Oggi è domenica 17 dicembre 2017, 12:09




Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ Array ] 
Autore Messaggio
 Oggetto del messaggio: Impostazione
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2015, 11:25 
Non connesso
=|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 13:12
Messaggi: 43
Località: Napoli
Salve ragazzi, premetto che quello che scrivo, lo scrivo perché ho un piccolo periodo di frustrazione sullo strumento...
Insegno canto ho studiato con prof privati mi sono diplomato in 2 accedemie e continuo in modo maniacale ad amareo la musica partendo dalla pura teoria fino alla pratica... Ok, ora arriva la domanda ;b
Allenandomi sull' approccio modale...basandomi su ear training su intervalli scale e arpeggi, esecuzione sui vari registri, utilizzo del piano per quanto riguarda gli accordi per sviluppare l' impro, il fraseggio, lo studio della tecnica ecc... Noto una rigidezza di base sulla cromatica, (una volta studiato il pezzo lo suono, ma l'approccio è di lotta) non riesco ad essere libero come sul mio strumento principale e questa cosa mi pesa, perché amo proprio questo strumento...Qualche guru può darmi dei consigli per lo sviluppo dei cromatismi per esempio o trucchetti, più che altro esercizi utili, che casomai basandomi su metodi di altri strumenti a fiato non riesco ad ottenere se non con grossa fatica, forse è dovuto anche alla scelta del repertorio che tendo a suonare...a volte suono la cromatica come se fosse un sax, a volte invece troppo staccato, ma penso che non si può fare il sassofonista con la cromatica.(mi riferisco al fraseggio) poi potrebbe essere che non essendo mai soddisfatto mi faccio solo seghe mentali.
Vi ringrazio spero di essere stato chiaro, forse no, però ci ho provato hehe.. Ps: grazie per la comprensione

_________________
....The future was canvass and life was their paint....
Wanted but not welcome


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Impostazione
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2015, 17:54 
Non connesso
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 16 giugno 2012, 9:12
Messaggi: 1199
DaniloDioNeARomano ha scritto:
...mi faccio solo seghe mentali........


Ecco Danilo. Non sono sicuramente il guru che ti aspettavi, pero' vedo che hai colto nel segno......Insisti......

_________________
Logic will get you from "A" to "B". Imagination will take you everywhere...


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Impostazione
MessaggioInviato: mercoledì 15 aprile 2015, 19:40 
Non connesso
=|o|o|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Avatar utente

Iscritto il: giovedì 30 dicembre 2010, 1:21
Messaggi: 3090
Località: Milano
Neanche io sono un guru (purtroppo ce ne sono pochi che si prodigano negli aiuti :| ) ma capisco cosa intendi in quanto anche io vivo lo stesso "cruccio" o sega (vedi tu cosa rende meglio l'idea).

Premetto che ho studiato musica (pianoforte) per parecchi anni e strimpello un po' di tutto, i fedeli del forum e che sono attivi sul musiclab lo sanno :mrgreen:

Ma veniamo a noi: ho approcciato lo strumento appoggiandomi ad un bravo maestro (io amo il jazz) che sostanzialmente mi ha fornito sia le canoniche basi teoriche che alcune indicazioni molto pratiche (sempre con finalità e velleità jazzistiche).
Anche io quindi mi sono esercitato e mi esercito con spartiti e manuali di fraseggi ed improvvisazione che fanno riferimento a strumenti a fiato tra cui il sax.
Tuttavia le chiavi che ha il sax ti permettono di ottenere passaggi che con l'armonica (ma ma anche con un flauto) sono molto impegnativi e risultano innaturali.
Lo strumento a fiato più "vicino" è forse di più il flauto per cui se trovi partiture o esercizi per flauto questi invece sono più indicati (anche come estensione).

Per quanto riguarda la nostra armonica cromatica c'è poi da considerare il fattore meccanico: inspirazione, espirazione salti tra fori che complicano i legati e i glissati per cui determinati passaggi e fraseggi riescono meglio in determinate tonalità piuttosto che in altre.
Il mio prof a tal proposito mi suggeriva di studiare un brano in diverse tonalità così come, una volta isolata un frase (magari trascritta da un solo che mi piaceva) me la faceva suonare in tutte le tonalità.

E così ho scoperto che certi brani diventano più fluidi e suonabili magari in Eb o Bb piuttosto che in C.
Addirittura chiavi pianisticamente difficili come il Db o il Gb diventano invece fluidi ed agevoli con la cromatica.

Il consiglio che ti posso dare sulla mia misera esperienza è quello quindi di trascriverti alcuni fraseggi per te significativi in varie tonalità questo ti aiuta ad identificare più rapidamente le tonalità "ideali".

Spero quantomento di averti fornito qualche spunto di riflessione

Roberto

_________________
Il Meneghin Fuggiasco
Che l'Harp Spirit sia con te!
https://soundcloud.com/roberto-aproma
[*]https://www.reverbnation.com/bobharp8


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Impostazione
MessaggioInviato: venerdì 17 aprile 2015, 23:17 
Non connesso
=|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 27 ottobre 2012, 13:12
Messaggi: 43
Località: Napoli
Grazie per il consiglio... Vedrò qualcosa per flauto, il fatto di spostarmi lo i temi in più tonalità lo faccio, ultimamente mi sto allenando con un programma di ear training specifico nella creazione di melodie (sono pigro hehehe)... Ho notato anche io che in determinate tonalità il tutto è più fluido... Personalmente odio il Si Maggiore è proprio scomodo e il fa minore mi piace ma mi spiazza sui salti.... Avevo notato mentre imparavo Take five anche io che il Eb è easy, tonalità in cui mi escono più semplici anche i cromatismi.... Grazie ancora ragazzi..
Piccolo Ot
Ps: ho appena preso una Saxony, per adesso dico che è perfetta e piccola di dimensione cosa che mi piace molto, spero la facciamo prima o poi 16 fori... Anche se ho notato che non esistono armoniche diatoniche nemmeno seydel in tonalità Low con ance in acciaio..
Pps: aiutatemi le armoniche sono una droga

_________________
....The future was canvass and life was their paint....
Wanted but not welcome


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
 Oggetto del messaggio: Re: Impostazione
MessaggioInviato: sabato 18 aprile 2015, 16:22 
Non connesso
=|o|o|o|o|o|o|o|o|=
Avatar utente

Iscritto il: sabato 23 giugno 2007, 12:18
Messaggi: 1318
Località: Decimoputzu (CA)
La Seydel ha il modello di diatonica SEYDEL BLUES SESSION STEEL che ha appunto le ance in acciaio anche nelle tonalità basse. Personalmente da Harpelite ho acquistato quella in DO Low. E' bella anche a vedersi anche se il costo non è proprio basso.
Salutissimi

_________________
Luisiccu


Top
 Profilo  
Rispondi citando  
Visualizza ultimi messaggi:  Ordina per  
Apri un nuovo argomento Rispondi all’argomento  [ Array ] 


Chi c’è in linea

Array


Non puoi aprire nuovi argomenti
Non puoi rispondere negli argomenti
Non puoi modificare i tuoi messaggi
Non puoi cancellare i tuoi messaggi
Non puoi inviare allegati

Cerca per:
Vai a:  


Chat | Forum | Newsletter | Guestbook | Download | Privacy

DoctorHarp - Sichelia.Net Copyright 2000-2010 - Tutti i diritti riservati
E' vietata la riproduzione dei contenuti presenti in queste pagine anche se parziale.



Powered by phpBB