Oggi è lunedì 11 dicembre 2017, 19:04




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ Array ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Con quale cromatica iniziare?
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2017, 12:14 
Non connesso
=|o|=

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2012, 22:36
Messaggi: 14
Salve a tutti!
Vorrei imparare a suonare questo affascinante strumento ma non so proprio quale sia il modello più adatto ad uno che, come me, parte totalmente da zero. Leggendo varie discussioni a riguardo online, però, mi sono fatto qualche idea e quindi direi che, al momento, sono indeciso tra i seguenti quattro modelli:

-Seydel Chromatic Standard 48: è relativamente "economica" (si compra con circa 66 euro) ma, saprete sicuramente meglio di me, non è certo di eccelsa qualità (anche se resta comunque una tedesca) ed ha la particolarità di non avere le valvole (questa caratteristicha, a dire il vero, non ho capito se possa essere uno svantaggio oppure un vantaggio per un principiante);

-Hohner Super Chromonica 270 Deluxe: armonica consigliata da molti (se non erro, anche da Max De Aloe) ma mi perplime il fatto che il comb sia in legno di pero (vale lo stesso discorso che si fa a chi vuole imparare a suonare la diatonica, sconsigliando i comb in legno per tutta una serie di motivi oppure, essendo nella Super Chromonica l'imboccatura in metallo, va bene iniziare anche con un comb in legno?)
Davvero le armoniche cromatiche sono strumenti così delicati che dopo alcuni mesi vanno già cambiati?
Se così fosse, non me la sentirei di spendere troppi soldi per uno strumento che non so suonare;

-Suzuki scx 48: costa più della Hohner di cui sopra ma ha tutta una serie di caratteristiche (comb in ABS, ance in fosforo bronzato termosaldate, ecc.) che dovrebbero renderla ben più resistente (e quindi a me più "appetibile");

Suzuki scx 56: è la più cara delle quattro ma ha il vantaggio di coprire 3 ottave e mezzo, quindi sembra adatta praticamente a qualsiasi genere musicale (correggetemi se sbaglio) e visto che non ho uno genere in particolare che voglio imparare potrebbe andare bene. Il discorso che faccio qui è semplice: se si tratta di armoniche veramente così resistenti e durature (e di elevata qualità), spenderei sì di più ma farei la spesa una volta e basta.

Voi che cosa mi suggerite?
Uno di questi modelli o altro ancora?
In ultimo, avendo la possibilità di evitare di pagare le spedizioni grazie ad amici che si recherebbero negli USA, comprereste un'armonica di questo tipp su Amazon.com (quello americano) oppure è troppo "rischioso"?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Con quale cromatica iniziare?
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2017, 20:10 
Non connesso
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Messaggi: 1316
Località: Decimoputzu (CA)
Purtroppo non suono la cromatica. In attesa che qualcuno che la suona si faccia presente, mi permetto di darti un modesto suggerimento.

Se non lo hai già fatto scorri l'intera sezione ARMONICA CROMATICA del forum e troverai sicuramente i consigli richiesti. Vedi, ad esempio, in questo collegamento:

viewtopic.php?f=6&t=5869

Per quanto riguarda dove acquistare potresti rivolgerti alla italiana:

http://www.harpelite.com/

Fa ottimi prezzi. Puoi porre le domande ed esprimere le tue perplessità, in italiano, prima di procedere all'acquisto. Anche per modelli momentaneamente non in catalogo.
Personalmente mi sono sempre trovato bene

_________________
Luisiccu


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Con quale cromatica iniziare?
MessaggioInviato: sabato 11 febbraio 2017, 20:47 
Non connesso
=|o|=

Iscritto il: lunedì 9 gennaio 2012, 22:36
Messaggi: 14
Grazie mille per aver risposto :D
Conosco www.harpelite.com e probabilmente è sul quel sito che farò l'acquisto (se lo farò) ma se dovessi scegliere la Suzuki scx 48 potrei risparmiare circa 32 euro acquistandola su Amazon.com (non pagherei le spedizioni perché me la porterebbe un'amica di ritorno dagli USA). Ma se poi è difettata?
32 euro valgono la candela?

Grazie soprattutto per il link dell'altra discussione, l'ho trovata utile e molto interessante... Ed in effetti mi chiedo (come l'autore dell'altro post): ne vale la pena prendere una cromatica e spendere tanti soldi, considerando che non ho alcuna esperienza musicale?


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Con quale cromatica iniziare?
MessaggioInviato: domenica 12 febbraio 2017, 16:53 
Non connesso
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Messaggi: 1316
Località: Decimoputzu (CA)
Harpelite fornisce un buon servizio post vendita.

La scelta della cromatica deve essere motivata dal desiderio di... apprendere la cromatica.

Tieni conto che pur appartenendo alla stessa famiglia ARMONICA, la cromatica, la diatonica, la tremolo e l'ottave sono strumenti diversi dal funzionamento diverso.

La differenze possono essere anche notevoli a secondo del punto di vista che le osservi.

Perciò devi fare una scelta di principio privilegiando quella che più ti ispira e sembra a te più congeniale.

_________________
Luisiccu


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Con quale cromatica iniziare?
MessaggioInviato: domenica 7 maggio 2017, 20:23 
Non connesso
=|o|=

Iscritto il: sabato 8 aprile 2017, 23:32
Messaggi: 21
Località: Segrate
Buongiorno a tutti!
Mi aggancio a questo topic per riprendere quanto annotato da Alexander:

Cita:
questa caratteristicha, a dire il vero, non ho capito se possa essere uno svantaggio oppure un vantaggio per un principiante


La stessa domanda me la sto ponendo io in questi giorni.

Ho acquistato una Hohner Discovery 48 come prima cromatica ormai sei mesi addietro. Qualche settimana fa ho poi comprato una swan 10 fori per curiosità e per avere qualcosa di econonico da portarmi in giro. Ma dal primo approccio ho trovato molto piú adatta a me questa armonica che non la Hohner per i seguenti motivi:

- suono meno acuto, che trovo quindi molto meno "fastidioso", sulla terza ottava
- note che rispondono subito, senza bisogno di metterci troppo fiato per ottenerle (appoggio lelabbra, soffio leggermente e ottengo la nota pulita)
- mouthpiece sul quale le labbra scivolano piú facilmente
- praticamente nessuno "sfiatamento", cosa che con la Discovery ottengo ancora su un paio di fori

Quindi, attualmente, uso la Hohner per gli esercizi di metodo (seguo quello di Max de Aloe) dato che é completa nelle tre ottave e non presenta note in posizioni diverse (come invece capita per il 9-10 foro della swan). Ma per il resto, qualsiasi brano sia ottenibile sui 10 fori lo suono dulla Swan con vero piacere!

E quindi qui sorgono i miei dubbi da principiante per i quali chiedo supporto:

- Incomprensione di come possa risultarmi piú facile suonare un armonica che, dato il prezzo e alcune recensioni che trovo in internet, non prometteva grandi cose
- L'assenza di valvole può essere la causa della sua maggior semplicità nell'ottenere note pulite ed immediate?
- Se sí, é consigliabile ad un principiante utilizzare questo strumento invece di una armonica piú "classica" con le valvole? Non rischia di essere una scorciatoia deleteria?

Saluti!


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ Array ] 


Chi c’è in linea


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


Chat | Forum | Newsletter | Guestbook | Download | Privacy

DoctorHarp - Sichelia.Net Copyright 2000-2010 - Tutti i diritti riservati
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.



Powered by phpBB