Confronto armoniche di gamma medio-alta

Tutto quello che vi sentite di dire sull'armonica ed i suoi costruttori.
Rispondi
Avatar utente
KohaiHarp
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 501
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 12:03

Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da KohaiHarp » lunedì 18 febbraio 2013, 20:41

Buonasera a tutti.
Fino ad ora, per un motivo o per l'altro, ho sempre acquistato e suonato le armoniche, diciamo così, "essenziali"; ovvero quelle di fascia bassa (seppur degne di tutto rispetto) come ad esempio MarineBand, Special20, GoldenMelody, BluesHarp, Harpmaster e via dicendo.
Sto ora valutando, più che altro per curiosità, l'acquisto di un'armonica un po' più costosa.
In linea teorica il "perchè" del prezzo maggiore lo si trova nei materiali e nella fattura di ance e comb, questo ok. Ma vorrei chiedere a voi affetti più di me da armonicite acuta, che ne avete provate di ogni tipo e misura: il suono e la "suonabilità" (tenuta, scorrevolezza, volume, risposta ecc) cambiano (migliorano) in modo evidente, oppure il salendo di gamma il miglioramento si ha solamente sui materiali (e quindi durata ecc) ?

Secondo punto, visto che vi conosco e voglio darvi la possibilità di fare un po' di discorsi da maschiacci, donne e motori e quant'altro, vi scrivo i modelli che ho selezionato in base a mie riflessioni/curiosità/gusti personali, per un eventuale acquisto di questo tipo nell'arco del prossimo mese e vi chiedo di scegliere per voi la migliore (o se preferite, la vostra classifica):
- Hohner Marine Band Crossover
- Suzuki ProMaster
- Suzuki ProMaster Valved
- Suzuki Manji
Grande assente la seydel (la steel non mi attira per niente) di cui mi incuriosice solamente (a parte le classiche standard che già conosco) la 1847 classic e silver, su cui accetto con gran piacere pareri e impressioni (anche se il prezzo lievita e non credo la comprerò a breve).
Spero che vogliate dire la vostra, vi ringrazio e auguro una buona serata :)


Ben

"To do is to be" Nietzsche
"To be is to do" Kant
"Do Be Do Be Do" Sinatra
Avatar utente
Nikk
=|o|o|o|o|=
Messaggi: 153
Iscritto il: lunedì 28 dicembre 2009, 11:38

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da Nikk » lunedì 18 febbraio 2013, 22:34

Il mio parere non è molto attendibile non avendo provato nessuna delle 4 che proponi. Ti posso dire quella che comprerei, ovvero la Marine Band Crossover, perchè una versione "migliorata" di un modello storico mi intriga parecchio. Sulle Suzuki beh...visto che fanno già cose eccellenti con le armoniche di fascia bassa io rimarrei ancora affezionato a quelle (BluesMaster e HarpMaster per intenderci)
Ciao e buona scelta.
Nicola
I'm just a poor, wayfaring stranger...
Avatar utente
giuguar
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 699
Iscritto il: lunedì 3 gennaio 2011, 8:41
Località: Latina

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da giuguar » lunedì 18 febbraio 2013, 22:59

Ciao Kohai,
io ho una manji in re, rispetto alle altre "solite" che ho effettivamente si nota una qualità maggiore nei materiali e nella costruzione, come suono che dirti, è una questione soggettiva, meglio? peggio? indifferente? chissà, probabilmente Triassi con una armonicaccia appena scartata suonerebbe fra martino campanaro 100 volte meglio di me con la manji...
Hai pensato in alternativa, di comperare una mb o simile e farla passare tra le mani di DeSimone e investire la differenza di prezzo in questo modo? Credo che in quel caso la dfferenza si sentirebbe eccome.

Saluti

Giulio
Avatar utente
IlGrandeCocomero
=|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 867
Iscritto il: sabato 30 giugno 2012, 20:17
Località: Bari

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da IlGrandeCocomero » martedì 19 febbraio 2013, 11:35

Ciao Ben, devo confessarti che sono anche io molto curioso di conoscere alcuni pareri, e reputo la tua domanda molto intelligente; sinceramente, non saprei rispondere perchè, anche io come te, ho solo armoniche di fascia media, la più costosa è una Special 20 in Mi, però vorrei comunque dirti quello che penso.

A parere mio, non spenderei più di 30-35 euro per armonica, anche considerando che a questi prezzi si trovano modelli che, anche se non ho mai provato, sono "universalmente" riconosciuti modelli professionali, e parlo delle Tombo (Ultimo, Lee Oskar..), delle Seydel, e delle Suzuki.
Se poi, un giorno (quando e se avrò una stipendio :) ), mi venisse voglia di provare qualcosa di nuovo, io spenderei qualcosina in più e, come anche suggerito da Giulio, prenderei una customizzata.

La customizzata, di chiunque essa sia, credo (e sottolineo credo) sia di qualità maggiore anche della più costosa armonica, perchè queste ultime, sono armoniche che vengono da una fabbrica e (credo) sia più facile che ci sia qualche difetto; al contrario, la customizzata viene accordata perfettamente, settata anche per overbending, provata anche dal customizzatore, e quindi le possibilità che qualcosa nella loro costruzione vada male si riducono drasticamente; e poi, se dovessero scordarsi le ance e non sai come intervenire, ti compri solo i red plates, perchè un comb di un costumizzatore ti dura tutta la vita :)
Questo è il mio parere, opinione di uno che deve ottimizzare al massimo le proprie esigue risorse economiche e che fa acquisti il più possibile mirati :)

Ora non ci resta che aspettare le risposte di chi sa...Galtieri, Roberto, Carlo, dove siete finiti?? ;)

Ciao e buona giornata a tutti
Avatar utente
KohaiHarp
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 501
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 12:03

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da KohaiHarp » martedì 19 febbraio 2013, 12:30

Grazie a tutti, ma chiederei di lasciar perdere, giusto per questo topic, l'argomento "custom". :) Questo non perchè non le reputi valide ma semplicemente perchè sono, sia come prezzo che come qualità, ad un livello superiore a cui per ora, stando al rapporto tra la mia disponibilità economica attuale e le mie capacità di armonicista, non voglio nemmeno pensare. :)
Il mio discorso consiste semplicemente in questo: le armoniche che ho sopra citato sono "famose" e reputate valide da molti, anche esperti (basta farsi un giro su youtube per capire cosa intendo). Detto ciò, visto che, escludendo una big six che mi è stata regalata a natale, l'ultima armonica l'ho acquistata ad ottobre, per il mese prossimo vorrei farmi un regalo di compleanno più particolare.
Per questo mi piacerebbe leggere qualche confronto, da chi le ha, sulle qualità "tecniche" (ma non troppo) di queste armoniche.
:D Ciao!
Ben

"To do is to be" Nietzsche
"To be is to do" Kant
"Do Be Do Be Do" Sinatra
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8145
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da Manxcat » martedì 19 febbraio 2013, 13:01

A mio parere, tra quelle che citi, non avrei dubbi e sceglierei la stupefacente Pro Master Valved. Perché stupefacente?
Perché ti stupirà per la bellezza, per la consistenza, oltre che per il suo suono forte e corposo, molto modulabile anche sui "piano", un suono che diventa incredibilmente armonioso negli accordi, che ti dà la sensazione di "durare" anche quando hai smesso di soffiare; uno strumento unico; inoltre, essendo una Half Valved, ma qui invado il territorio di Cristian, ti consente di effettuare, con la stessa tecnica del bending, alcune note che altrimenti richiederebbero l'uso degli overbending. Soldi spesi bene, per sempre. Un'armonica che, secondo me, non ha rivali. Ovviamente non faccio alcun riferimento specifico al Blues, dove può fare più gioco un'armonica che suona "peggio", così come fanno gioco le valvole in sovraccarico dei piccoli ampli che producono lamenti distorsivi e sconvolgenti.
Cordialità.
Carlo
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
robertoguido
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 3091
Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2010, 0:21
Località: Milano
Contatta:

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da robertoguido » martedì 19 febbraio 2013, 23:40

Ho riletto il post due volte perché pensavo di essere ubriaco: Carlo che parla bene di un'armonica con le valvole :shock: ,
poi mi sono detto no! E' l'hacker di Eugen che si è impossessato dell'avatar di Manxcat! Ma poi ho pensato: "e se fosse CCristian che dalle Dolomiti sia sceso in Apennino e stia scrivendo dal computer di Carlo?"

La verità è che la ProMaster (non valved) l'ho ordinata ma non mi è ancora arrivata :| Da cui la mia invidia :twisted:

Per tornare alla domanda di Ben...
ti dico che faccio fatica a giustificare le differenze di prezzo su queste "armonichine"
Ho una Crossover in Bb, bel suono potente ed è duttile ma, ho dovuto settarla.
Ho due Steinless Steel Valved (C e G), belle ed intonate ma anche qui ci ho messo le mani
Una Seydel 1847 in Eb che invece mi ha profondamente deluso per la tenuta

Ho una Pure Harp MR-550 in D (arrivata dalla mia amica giapponese) ... bellissima malleabile come il burro, tanto volume, suono piacevolissimo nonostante la tonalità, perfetta sin da subito ma... tutti qui soldi non li vale

Ho quindi un Meisterklasse 580 in A comprata su ebay per 0,01 euro (essendo in metallo è stato facilissimo smontarla e sterilizzarla!), molto bella anch'essa

E infine... la SUB30 in C che sebbene sia rivoluzionaria anch'essa è uno "sfizio" molto costoso ma a parer mio almeno una bisogna averla! :mrgreen:

eh si... qualche giorno fa ho fatto una somma mentale del valore a listino della mia raccolta di "armonichine" e... mah, meglio non pensarci.

vale la pena quindi?
Secondo me almeno un'armonica "fuori dalle righe" si può osare ma considera sempre che la tonalità fa già molta differenza tra due armoniche dello stesso modello!
Il Meneghin Fuggiasco
Che l'Harp Spirit sia con te!
https://soundcloud.com/roberto-aproma
[*]https://www.reverbnation.com/bobharp8
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8145
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da Manxcat » mercoledì 20 febbraio 2013, 7:22

Buongiorno, sto uscendo, direzione Siena, in cerca di armoniche, uno dei miei passatempi preferiti: non lo sapevate?
Dunque, per quanto concerne il principio enunciato da Roberto, se valga o non valga la pena spendere il doppio o il triplo oltre lo standard qualitativo già di per sé buono, il discorso da fare è questo:
Se un'armonica X da 25 euro dà tot in prestazioni, una da 50 non dà certo il doppio, così come una da 75 non dà il triplo.
Supponiamo di valutare 10 una Special 20; ebbene se spendi il doppio puoi ottenere, che so, 12, non certo venti, come in tutte le cose.
Oltre una certa soglia i passi migliorativi sono sempre molto difficili e cari da ottenere, così come, oltre un certo livello, è sempre più difficile migliorare le proprie performances.
Buona giornata a tutti.
Carlo
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
francesco galtieri
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1067
Iscritto il: mercoledì 2 giugno 2010, 16:23
Località: Messina

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da francesco galtieri » mercoledì 20 febbraio 2013, 8:32

IlGrandeCocomero ha scritto: Ora non ci resta che aspettare le risposte di chi sa...Galtieri, Roberto, Carlo, dove siete finiti?? ;)
Eccomi! :twisted: dunque dunque....qui si parla di comprare armoniche......Bene! :twisted:
Kohai, io posso solo dirti che quelle che hai preso in considerazione sono tutte armoniche con una qualità costruttiva molto alta, e ciò giustifica in gran parte il prezzo di acquisto, inoltre hanno tutte un'ottima tenuta e delle stupende ance che ti dureranno moltissimo. Per ciò che riguarda il suono non mi esprimo più di tanto visto che il suono che più preferisco è quello che mi danno le Marine Band classic e quello delle seydel session, o meglio....il suono che mi danno i reed e le ance della marine band e della session, visto che tutto il resto ce lo metto io :mrgreen:
Qualsiasi scegli cadi in piedi tranquillo :wink:
f.g.
เขาเป็นคนที่ไม่กลัวความตาย
Avatar utente
CCristian
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 1411
Iscritto il: lunedì 28 marzo 2011, 7:44
Località: Oslo

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da CCristian » mercoledì 20 febbraio 2013, 10:31

Buongiorno a tutti, o oramai buona 3/4 di giornata, visto che 1/4 è già quasi passato :)
Ieri sera alla fine non mi sono connesso e quindi non vi ho tediato con nessun post, ma oggi se riesco, qualche ritaglio me lo rubo e qiundi vi tedierò :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:

Tornando al post:
Manxcat ha scritto:A mio parere, tra quelle che citi, non avrei dubbi e sceglierei la stupefacente Pro Master Valved. Perché stupefacente?
Perché ti stupirà per la bellezza, per la consistenza, oltre che per il suo suono forte e corposo.... Soldi spesi bene, per sempre. Un'armonica che, secondo me, non ha rivali.....
Tra quelle che hai citato, lunica che ho è la Promaster Valved e sulla quale sono d'accordissimo con quanto ha scritto Carlo; con l'unica piccola differenza di opinione riguardo agli accordi, nel senso che suonate ad accordi mi piacciono di più le Hohner in generale, le Suzuki le trovo ottime ma le preferisco suonate a note singole... qui ovviamente è un questione puramente di gusti personali e non di qualità delle armoniche.
Manxcat ha scritto:...inoltre, essendo una Half Valved, ma qui invado il territorio di Cristian, ti consente di effettuare, con la stessa tecnica del bending, alcune note che altrimenti richiederebbero l'uso degli overbending....
Grazie di avermi citato come conoscitore di questo territorio, ma purtroppo la mia conoscenza è più teorica che pratica, quella pratica arriva a effettuare i bending singolarmente e non a utilizzarli armoniosamente in un brano, quindi per la pratica il territorio è di Roberto :) . Comunque proprio riguardo ai bending con le half vavled, devo direi che qualche giorno fa mi sono messo li a provare a farli e a controllarli microfono e programma dedicato e il risultato è che con la half valved, pieghi tutte le ance quasi quanto vuoi, e non solo come riportato nei vari schemi che trovi in giro e che abbiamo pubblicato pure qui in qualche post. Ovvio gli schemi che trovi, ti riportano i bending aggiuntivi di cui hai bisogno e non tutti quelli che puoi ottenere, anche perchè penso che forse "piegare" eccessivmente un'ancia, sia un po' rischioso e se inoltre le ance vicine ti permettono di raggiungere quella nota sforzandole meno, forse questo è preferibile....

Di Seydel "un po' costose" (parlo di diatoniche) ho solo la Session Steel, ma essendo questa in LC, non posso espriemere pareri relativi, essendo una tonalità particolarissima e inevitabilmente quando si va così in basso le ance sono poco reattive, ma questo è intrinseco e non dipendente dal fatto che è una Seydel o altra marca... Poi di Seydel diatonica "un po' costosa" ho la Blues session pro12 accordata solo ma anche questa è un modello particolare e non confrontabile con una 10 fori standard.

Concordo pienamente anche con quanto espresso da Roberto:
robertoguido ha scritto:.....vale la pena quindi?
Secondo me almeno un'armonica "fuori dalle righe" si può osare ma considera sempre che la tonalità fa già molta differenza tra due armoniche dello stesso modello!
Per finire e fare un discorso generale potrei dirti che a mio parere un'armonica da 20-30 euro giustamente settata non ha nulla da invidiare ai modelli più costosi in fatto di suono generale; ma come ti ha scritto giustamente Carlo, oltre a materiali migliori e a una più attenta costruzione, ci sono una serie di sfaccettature sia estetiche, sia di suono, sia di anatomicità, che hanno un certo valore, ma questo valore aggiunto è spesso soggettivo.
Riassumendo, io della Promaster Vavled sono molto felice, mi piace, sono contento di averla acquistata e mi diverto a suonarla, ma questo non esclude che certi giorni le preferisco la classica Blues Harp ben settata.
Ciao
CCristian

P.S.
robertoguido ha scritto: La verità è che la ProMaster (non valved) l'ho ordinata ma non mi è ancora arrivata :| Da cui la mia invidia :twisted:
....è un'invidia ben riposta, perchè la Promaster è bella bella... e poi se vuoi, le valvole gliele puoi sempre incollare tu :-)

Nel salutarvi aggiungo che è un po' che mi intriga pure la Hammond.... si lo so, non ne ho bisogno e poi probabilmente è uguale alla Promaster, solo in una veste di colori differenti.... ma mi piace e mi sa che ci metterò sopra le mani un giorno o l'altro :mrgreen: :mrgreen: :mrgreen:
Only one rule: if you like it when you play it, is good. That's all. (Bob Brozman)
Avatar utente
Manxcat
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 8145
Iscritto il: giovedì 23 aprile 2009, 9:09
Località: Arezzo

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da Manxcat » mercoledì 20 febbraio 2013, 16:12

Manxcat ha scritto:Buongiorno, sto uscendo, direzione Siena, in cerca di armoniche, uno dei miei passatempi preferiti: non lo sapevate?
Scusate l'autocitazione, ma non mi sembrava carino non mettervi a conoscenza del contenuto del mio carniere al ritorno da Siena. Ho trovato un negozio, di quelli vecchio stile, gestito da due signore molto carine, educate, come piacciono a me, che hanno prezzi favolosi sulle Suzuki ed anche sulle altre; peccato che questa scoperta l'ho fatta dopo aver comprato la SCX 56 e la Pipe Humming, perchè avrei potuto risparmiare, comprese le spese di spedizione che ho pagato, una cifra pari al prezzo di una Promaster 350. Insomma, tanto per non tornare a mani vuote, cosa che detesto, e sono certo che voi mi capirete, ho preso una Maior 5, la cinque fori della Suzuki, che userò come portachiavi; una Promaster Valved in Sib, che userò per suonare in seconda posizione eventuali brani in Fa, ed una Lee Oskar in LAm, alla faccia della crisi, che userò per provare una tonalità minore, mai avuta.
Questo è quanto vi dovevo, e ora mi sento più tranquillo.
Roberto, rimango a tua disposizione per eventuali chiarimenti i delucidazioni per tue future iniziative; lo stesso dicasi per Cristian. Mi scuso con Ben per aver un po' deviato dalla sua domanda, ma ho scritto qua a conferma della mia propensione per la Promaster Valved.
Cordialmente.
Carlo
I can resist anything except temptation to buy a new harmonica
Avatar utente
KohaiHarp
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 501
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 12:03

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da KohaiHarp » mercoledì 20 febbraio 2013, 21:17

Ciao! :D
ringrazio tutti della partecipazione! Terrò conto delle vostre opinioni!
A questo punto direi che la promaster normale la escludo, tanto prenderla per prenderla, tanto vale provare subito la valved.
La crossover in realtà avendo il comb in bamboo, posso più o meno aspettarmi come sarà, ma più che altro mi intriga il comb di quel materiale.
La manji invece, a quanto pare, non è molto amata qui sul forum :) ho trovato solo un vecchio post (http://www.doctorharp.it/forum3/viewtop ... n+la+manji) in cui Mark dice di averci fatto pace, pur continuando a preferire la promaster...
Bene :)
Grazie di nuovo, mi prenderò qualche settimana per decidere e poi vedrò per cosa optare (anche a seconda della reperibilità nei negozi in zona) :) .
Buona serata!
Ben

"To do is to be" Nietzsche
"To be is to do" Kant
"Do Be Do Be Do" Sinatra
Avatar utente
dario79
=|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 388
Iscritto il: venerdì 22 maggio 2009, 15:35

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da dario79 » giovedì 21 febbraio 2013, 17:52

Zitto zitto cacchio cacchio .... lascio un mio commento personale.
La Crossover è veramente una bella armonica ed ha un volume molto alto. Riguardo al comb che ti intriga: tieni presente che il bamboo è un legno idrorepellente ma per ottenere lo spessore del comb occorre incollare (se non sbaglio) tre pezzi in quanto lo spessore del bamboo non è sufficiente per realizzare un unico pezzo. Infatti se non sbaglio si parla di "bamboo laminato". Ciò non significa che non sia buono, però è quella "nota" che fa calare un pò l'attrazione nei suoi confronti.
Per quanto riguarda la Promaster (io ho quella senza valvole) la trovo particolarmente pulita nelle note singole e adatta al suono Irish :wink:

Detto questo sembra quasi che io preferisca la Promaster .... invece no :mrgreen: .... il suono rozzo della Crossover mi affascina di più :)

Quindi .... :?
Dario
Avatar utente
KohaiHarp
=|o|o|o|o|o|o|=
Messaggi: 501
Iscritto il: domenica 15 gennaio 2012, 12:03

Re: Confronto armoniche di gamma medio-alta

Messaggio da KohaiHarp » lunedì 25 febbraio 2013, 16:35

Scusami Dario! Ho involontariamente ignorato il tuo commento!
Beh...ci penserò...se da top music store a Milano mi fanno arrivare la valved probabilmente spenderò per quella...altrimenti andrò ad ispirazione! :D
Bye
Ben

"To do is to be" Nietzsche
"To be is to do" Kant
"Do Be Do Be Do" Sinatra
Rispondi