problema con secondo foro aspirato

Per scambiarsi informazioni di carattere generale.
Rispondi
hanselmo
=|o|=
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 29 marzo 2011, 17:41

problema con secondo foro aspirato

Messaggio da hanselmo » martedì 29 marzo 2011, 19:08

come da titolo. ho la sensazione che il secondo foro, solo quando aspiro, emetta un suono completamente sbagliato, sordo, brutto.
sinceramente non credo che sia perchè qualcosa è entrato dentro visto che ho l'armonica da poco e sono sempre stato attento, però non posso escluderlo a priori.
a cos'altro potrebbe essere dovuto? cosa posso fare per risolvere?

Grazie, hanselmo.


ArmonicaElettronica
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 182
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2007, 14:09

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da ArmonicaElettronica » mercoledì 30 marzo 2011, 13:51

cerca su youtube gussow 002, devi fare motla pratica ;) l'armonica e' ok
Avatar utente
Andrew
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 697
Iscritto il: sabato 23 febbraio 2008, 16:48
Località: Lecce
Contatta:

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da Andrew » mercoledì 30 marzo 2011, 14:18

Aspira con delicatezza, dal diaframma, evita di chiudere il naso e cerca il volume del suono nella velocità con cui aspiri, non nella forza.
E fa attenzione a che le dita non stiano chiudendo l'armonica in quella zona (spessissimo capita senza rendersene conto, che il 4° ed il 5° dito della mano destra tendano a "chiudere" letteralmente l'armonica, scivolando in avanti).
Auguri! :wink:
hanselmo
=|o|=
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 29 marzo 2011, 17:41

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da hanselmo » mercoledì 30 marzo 2011, 16:49

oh mio dio il video è sconcertante e affascinante allo stesso tempo. non capisco come sia possibile che un problema del genere si riscontri soltanto sul secondo buco aspirato.
in ogni caso grazie a tutti e due per le risposte e l'attenzione dedicatami, continuo ad allenarmi duro con l'armonica!

ciao, hanselmo
hanselmo
=|o|=
Messaggi: 9
Iscritto il: martedì 29 marzo 2011, 17:41

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da hanselmo » giovedì 31 marzo 2011, 15:07

prima di tutto mi vorrei scusare perchè ho notato solo ora che circa il problema del secondo foro aspirato sono già stati aperti numeroso topic, potevo controllare prima di aprire l'ennesimo.

ecco invece la domanda di oggi: ho notato, magari erroneamente, che il secondo foro aspirato e il terzo soffiato hanno un suono molto simile. è forse perchè ancora non suono bene il secondo aspirato? se invece fosse effettivamente vero, è un'idea da folli sostituire le note che andrebbero suonate col secondo aspirato con il terzo soffiato?

grazie, hanselmo.
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8145
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da Manxcat » giovedì 31 marzo 2011, 15:38

In un'armonica in Do, sembrano proprio due Sol! :D
Pertanto una scelta conforme alle tue esigenze non è affatto un'idea da folli, e troverai molta letteratura anche in merito a detta opzione.
Saluti,
Carlo.
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
Andrew
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 697
Iscritto il: sabato 23 febbraio 2008, 16:48
Località: Lecce
Contatta:

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da Andrew » giovedì 31 marzo 2011, 16:24

Si, son due Sol. Il secondo foro soffiato ed il terzo aspirato, suonano la medesima nota, la "dominante" della scala su cui è accordata l'armonica. Il che, nel caso di una armonica diatonica in Do, equivale a dire che sono due Sol.

Credo che a molti di noi sia capitato agli inizi di pensare di aver sotto mano uno strumento difettoso dopo aver sentito le due note (a me è capitato all'epoca...).
Perché? Perché era necessario questo ulteriore artificio? Non era già di suo complicato far uscire le note un po' soffiandole, come in ogni serio strumento a fiato, ed un po' addirittura aspirandole???

Facile... Per poter ottenere sulla prima ottava, quella che offre le maggiori possibilità in caso di accompagnamento simultaneo, la maggior varietà possibile di accordi!
Pensateci, facendo riferimento ad un'armonica in Do: sui primi tre fori soffiati abbiamo un bel DO-MI-Sol (accordo di tonica), sui primi tre aspirati invece un Re-Sol-Si (secondo rivolto dell'accordo di dominante "Sol-Si-Re"); soffiando sui fori II-III-IV esce un I rivolto dell'accordo di DO ("Tonica" Mi-Sol-Do), mentre aspirando otteniamo Sol-Si-Re (accordo fondamentale di dominante). Ancora, soffiando sui fori III IV e V sentiremo una accordo di Tonica (II rivolto, "Sol-Do-Mi"), e aspirando avremo un accordo di sensibile (Si-Re-Fa, dominante secondaria, sostituta molto efficace di Sol-Si-Re, di bellissimo effetto). Praticamente abbiamo tutte le possibilità armoniche richieste dal blues (e dalla teoria generale dell'armonia, almeno quella di base).

L'accordatura Richter è stata studiata apposta così, non è un caso che "manchino" delle note e che addirittura due siano ripetute sul II aspirato e sul III soffiato.

Nota: un accordo è formato da tre suoni a distanza di "terza" (ciascun suono è la terza nota rispetto a quella che lo precede), mettiamo "Do-Mi-Sol": se la prima nota della sequenza (il basso) è quella che da il nome all'accordo, allora l'accordo è allo stato fondamentale, altrimenti parleremo di primo e secondo rivolto a seconda che la nota al basso sia la seconda nota dell'accordo o la terza. Negli accordi di settima i rivolti sono ovviamente tre e non due essendo le note che li compongono quattro.
ArmonicaElettronica
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 182
Iscritto il: venerdì 14 dicembre 2007, 14:09

Re: problema con secondo foro aspirato

Messaggio da ArmonicaElettronica » venerdì 8 aprile 2011, 10:33

Andrew ti invidio sempre per le tue grandi conoscenze della teoria musicale, ogni volta mi perdo e mi sento ingorante.... quadno avro' finito imiei affari mi mettero' a studiare un po' di teoria cosi' che almeno possa capire qualcosa :P
Rispondi