo sardo che trovi nella sezione i Vostri Brani
del sito:

https://www.doctorharp.it/home/audio/Ballo%20Sardo.mp3

suonato con l'armonica ad ottave HOHNER UNSERE LIEBLINGE in C

Se ti solletica la curiosità cerca pure nelle varie versioni dei giochi. Ci ho messo a suo tempo alcuni pezzi. Altrimenti ti sarai vaccinato.

Se vorrai torturarti i timpani ancora di più, affari tuoi. Se mi fornisci un indirizzo di posta elettronica ti ci scarico qualcosa.

Saluti a doppia ancia
Luisiccu
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » venerdì 3 aprile 2015, 23:03

Ti ringrazio Luisiccu delle segnalazioni di grande armonicisti sardi.

Non li conoscevo e mi dispiace se faccio questa figuraccia ma mi sono avvicinato a questa passione per l'armonica da poco tempo.

Inoltre ..lo confesso ...e non la prendere a male...ma tendezialmente i miei gusti sono per la musica irlandese, scozzese e qualche brano americano.

Con le diatoniche mi piaceva andare appresso alle basi musicali di tutti i generi...ma di solito amo la musica folk anglosassone e non molto quella folk italo europea.

Sono abbastanza diverse e sono affascinato di piu' da strumenti tipo cornamuse e le Highlands.

Comunque su Youtube mi sentiro' bene le capacita' straordinarie di questi nostri strumentisti musicisti.

Ciao e buona notte
gillyd
=|o|o|=
Messaggi: 83
Iscritto il: martedì 18 febbraio 2014, 10:17
Località: Siena(sud provincia)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da gillyd » lunedì 6 aprile 2015, 18:05

Ciao Bensi, la mia esperienza con l'armonica ad ottave è stata un pò particolare : l'avevo ordinata in c/do e mi è arrivata in G/sol e siccome sono fatalista/scaramantico,non l'ho rispedita ma l'ho tenuta . Devo dire che per me è un pò faticosa da suonare e non riesco a far suonare insieme le due ance della stessa nota sulla parte alta della tastiera (da oltre metà in poi) mentre nelle note basse l'armonia è semplicemente meravigliosa . Se non l' ho ancora presa in DO è solo perche'ho paura di trovare lo stesso problema sulle note alte e sicuramente opterò per l'haiglander della honher che mi affascina molto. Dimenticavo ...la mia ottave è l'unsere-lieblinge 48 G pagata 72 eurocon le spese di spedizione. E'comunque una bella esperienza !(grazie anche ai consigli dell' amico LUISICCU). Salutoni Lele.
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » lunedì 6 aprile 2015, 23:53

No io invece non trovo fatica a suonare le tremolo ma il loro suono mi piace straordinariamente. Ho sentito invece solo in un video la sonorita' delle ottave e mi è partito il desiderio di possederne una al piu' presto.

Non sono un vero suonatore di armoniche ma mi limito a suonicchiarci motivetti.

Ho comprato tutta la serie delle diatoniche (alcune Marine Band, BluesHarp,Special20 e Silvestar) ma sono nel cassetto...invece d aquando ho la ECHO HARP C/G 80 , la sorellina Highlander A/D 80 e la Seydel Mountain Harp ....stanno sempre sul tavolo pronte ad essere imbracciate.

Una Bravi Alpini 1280/28 C ...di 15-20 anni fa è la mia compagna di escursioni e passeggiate.

ciao
gillyd
=|o|o|=
Messaggi: 83
Iscritto il: martedì 18 febbraio 2014, 10:17
Località: Siena(sud provincia)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da gillyd » martedì 7 aprile 2015, 17:13

Ciao Bensi ,anch'io mi trovo bene con le tremolo,ho una bravi alpini96 C/G una suzuki su21in G ed una tombo21 in C con le quali non ho nessuna difficoltà ,ma con la unsere ad ottave in G....bisogna fare molto esercizio di respirazione ,almeno per me. Anch'io sono pochissimo più che sottodilettante ma amo moltissimo l'armonica e passo molte ore a far musica anche se solo per le mie orecchie , comunque,mi diverto anche così. Quando non suono provo immenso piacere ad ascoltare la musica che i molti artisti del forum ,(MANXCAT,LUISICCU,JOJO61;GENNARI,CARLODIVERS e tanti altri ) generosamente ci danno modo di ascoltare ,non li ringrazierò mai abbastanza per le loro performance stupende che aiutano molto nell'apprendimento. salutoni Lele.
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » martedì 7 aprile 2015, 19:08

Mi fa piacere che il mio post abbia dato modo anche a noi strimpellatori per le sole nostre orecchie...di uscir fuori senza remore.

Pochi minuti fa stavo con il mio tablet sul quale ho scaricato un programmetto/Harmonica Easy Tab) con vari brani per armonica (facilissimi e piu' intermedi).

A me serve solo quando sono solo in casa o in auto con la mia tremolo o diatonica..e mi va di provare unmotivetto nuovo.

Ce ne sono vari stranieri ...

Sno tutte trasposte in DO ...quindi ...niente di piu' facile.

Ciao
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Luisiccu » mercoledì 8 aprile 2015, 9:37

Nessuna offesa da Bensi, per i suoi gusti musicali. Ci mancherebbe altro! Ognuno ha i suoi!
Mi viene però spontaneo osservare che in fondo tutte le civiltà, tutte le culture artistiche, musicali, umanistiche ecc. hanno sviluppi che pur sfasati nel tempo si ripetono in modo se non perfettamente uguale almeno analogo. Anche quando non vengono mai a contatto tra loro.
Per restare alla musica: ad ascoltare incorrotti motivi popolare delle nostre regioni spesso non si riesce neppure a stabilirne la provenienze tanto sono somiglianti tra loro. Ad ascoltare la nostra musica popolare e quella straniera fosse pure quella più lontana si scoprono analogie incredibili e sorprendenti.
Il problema principale da risolvere è porsi in ascolto senza pregiudizi culturali o, peggio ancora, fondati su sublimali preconcetti. Infatti in ragione di essi spesso tutto quello che viene da fuori e che ascoltiamo, distrattamente , ci sembra nuovo e affascinante.
C'è pure da dire che in Italia e nelle nostre realtà locali il bagaglio culturale musicale viene relegato da una miope prospettiva a solo folcklore risaputo. Dato con dilettantesca e spesso ignorante supponenza. In poche parole non lo si sa proporre. Si fanno più danni che una sana ed efficace pubblicità per farlo conoscere meglio. Nei versi, nei canti, nella musica popolare italiana ci sono tesori immensi che meritano ben altra attenzione e valutazione.

Colgo l'occasione per ringraziare Lele dei... suoi ringraziamenti. Eh! sì perchè sapere che qualcuno dedica la sua attenzione e il suo tempo ad ascoltare i miei sproloqui musicali è per me veramente gratificante. Anche se trattarmi da artista mi sembra esagerato. I ringraziamenti sono d'obbligo. Veramente di cuore. Comunque è bello sapere che almeno per qualche minuto abbiamo condiviso qualcosa.

La poesia del colloquio intimo con la propria armonica è esperienza continua di chiunque si lasci prendere dal magico strumentino. E' un bacio bocca a bocca. E' pulsare e respirare insieme. E' un vibrare di emozioni.

Salutissimi armonici
Luisiccu
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7601
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Manxcat » mercoledì 8 aprile 2015, 10:56

Buongiorno, faccio eco alle belle parole di Luigi, per aggiungere "qualcosa" anch'io.
Se non altro per far sapere a Bensi che ho seguito con interesse la discussione, e anche con piacere, direi.
Bensi ha scritto:Mi fa piacere che il mio post abbia dato modo anche a noi strimpellatori per le sole nostre orecchie...di uscir fuori senza remore.
Vedi Bensi, quando si arriva qua, come in una qualsiasi situazione nuova e poco conosciuta, tutto assume aspetti che all'inizio possono apparire molto diversi dalla realtà; nell'aprile del 2009, oltre 6000 post fa, quando io stesso mi ci catapultai, mi sembrò di essere entrato in un altro pianeta, ed anche la sola scelta di cosa avrei potuto dire e cosa non avrei dovuto dire rappresentava un problema enorme . . . E sì che già allora non ero un ragazzino . . . Poi mi sono fatto qualche amico e qualche nemico e, una volta stabilizzatomi, ho apprezzato di restare e di portare avanti le mie idee ed il mio modo di vivere l'armonica.
Remore, scrupoli e titubanze esistono se uno se le crea; in quanto agli "strimpellatori per le sole nostre orecchie", questa è la definizione che accomuna tutti noi, e, credimi, ciascuno di noi ne è profondamente convinto e consapevole; e per noi intendo tutti coloro che partecipano attivamente al Forum, con interventi di risposta e di proposta, anche se non assiduamente. E si contano sulla dita di tre o quattro mani, quindi non ci vuole molto a conoscerli.
Bene hai fatto ad esprimere senza remore, come dici, la tua relazione con l'armonica tremolo, ed è una relazione bella, che ti dà gioia e ti tiene impegnata la mente nei momenti di pausa dalle strategie di sopravvivenza, come deve essere.
Per quanto mi riguarda ho seguito tutta la tua appassionata esposizione, e non sono intervenuto, come per non "profanare" la tua argomentazione, dicendoti che mi era piaciuta, ma anche quello su cui non sono d'accordo. E inoltre apologie della tremolo, se cerchi indietro, ne trovi più di una, anche da parte mia, per cui mi piaceva più ascoltare te, che ripetere quanto avevo già detto.
Intervengo ora, per farti i complimenti sugli sbocchi di questa tua passione, che sembra perdurare, e per esprimerti con tutta la forza possibile che strimpellatori siamo tutti (nessuno qua è musicista di professione) e che uscir fuori senza remore non solo è un diritto di tutti, ma sarebbe anche un dovere, per molti che non lo fanno mai e che rimangono sempre dietro le quinte. In questo Forum è sempre prevalsa l'assoluta parità; ai Giochi d'Autunno hanno potuto partecipare i più esperti ed i meno esperti, ciascuno offrendo quanto era possibile offrire in base alla propria esperienza. Non ci sono mai state distinzioni o preclusioni di sorta. Chi ha un minimo di passione, e non è una di quelle meteore che arrivano e poi scompaiono nel nulla, se cerca trova il suo spazio, e gliene viene dato atto.
A questo punto dovresti pure cominciare a capire perché negli ultimi tempi intervengo poco sulle discussioni che non siano quelle del Music Lab: come vedi non so farla breve e mi piace articolare molto i miei interventi, tanto che per ogni risposta dovrei scrivere un libro, e nessuno mi legge per l'eccessiva lunghezza degli scritti . . .
Concludo non senza averti spiegato cosa intendevo sopra quando ho parlato di ciò che mi era piaciuto, del tuo approccio con la tremolo, e di ciò su cui non ero d'accordo; ebbene, non mi piace quando si fa troppo riferimento agli altri, ad altri armonicisti, intendo, quelli bravi, quelli noti, quelli che trascorrono la vita con l'armonica in bocca, quelli che sono pagati per suonare. Appartengono ad un'altra categoria, che è come un altro mondo; vanno ascoltati, se ti piace ascoltarli, ma farci troppo riferimento è come cercare moglie avendo in testa Amber Heard: non la trovi o se la trovi ci rimani frustrato! :D Secondo me, invece, vanno coltivate e valorizzate le proprie attitudini, le proprie inclinazioni, ed il proprio talento, qualsiasi essi siano, lasciandosi poco contaminare da quanto è stato fatto precedentemente. Lo so, è una teoria che trova poco spazio e pochi adepti, ma la dico "senza remore" e ne resto profondamente convinto.
Complimenti, Bensi e avanti refrattariamente rispetto ad eventuali critiche ed imperturbabilmente, mi raccomando! :D
D'accordo l'ho fatta lunga, ma che c'è di male? E' stata solo una chiacchierata tra me e Bensi, no?
Buona giornata a tutti.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » mercoledì 8 aprile 2015, 21:14

Cari Manxcat e Luigi, Leggendo i vostri messaggi così amichevoli e simpatici e soprattutto così articolati sugli argomenti che abbiamo toccato devo confessare che non mi è facile trovare punti ai quali agganciarmi...insomma ...non saprei do dove cominciare.

Ci provo lo stesso.

Comincio con l'argomento gusti e repertorio musicale ...

Avendo attraversato il periodo anni 70-80 quando ero ragazzo ed ascoltavo Neil Joung e Bob Dylan con le loro diatoniche ...è ovvio che una bella crostra mi è rimasta addosso di musica aglosassone-americana.

Poi ...chissa' per quale ragione atavica ...quando sento cornamuse e musica irlandese/scozzese...mi vengono i brividi.

Questo non vuol dire non apprezzare la musica tradizionale italiana e le nostre radici. Dico solo che non mi porta ad emozionarmi come in altri ascolti. Un caso a parte ..e non per piaggieria verso Luigi ...sono i canti sardi che hanno qualcosa di ancestrale e sociale...che mi miace tantissimo.

Vengo ora al "ricco" messaggio di Manxcat (anche io adoro i felini ed i gatti ed ho due belle gatte).

Nel titolo dato al topic ...ho volutamente cercato di mettere un punto di riferimento per "i musicisti" e "Specialisti" dell'armonica a bocca ma proprio perche' così di alto livello (intendo anche quei campioni mondiali indicati da Luigi) non erano altro che emblematici...ma senza che per me diventino una fissa...

Invece torno al "fascino" del suono di una tremolo ...

Oltre che dalla musica POP, ROCK, COUNTRY e ...John Rembourn ...tanto per capirsi ...io sono un grande appassionato di classica

e classico/antica. Perche' faccio questa premessa...??? Perche' ..pur ascoltando di tutto dai Canti Gregoriani a Mahler...io

sono rimasto particolarmente legato al barocco dagli italiani a Bach e Handel.

In quel periodo come penso saprete meglio di me...gli strumenti a fiato si chiamavano anche strumenti a vento !!

Ecco ...quando io soffio leggermente senza eccessiva forza nelle note piu' basse di un armonica tremolo Echo Harp o Mountain Harp ...io sento il vento...

Spero che non mi prendiate per matto ...ma è quel suono emesso quasi con il minimo sforzo ...che mi ha sempre affascinato in
questo strumento che amiamo.

Lo amiamo a prescindere dal ns livello tecnico ...

Magari io stecco una volta ogni tanto(spesso) perche' tendo a fare troppo ad orecchio ed ho poca voglia di studiarla..

Ora pero' vi devo anche raccontare un problema che spero possa dare delle indicazioni utili ad altri per evitare problematiche come quelle che mi stanno affliggendo dal settembre 2014.

Premetto di essere stato(devo usare il passato ma spero un domani di cambiare il tempo) un grande sportivo , nuoto, montagna,bici, Sci escursionismo, corsa ..etc.. Ma all'improvviso comincia a tossire per tre notti...e scopri di avere una broncopolmonite bilaterale.

Voi vi domanderete ...ma che c'entra con l'armonica a bocca...eppure a distanza di tanti mesi e di tanti tentativi di guarigione e test (TAC, Broncoscopia, RX a palate, Antibiotici a cariolate...) si capi' che la mia broncopolmonite era con molta probabilita' causata da uno stato infiammatorio procurato dall'uso errato che feci per disinfettare la ECHO Harp C/G acquistata usata ad un mercatino qualche mese prima della scoperta della malattia.

Mi dicevano...solo l'antrace resiste decine decine di anni ...quindi ...se è stata lasciata li...da decenni ...oramai..si tratta solo di pulirla ma di disinfettarla ...non serve. Invece io sbagliai...la irrorai di alcool isopropilico che avevo a casa per pulire le ottiche. E probabilmente le sostante chimiche che lo compongono (anche butano) mi hanno fatto infiammare i bronchi mentre aspiravo.

Insomma a distanza di molti mesi ...domani ho ancora una visita di controllo e sto curandomi da mesi con Cortisone nella speranza che tutto torni alla normalita' .

Nel frattempo ..per non buttare via una delle mie beneamate armoniche ...ho ordinato alla Hohner il COMB nuovo per sostituirlo al vecchio della ECHO HARP e così...dopo un lavaggio a fondo delle ance e placche...avro' una Hohner come nuova e "innocua".

Comunque ...okkio all'usato...e alle sostanze chimiche...

Scusate le chiacchiere ...meno dedicate alla musica ...ma che comunque dimostrano il mio amore a questo strumento...anche solo per soffiarci qualche piccola melodia.

UN caro saluto
Ultima modifica di Bensi il giovedì 4 giugno 2015, 20:55, modificato 2 volte in totale.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 7601
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Manxcat » mercoledì 8 aprile 2015, 21:52

Bensi ha scritto: Lo amiamo a prescindere dal ns livello tecnico ...
Ed è giusto che sia così; siamo in una scala e ci saranno sempre alcuni sopra di noi ed alcuni sotto. Ciascuno però può trarne le proprie soddisfazioni ed il proprio divertimento.
Bensi ha scritto: Ora pero' vi devo anche raccontare un problema che spero possa dare delle indicazioni utili ad altri per evitare problematiche come quelle che mi stanno affliggendo dal settembre 2014.
La storia che ci racconti ha veramente dell'incredibile e credo che tu sia stato veramente sfortunato! Spero che tu possa buttartela definitivamente dietro le spalle, al più presto, senza doverci più pensare.
Bensi ha scritto: Spero che non mi prendiate per matto ...ma è quel suono emesso quasi con il minimo sforzo ...
Questo, viste le premesse, non te lo posso garantire . . . :D
Però concordo con te su quel suono, emesso con il minimo sforzo . . . .
Caro Bensi, sei un personaggio veramente simpatico e positivo.
Grazie di contagiarci con la tua passione.
Carlo
Si inizia a morire quando si smette di imparare (A.Einstein)
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » mercoledì 3 giugno 2015, 19:15

Due giorni fa non ho saputo resistere...ho comprato per provare com'e' il loro suono...una Unsere Liebelinge da 48 fori in C.

Dovrebbe arrivarmi la settimana prossima...

Qualcuno segnalava una certa fatica a soffiarci dentro rispetto alle Tremolo...

Un saluto a tutti !
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Luisiccu » mercoledì 3 giugno 2015, 21:25

Facci sapere quando arriva.
Facci sentire qualcosa non appena le avrai preso le misure.
Non ci interessano i micron.

Nei messaggi precedenti hai espresso il tuo apprezzamento per le cornamuse.

Questa tua predilezione mi spinge a segnalarti un grandissimo musicista sardo che suona uno strumento la cui origine si perde nella notte dei tempi: LE LAUNEDDAS.

Composto da tre sottostrumenti che si suonano contemporaneamente senza alcuna camera d'aria artificiale come le cornamuse ma solo mediante la respirazione continua del suonatore ottenuta con il diaframma, i polmoni e il cavo orale.

Qualcosa di incredibile.

L'artista in questione è Luigi Lai.

Cercalo su Youtube. Ci sono diversi brani suoi e immagini e altro che possono darti un'idea della sua grandezza.

Salutissimi ad ottave
Luisiccu
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » mercoledì 3 giugno 2015, 21:51

Grazie per la segnalazione !

Dopo cena mi vado a cercare i suoi video.

Ciao e un caro saluto
Marco
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » giovedì 4 giugno 2015, 20:48

Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Luisiccu » venerdì 5 giugno 2015, 10:52

Marco,
il brano che di cui hai segnalato il collegamento mi riporta alla memoria un fatto personale di autentica emozione.

Circa quaranta anni fa. Di fronte a casa mia, nell'abitazione del Presidente del Comitato dei festeggiamenti di S. Isidoro patrono degli agricoltori. C'è Luigi Lai che ha suonato alla processione per le vie del paese.

Vorrei comprare un suo disco (non ci sono ancora i CD o successive diavolerie) o qualunque cosa possa ricordarmi la sua bravura. Non ha dischi.

Gli chiedo con una faccia tosta grande così di poter registrare una sua esecuzione. Con un sorriso ancora più grande e una cortesia sconfinata mi dice di sì. Il tempo di portare il mio registratore stereo a bobine (il meglio del meglio del periodo) e tutto diventa concreto.

Un bellissimo ballo Sardo in Mediana Pippia.

E udite, udite, la Pastorella per accompagnamento di processione che hai segnalato.

Un brano che rifacendosi al passato ha tantissimo però di Luigi Lai.

Mi racconta pure che negli ultimi anni è stato invitato al Festival internazionale del Mediterraneo della musica popolare (mi pare di ricordare in Turchia). Vinse le prime due edizioni. Alla terza lo misero in giuria.

E' conosciutissimo anche in Scozia dove, mi pare, anche recentemente è stato premiato.

Nella stessa occasione registrai anche uno strepitoso Ballo Sardo della Marmilla eseguito al piffero pastorale di canna da Giuseppe Obinu di Villamar.

Se mi permetti ti do un consiglio: registrati tutti i brani di Luigi Lai che trovi. Anche quando sembrano uguali, non lo sono. Secondo la vera tradizione popolare più radicata, ogni esecuzione è sempre frutto di una vera improvvisazione.

Inoltre fra i video ci sono interviste e anche qualche lezione, concerti con artisti famosi di altri strumenti, ecc.

Luigi Lai ha anche creato una scuola per insegnare a suonare questo antichissimo strumento.

Basterebbe solo questo per dargli eterna gloria.

Salutissimi ad ottave
Luisiccu
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » venerdì 5 giugno 2015, 22:07

Caro Luisiccu,

ti avrei voluto rispondere anche prima se non avessi avuto una battaglia con il pc che non partiva piu'...

Sono sinceramente molto colpito dalla musica delel launeddas suonate da Lai ..ma in generale sono uno strumento fantastico...con una sonorita' simile alel bagpipes o cornamuse irlandesi e scozzesi...dove pero' il sacco d'aria lo fanno le guance del musicista.

Non è per piaggeria ..ma tra la musica folk italiana (diciamo quella vicino a balli e danze similiari a saltarelli o tarantelle) piu' sentita e quella di origine sarda...io gradisco di gran lunga quest'ultima.

C'e' qualcosa di piu' arcaico e ancestrale che mi affascina di piu' o comunque è piu' gradito alle mie orecchie.
https://youtu.be/6hpvYmSrnW0
https://youtu.be/j-q62SVzmQw
https://youtu.be/z-m3V1cwnPY

Un caro saluto
Avatar utente
Luisiccu
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1379
Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Località: Decimoputzu (CA)

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Luisiccu » sabato 6 giugno 2015, 11:31

Luisiccu
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » sabato 6 giugno 2015, 13:47

Incredibile ...da lacrime agli occhi per l'emozione e il pathos !!

Grazie !!!!
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » martedì 9 giugno 2015, 13:32

Luisiccu ha scritto:Facci sapere quando arriva.
Facci sentire qualcosa non appena le avrai preso le misure.
Non ci interessano i micron.

Salutissimi ad ottave
Caro Luisiccu ,

è arrivata poco fa... e prime impresioni....IMPRESSIONANTE !!!

Un suono voluminoso e avvolgente.

Piu' tardi gli faccio le foto ...perche' pur essendo una versione usata...è come nuova...l'ottone è lucido e il legno pulitissimo ...

Manca pero' il foglietto accompagnatore..se tu potessi farmene una copia in pdf e mandarmelo in email mi faresti un regalo.

Ciao
a piu' tardi per altre sensazioni...
Avatar utente
Bensi
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 204
Iscritto il: domenica 22 dicembre 2013, 0:54

Re: Come vorrei diventare come Donald Black...ma ...

Messaggio da Bensi » martedì 9 giugno 2015, 22:39

Dopo averal aperta, pulita e testata come intonazione/accordatura ...me la sono suonata per un po'.

Siccome sono uno scarso...mi sono limitato a quella decina di brani semplici che conosco bene.

La mie sensazioni relativamente negative sono solo due...ci vuole un po' piu' di fiato e soprattutto basta poco per steccare ...almeno rispetto alle tremolo che ho(Echo Harp, Highlander , Bravi Alpini e Mountain Harp).

Come lati positivi...tanti...un suono avvolgente e caldo soprattutto sulle note medio basse. Un volume di suono piuttosto corposo e non guasta ...una sua bellezza di grafica e linea.

Certo che ...è un po' presto...devo farci "la bocca" ...e magari uqalche steccha in meno la prendero' !!

Aspetto il parere di Luigi e di Carlo che sono tra i maggiori esperti delle armoniche Tremolo/ottave


Ciao
Rispondi