Quale tipo di armonica?

Per scambiarsi informazioni di carattere generale.
Rispondi
Rensenior
=|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 323
Iscritto il: martedì 21 luglio 2015, 10:32
Località: Bologna

Quale tipo di armonica?

Messaggio da Rensenior » giovedì 5 novembre 2015, 19:23

Fino a un anno fa credevo che le armoniche si potessero distinguere in due gruppi: normali e cromatiche (quelle col bottone!).Ho imparato a suonare più di 50 anni fa, ma dopo l'adolescenza, sono passato alla chitarra. Una Comet mi ha comunque sempre accompagnato, sebbene in silenzio. Qualche anno fa mi sono fatto regalare una cromatica (una bellissima SuzukiCromatix SCX-48). Senza una guida comunque non sapevo come procedere per i cambi di tonalità; la utilizzavo quindi come una semplice diatonica, con la quale, premendo un tasto, potevo alzare la melodia di un semitono., e con tanto di accompagnamento (che ho imparato a chiamare anch'io Tongue Bloking). Quest'anno mi sono imbattuto in varie guide, ho cominciato a cercare in Internet, sono approdato anche a questo sito e mi si è dischiuso un universo. Suono prevalentemente canzoni, melodie popolari... Quindi innanzitutto tremolo, poi numerose diatoniche normali, in numerose tonalità.
So che lo strumento per me più adatto è la tremolo; ma come rinunciare a una Lee Oskar (tanto per citarne una) e qualche volta anche alla cromatica, che ha delle belle ottave complete, con la quale qualche piccola alterazione posso sempre riuscire a produrla, nonché
alzare la melodia di un semitono premendo soltanto un tasto?

Qualcuno soffre di una analoga passione schizofrenica?
REnato


Greyfox
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 262
Iscritto il: giovedì 6 febbraio 2014, 12:02
Località: Belluno

Re: Quale tipo di armonica?

Messaggio da Greyfox » venerdì 6 novembre 2015, 16:13

Ciao
La cromatica è identica in tutto e per tutto ad una chitarra, un sax o un piano. Può avere dalle 2 e mezzo alle 4 ottave ma qualunque sia la sua estensione si tratta sempre di uno strumento cromatico. Quindi per esempio la tua Suzuki ha 3 ottave completamente cromatiche.
La diatonica è generalmente mancante di 6 note della scala cromatica ma è comunque possibile ottenere con un buon controllo di tutti i bending ( tutti i diatonici al livello intermedio sanno farlo) tutte le note della scala blues, il che la rende l'armonica più utilizzata in questo genere. Anche la cromatica e', seppure con uno stile particolare, molto utilizzata nel blues. Con la tecnica dell'overbending è possibile rendere anche la diatonica uno strumento completamente cromatica su 3 ottave. E' un po' come scegliere quale suonare tra una chitarra elettrica 6 corde oppure una 7 corde per esempio... E' una questione di feeling, gusto e genere che si intende suonare...
Rispondi